Coinlist.me: Tutto quello che c'è da sapere su Bitcoin e Altcoin

Cos’è Bitcoin e come funziona

Il Bitcoin è una moneta digitale o criptovaluta, basata sulla matematica e la crittografia in modo che sia sicura e controllata. I bitcoin non esistono fisicamente ma con essi è possibile acquistare nei negozi on-line, pagare nei negozi fisici, o convertirli in euro accedendo da un bancomat direttamente al tuo portafoglio Bitcoin.

NOME DEL BROKER VANTAGGI DEPOSITO MINIMO CRIPTOVALUTE DISPONIBILI INIZIA A FARE TRADING
eToro Accetta Paypal €200 Bitcoin, Ethereum, Litecoin, Ripple, Dash Compra Bitcoin
AVA Trade Bonus del 30% €100 Ethereum, Bitcoin, Ripple, Litecoin Compra Bitcoin

Stiamo parlando di una valuta decentralizzata che non appartiene e che non stampa nessun paese. Inoltre, ci sono solo due parti (pagamenti P2P) che entrano in gioco nelle transazioni, la persona che invia il denaro e colui che lo riceve, nessuna banca o altri enti che controllano e lo rincarano con eventuali commissioni di trasferimento di denaro o di transazione economica.


Il Bitcoin è stato rilasciato nel 2009 da una persona che ha utilizzato lo pseudonimo Satoshi Nakamoto, dal 2010 la comunità di sviluppatori è stata incaricata del suo protocollo. Il nome Bitcoin si riferisce alla valuta, alla propria rete di pagamenti P2P e al suo protocollo operativo.

Come funziona il Bitcoin?

Non c’è bisogno di entrare negli aspetti tecnici per conoscere come funziona il Bitcoin in Italia o come lo si può utilizzare per acquistare nei negozi, vendere o ricevere un bonifico da qualsiasi parte del mondo. Quindi diamo un’occhiata ai concetti base:

  • Il primo è quello di installare un’applicazione sul tuo cellulare o computer (MultiBit, Electrum) in modo da disporre di un portafoglio Bitcoin sul quale conservare il tuo denaro (noto anche come “wallet” o portafoglio), qualcosa di simile a un conto corrente bancario. Una volta installata sarai già in grado di pagare o ricevere i Bitcoin.
  • Al momento dell’entrata in funzione verrà anche generato un primo indirizzo Bitcoin, qualcosa di simile a una e-mail. Questo ti servirà per poter ricevere il denaro, in modo da inviarlo a qualcuno e ricevere i Bitcoin nel tuo portafoglio. Potrai creare il numero di indirizzi che desideri, si consiglia di usarli una sola volta.

Ottenere Bitcoin

Puoi acquistare in uno scambio con la tua carta di credito o il tuo conto corrente bancario, puoi vendere qualcosa e ricevere un accredito in Bitcoin, acquistarli o scambiarli con un amico, o ottenerli attraverso l’estrazione.

Spendere Bitcoin

Se ti sei mai chiesto a cosa serve un Bitcoin, devi sapere che ti servirà per pagare molti servizi o prodotti, e che sempre più aziende si lasciano pagare con questa moneta.

Sicurezza dei Bitcoin

La produzione e le operazioni realizzate con queste valute virtuali sono controllate attraverso problemi matematici e di crittografia. La crittografia assicura che la generazione di nuove frazioni di questa moneta e le operazioni che vengono realizzate con essa siano sicure e legittime.

Tutte le transazioni vengono effettuate tramite una rete P2P, nella quale solo due persone sono coinvolte. Ma anche se la cosiddetta criptovaluta non richiede una terza parte che supervisioni le operazioni, la possibilità di frodi non esiste, dato che tutte le operazioni sono confermate dalla comunità e vengono registrate e disposte in ordine cronologico in una contabilità pubblica, conosciuta con il suo nome inglese “block chain”.

Tra le sue misure di sicurezza è inclusa anche la chiave privata e personale con la quale vengono firmate le operazioni. Serve per confermare che una transazione è stata realizzata e serve ad evitare che gli importi possano essere alterati.

Inoltre, come la maggior parte delle criptovalute è open source. Ciò significa che chiunque con la conoscenza adeguata può rivedere il protocollo Bitcoin e verificare che nulla sia stato aggiunto in modo fraudolento, ed in aggiunta, gli utenti possono aggiungere nuove funzionalità o cancellare quelle obsolete.

Bitcoin è una moneta anonima

L’anonimato è una parte molto importante per quanto riguarda questa valuta, anche se ogni transazione eseguita in Bitcoin rimarrà in un registro pubblico. Si può dire che tali operazioni sono anonime alla pratica, dato che sia il nome del compratore che quello del venditore non saranno mai pubblicati, così come non saranno pubblicate altre informazioni personali come l’indirizzo o il numero di telefono. Saranno disponibili solo gli identificatori del portafoglio, senza mai sapere a chi appartengono.

Proprio l’anonimato sarebbe una delle caratteristiche principali che definiscono la valuta Bitcoin, in quanto ti dà la libertà di comprare e vendere senza dover esporre il tuo nome. D’altro canto, questo ha causato che alcune persone utilizzino bitcoin per pagare servizi o prodotti illegali (droga, armi, ecc.).

eToro

  • Broker Regolamentato e Sicuro
  • Basse Commissioni
  • Crypto Copy Trader
  • 83% di Ritorno con Crypto Copy Fund
Accetta Paypal
Compra Bitcoin

Ci sono commissioni per effettuare una transazione?

Effettuare una transazione internazionale, un trasferimento o comprare in un negozio, di solito non ha costi di commissioni, dal momento che nessuna banca è coinvolta. Ma attualmente si è arrivati alla conclusione che è bene stabilire una piccola commissione volontaria, che da un lato compensa il lavoro dei minatori e dall’altro, stabilisce un tempo di conferma più veloce (meno di 10 minuti).

Nel caso in cui ci siano alcune commissioni o tasse obbligatorie, e sempre che si tratti di transazioni che si possano denominare normali, questi costi saranno veramente piccoli e non supereranno l’equivalente di pochi centesimi di euro. Niente che possa essere paragonato a quelli praticati delle banche o dalle imprese tradizionali.

Il sistema di commissioni è qualcosa che è attualmente ancora in fase di sviluppo, al momento non è legato alla quantità di Bitcoin da inviare, in questo modo possiamo trovare casi in cui:

• Durante il trasferimento di 500 BTC, ci verranno addebitati 0,0010 BTC.
• O casi in cui ci verranno addebitati 0,0010 BTC per trasferire 0,05 BTC.

In questo momento il metodo di calcolo delle commissioni viene stabilito in base al volume di dati della transazione e il numero di operazioni eseguite. Ciò significa che se si riceve un gran numero di piccoli pagamenti, si spende di più in commissioni che se si riceve un unico grande pagamento.

Quindi, se si riceve un gran numero di piccoli pagamenti o se si paga un gran numero di piccole frazioni di bitcoin, si pagheranno più commissioni che se si trattasse di una singola operazione più grande.

Quali attività commerciali accettano bitcoin?

Attualmente tutti i tipi di aziende, imprese e siti web accettano pagamenti in Bitcoin, quindi è possibile pagare qualsiasi servizio o comprare praticamente tutto ciò che si desidera. Ma se ci concentriamo sulle imprese che si trovano per strada in Italia:

Nelle grandi città come Firenze, Napoli, Milano o Roma si concentrano il maggior numero di negozi e aziende che accettano pagamenti con Bitcoin. Ma si possono trovare sempre più alberghi, negozi, agenzie di viaggi e ristoranti che permettono di pagare con questa valuta, e per questo, è necessario solo disporre di un cellulare o di un altro dispositivo nel quale è stato installato il portafoglio.

Qual è il valore di un bitcoin?

Anche se in molti paesi questa valuta diventa più stabile della valuta stessa, la verità è che è soggetta a fluttuazioni e il suo valore può salire o scendere proprio come fanno le altre valute.

  • Attualmente 1 Bitcoin vale 732 euro ed è in chiaro aumento dall’inizio di quest’anno, quando il suo valore era di 369 €.
  • Questa valuta può essere suddivisa in “satoshis”. 1 satoshi equivale a 0,00000001 Bitcoin.
  • I bitcoin sono identificati con il simbolo ฿ o Ƀ.

Ci sono persone che speculano e investono in Bitcoin e, anche se questo non è lo scopo della valuta, guardando i prezzi di inizio e fine anno, si può dire che è un investimento molto redditizio.

NOME DEL BROKER VANTAGGI DEPOSITO MINIMO CRIPTOVALUTE DISPONIBILI INIZIA A FARE TRADING
eToro Accetta Paypal €200 Bitcoin, Ethereum, Litecoin, Ripple, Dash Compra Bitcoin

Chi supporta il Bitcoin?

Come già detto, il Bitcoin non è una valuta tradizionale. Si tratta di qualcosa di nuovo e indipendente, non è sostenuta da alcun paese o organizzazione, né ha nulla a che fare con il sistema finanziario tradizionale, il quale si basa sul sistema aureo.

Pertanto il Bitcoin è un ecosistema sostenuto da migliaia di utenti, governato dalla crittografia e dalla matematica. Il suo codice è aperto e chiunque può verificarlo, nessuno può cambiare unilateralmente il sistema, tutti i membri devono approvarlo e quindi qualsiasi tipo di manipolazione è impedita

Cos’è l’estrazione di bitcoin?

Il Bitcoin utilizza funzioni di crittografia SHA-256, come il suo schema di test di lavoro (proof-of-work) per generare nuovi blocchi di transazioni, che saranno aggiunte alla catena di blocchi (blockchain).

Le transazioni incluse nel registro pubblico o catena di blocchi, devono sempre essere confermate da parte degli utenti della rete. È qui che entrano in gioco i cosiddetti minatori, che utilizzano un potente hardware in grado di elaborare le transazioni e quindi in grado di ottenere un pagamento in Bitcoin.

Le migliori alternative al Bitcoin

Le criptovalute non sono nuove, l’idea è emersa nel 1988 dalla mano di Wei Dai e da allora ci sono state diverse iniziative. Non tutte hanno avuto lo stesso successo, ma ci sono alcune valute alternative che sono note come Altcoin e che vale la pena conoscere:

Litecoin

Si basa su Bitcoin ed infatti è praticamente uguale. Le differenze sono nella elaborazione di blocchi più veloce e quindi una conferma di trasferimento più veloce (2,5 minuti), che rende il processo di estrazione molto più facile e moltiplica per 4 il numero di Bitcoin disponibili.

Fonti consultate
1. Per un breve periodo di tempo furono coniate monete Bitcoin conosciute come monete Casascius.
2. Satoshi Nakamoto: un esperto di computer di nome Craig Wright dice di essere il creatore dei Bitcoin e ha offerto alla comunità le prove della prima transazione di 10 Bitcoin che ha realizzato a Hal Finney nel gennaio del 2009.