Ethereum (ETH) - La Vera Alternativa al Bitcoin?

Sin dalla presentazione del progetto nel dicembre 2013, è stato chiaro a tutti che Ethereum apportava al mondo delle criptovalute qualcosa di più. Infatti, la piattaforma blockchain è nata con l’intento di introdurre nel mondo digitale gli smart contract teorizzati da Nick Szabo alcuni decenni prima.

Prosegui la lettura della guida e al termine avrai appreso tutto ciò che c’è da sapere su uno dei progetti più avvincenti e ricchi di sfide del mondo crypto.

Il team di Ethereum: Vitalik Buterin e gli altri

Un giovanissimo programmatore con doppio passaporto, russo e canadese, Vitalik Buterin, nel dicembre del 2013 ha presentato il primo documento in cui ha descritto in linea teorica il suo progetto.

La sua idea, pubblicata anche su Bitcoin Magazine, ha riscosso un ampio interesse che ha spinto Buterin e gli altri sviluppatori cofondatori, Gavin Wood, Jeffrey Wilcke e “Heikoheiko”, a trasformare il documento in un software funzionante.

Il 2014 è stato l’anno della svolta: attraverso una raccolta di fondi pubblica (una sorta di ICO), Vitalik e compagni hanno raccolto la considerevole cifra di 18 milioni di dollari in BTC.

Il 30 luglio 2015 il gruppo di programmatori ha rilasciato la prima versione ufficiale di Ethereum.

ethereum
Guida approfondita alla criptovaluta Ethereum Cascade Creatives/ Shutterstock.com

Le Migliori Piattaforme di Trading

Cosa sono gli smart contract?

Gli smart contract (contratti intelligenti) sono la grande innovazione di Ethereum, non perché inventati dagli stessi ideatori, ma perché finalmente trovano un’applicazione funzionante nella realtà digitale.

Gli smart contract di Ethereum sono monete digitali altamente programmabili: consentono di inviare denaro da A a B solo se si verificano determinate condizioni stabilite a priori. Si tratta di un grande passo in avanti perché diventa possibile trasferire, attraverso un contratto digitale ed automatizzato, la proprietà di un bene fisico senza possibilità di falsificazioni o truffe.

Perché il nome Ethereum?

Il significato del nome Ethereum lo spiega Vitalik ai membri del forum ufficiale con queste parole: “Quando ho trovato il nome, stavo consultando un elenco di nomi di fantascienza su Wikipedia. Ho capito che questo nome mi piaceva più degli altri, suppongo perché suonava bene e conteneva la parola ‘etere’ che si riferisce all’ipotetico mezzo invisibile che permea l’universo e permette alla luce di viaggiare” (fonte: https://forum.ethereum.org).

Qual è la mission?

L’obiettivo, se così si può definire, è dare vita a un software decentralizzato in grado di gestire molteplici applicazioni sviluppate per offrire servizi digitali. Ciascuna applicazione ha un suo sistema economico autonomo e un token interno per comprare e vendere il servizio.

All’interno del software, gli smart contract svolgono la funzione essenziale di garantire l’esistenza e la proprietà dell’asset digitale.

Investitori popolari

  • Il canadese Anthony Di Iorio (Decentral Inc.) è stato tra i primi a finanziare Ethereum e per questo ne è diventato il cofondatore sin dal 2013.
  • Altro nome di spicco è quello dell’imprenditore e matematico statunitense Charles Hoskinson, noto nell’ambiente crypto per essere l’ideatore di Cardano, anch’egli tra i fondatori di Ethereum.
  • Grandi aziende del settore informatico e un gruppo di banche di rilievo mondiale hanno fondato o aderito alla Enterprise Ethereum Alliance allo scopo di utilizzare versioni Ethereum per attività di business.
  • Microsoft ha introdotto una versione commerciale di Ethereum nell’offerta di Azure. La banca statunitense J.P. Morgan ha sviluppato Quorum, piattaforma Enterprise-ready basata sul codice sorgente di Vitalik Buterin.
  • Passiamo, ora, ad un altro argomento molto dibattuto da chi si avvicina alle criptovalute in qualità di investitore.

Perché investire in Ethereum nel breve e lungo periodo

Prima di procedere è importante sgomberare la mente dal valore attuale di ETH. Per diventare un investitore del progetto Ethereum devi basarti sulle potenzialità, sulla visione e non sul prezzo in tempo reale.

Analizziamo, quindi alcuni aspetti positivi ed altri che si potrebbero opporre alla tua intenzione di investire in ethereum.

Pro

  • I beni fisici possono essere rappresentati digitalmente.
  • I contratti intelligenti consentono la notarizzazione digitale dei contratti: il notaio digitale.
  • Fruizione di servizi bancari e finanziari di nuova generazione.

Contro

  • Lo sviluppo è ad uno stadio iniziale.
  • Per avere una piattaforma robusta e matura ci vorrà ancora qualche anno.

Progetti simili

L’idea originaria di Buterin è stata un’illuminazione per coloro che hanno voluto cimentarsi con le criptovalute in un secondo momento. In tanti hanno provato a copiare la sua piattaforma, molti hanno dato vita a “nuove” piattaforme di smart contract che sono la copia quasi esatta di Ethereum, come ad esempio:

Gli ecosistemi informatici appena elencati devono molto a Buterin. TRON ed EOS (ora EOSIO) nascono come applicazioni di Ethereum e solo poi diventano una rete decentralizzata basata su blockchain indipendenti. Mentre per quanto riguarda Cardano, il fondatore Charles Hoskinson è uno dei cofondatori di Ethereum.

ethereum
Le prossime frontiere di Ethereum 

Lista di exchange e broker che offrono ETH

La criptovaluta ETH è presente in tutti gli exchange di valute digitali, la sua diffusione è estesa forse anche più di bitcoin se includiamo gli exchange decentralizzati (DEX). Questi ultimi sono diventati oltre 200 e nella stragrande maggioranza dei casi si basano proprio sul protocollo di Ethereum.

Se da un lato tutti i crypto exchange listano ETH, non tutti sono degni di fiducia. Tra i migliori trovi l’exchange istantaneo Coinbase, il servizio di scambio di Kraken e il gigante Binance.

Inoltre, i servizi finanziari regolamentati, ovvero i broker online, hanno aggiunto il mercato delle criptovalute tra gli strumenti proposti agli investitori: attualmente numerosi trading online scambiano ETH contro dollaro ed euro. Ti proponiamo la lettura della recensione di eToro per conoscere al meglio questa opportunità di investimento.

Analisi storica del prezzo di Ethereum

  • CoinMarketCap ha fissato il primo prezzo di giornata di ETH il 7 agosto 2015, a soli otto giorni dal lancio della piattaforma. Quel giorno gli ETH valevano 2,83 USD.
  • Dopodiché, il prezzo è calato sensibilmente fino a toccare gli 0,59 USD l’8 ottobre 2015, nonostante il volume giornaliero fosse di 251 mila dollari contro i 90 mila di agosto.
  • Il 2016 ha consacrato la moneta digitale ETH tra le prime per valore di mercato, il prezzo ha oscillato intorno ai 10 USD con un massimo di 19,42 il 16 giugno a soli due giorni dal più grande furto di ETH della storia, noto come “The DAO Attack”.
  • Solo nel 2017, a partire da marzo, ha avuto inizio la folle corsa verso l’alto. In quel periodo il prezzo di bitcoin era pari a 1.200 USD, la notizia che il Giappone avrebbe legalizzato il bitcoin circolava da tempo e il primo aprile 2017 è diventata ufficiale. Questo fatto ha letteralmente fatto esplodere il fenomeno delle criptovalute, facendo sì che un numero crescente di persone in tutto il mondo si sia interessato alle monete digitali e le abbia acquistate.
  • Nel giugno del 2017 le quotazioni di ETH erano pari a 391 USD, ma poi è sopraggiunto uno dei numerosi cali speculativi che hanno contraddistinto il 2017, tuttavia il prezzo è salito col tempo e il 31 dicembre comprare Ethereum con PayPal costava 731 USD.
  • Il 14 gennaio 2018 è diventato per la crittovaluta ETH un giorno memorabile: il valore è salito fino a 1.377 USD.
  • La spinta verso l’alto si è esaurita proprio a gennaio 2018, gli investitori più scaltri hanno capito il momento e hanno disinvestito massicciamente: il prezzo è dunque crollato e al termine del 2018 un ETH valeva 136 USD. Alcune esternazioni di Buterin non hanno aiutato, così come non hano fanno bene i suoi giudizi negativi nei confronti di alcuni organi di stampa di settore ed i litigi con i fondatori di altre piattaforme concorrenti.
  • Il prezzo è crollato anche per un altro fattore importante: la maggior parte delle ICO è nata sulla blockchain di Ethereum, i fondatori dei vari progetti hanno guadagnato denaro in ETH e la continua svalutazione ha messo in crisi le loro capacità finanziarie, quindi hanno venduto a loro volta per salvare il capitale raccolto durante le ICO.
  • Visita la pagina dedicata al prezzo di ethereum in tempo reale, lì troverai il widget avanzato con tante informazioni utili anche sul capitale di mercato e il volume giornaliero sempre aggiornato

Si può minare Ethereum?

Dall’analisi del valore passiamo all’attività del minare Ethereum. Per lungo tempo il mining di Ethereum è stata una grande fonte di guadagno, poi il crollo verticale del prezzo ha drasticamente ridotto i profitti e gli investimenti nel settore si sono quasi azzerati.

L’inversione di tendenza in atto possiamo desumerla indirettamente dalla difficulty di Ethereum, che negli ultimi 90 giorni (dicembre 2018 – febbraio 2019) è crollata del 21,93% (Fonte dati: Coinwarz.com). Ciò è avvenuto perché molti miner hanno staccato la spina ai loro dispositivi non più produttivi.

Il mining di ETH resta sempre possibile, l’importante è che tu sappia quanto l’investimento è sottoposto all’incertezza ed alle difficoltà tecniche. Realizzare un impianto di mining fatto in casa non è semplicissimo come ti fanno credere, soprattutto sul piano della gestione quotidiana.

Ricorda anche che nel prossimo futuro è prevista l’implementazione di Casper, un progetto che trasformerà radicalmente il modello attuale di ethereum. Con Casper, infatti, non sarà più possibile fare il mining di ETH, ma lo staking che non richiederà più l’uso di dispositivi per estrarre la criptovaluta.

Optare per l’acquisto di ethereum come forma di investimento è più semplice, comodo e in ultima analisi conveniente.

Dopo l’acquisto, naturalmente, avrai bisogno di un portafoglio dove conservare la criptomoneta, prosegui la lettura, ti forniamo qualche dritta sui migliori wallet ETH.

mining ethereum
Mining Rig pronto a minare ETH grafvision/Shutterstock.com

Portafogli Ethereum: i migliori

  • Nella giungla di wallet Ethereum disponibili abbiamo selezionato i migliori portafogli Ethereum perché tu possa conservare su di essi gli ETH in sicurezza.
  • I più sicuri sono gli hardware wallet come i Ledger wallet, di recente l’azienda francese ha immesso nel mercato il nuovo Nano X. Come alternativa ci sono i modelli Trezor.
  • Per quanto riguarda le applicazioni desktop, MetaMask ben si presta ad accogliere i tuoi ETH e tutti i token compatibili con lo standard ERC-20. Prova a scaricare l’estensione per il browser Chrome e comunicaci nei commenti come ti sei trovato.
  • Il Coinbase Wallet, che da pochissimo accoglie i tuoi bitcoin appena comprati, è una applicazione mobile dove puoi conservare in sicurezza ETH, token e collezionabili (CryptoKitties): accedi anche con l’impronta digitale.
  • Una lista completa di wallet multi criptovaluta è disponibile nell’articolo preparato qui su Coinlist.me.

Ethereum vs. Bitcoin

Possiamo paragonare Ethereum a Bitcoin? In realtà no e in breve ti spieghiamo il perché.

Bitcoin è una criptovaluta “pura”, nasce con l’intento di offrire un mezzo di scambio monetario per l’acquisto di qualsiasi cosa e in qualsiasi parte del mondo. Una speciale moneta elettronica valida ovunque, non falsificabile, non censurabile (o quasi) e facilmente conservabile in un portafoglio digitale.

Ethereum è una piattaforma distribuita di smart contract, la valuta digitale circolante nel sistema (ETH) ha la funzione di “eseguire” gli smart contract nella network, nel senso che la criptovaluta serve a pagare l’emissione del contratto intelligente.

ethereum
Bitcoin ed Ethereum a confronto.

Ethereum vs. Ethereum Classic

Mettiamo a confronto Ethereum ed Ethereum Classic.

La somiglianza tecnica è impressionante, ma ovvia: Ethereum Classic (ETC) è un hard fork di ETH, se non sai cosa è un fork, leggi il nostro glossario.

Nel mese di ottobre 2016 una porzione della originaria comunity di Ethereum ha deciso di distaccarsi dalla Ethereum Foundation per divergenze sulla gestione del caso The DAO Attack. ETC è diventata, da allora, una criptovaluta a tutti gli effetti con una sua autonomia, anche se da un punto di vista produttivo non ha mai presentato progetti significativi.

Di recente Ethereum Classic è caduto vittima di un attacco, che ha tutte le sembianze di un attacco di “selfish mining”: il miner crea una catena parallela a quella originale e in un momento successivo si ricollega alla principale copiando la sua in luogo di quella originale.

Concludendo

Iscriviti alla nostra newsletter e resta aggiornato sulle ultime notizie che riguardano Ethereum, ricevi in omaggio la nostra guida completa al Bitcoin in formato ebook gratuito.

Concludiamo la guida Ethereum con una serie di domande e risposte.

Raccomandazioni su dove fare trading con Ethereum

Domande e risposte

  1. Qual

    www.ethereum.org è il sito di riferimento.

  2. Quando

    Non c’è una tempistica certa, Ethereum ha difficoltà a completare l’aggiornamento intermedio Metropolis. I tempi per l’introduzione di Casper si allungano.

  3. Qual è la ricompensa del blocco e il tempo del blocco?

    Il block reward (ricompensa) è di 3 ETH, mentre il tempo del blocco (block time) è di 15 secondi.

Notizie riguardo a Ethereum

Hobbits è il Protocollo che Permette il Passaggio di Informazioni in ETH 2.0

Hobbits è il nuovo protocollo che permette il passaggio di informazioni attraverso i nodi nella blockchain di Ethereum 2.0 . continua a leggere …

Samsung Electronics Lancia un Wallet di Criptovalute per il Galaxy S10

Samsung Electronics ha appena rivelato il wallet di criptovalute per il telefono che ha appena lanciato sul mercato, il Galaxy continua a leggere …

Ethereum: Dopo l’Aggiornamento L’emissione dei Blocchi è più Rapida

Il ritmo di aggiunta di nuovi blocchi di transazioni alla blockchain di Ethereum è tornato a salire dopo il successo continua a leggere …

QuadrigaCX ha Immagazzinato Ethereum su Altri Exchange

Secondo le nuove prove, l’exchange di criptovalute canadese QuadrigaCX probabilmente ha immagazzinato una quantità significativa di ETH in altri exchange di continua a leggere …

Il Direttore della Ethereum Foundation Espone Novità e Cambiamenti

Aya Miyaguchi è il direttore esecutivo della Ethereum Foundation, l’organizzazione no-profit fondata e dedicata allo sviluppo continuo della seconda blockchain continua a leggere …

Ethereum Risente della Difficulty Bomb, Mining più Difficile

Ethereum è influenzato da quella che è conosciuta come la ” difficulty bomb” incorporata nel codice, e si prevede che continua a leggere …

Aggiungi un commento

Investire è speculativo. Quando investi il ​​tuo capitale è a rischio. Questo sito non è destinato all’uso in giurisdizioni in cui la negoziazione o gli investimenti descritti sono proibiti e dovrebbero essere utilizzati solo da tali persone e in modi consentiti dalla legge. Il tuo investimento potrebbe non essere idoneo per la protezione degli investitori nel tuo paese o stato di residenza, pertanto ti preghiamo di condurre la tua due diligence. Questo sito Web è gratuito per l’utente, ma potremmo ricevere commissioni dalle società che pubblichiamo su questo sito. Clicca qui per maggiori informazioni.