OneCoin: criptovaluta, schema Ponzi o una opportunità di guadagno?

Molto è stato scritto a proposito della presunta criptovaluta onecoin, uno dei progetti più longevi (esiste dal 2014) e considerato dai più una truffa, uno schema Ponzi molto fruttuoso.

Nella guida all’uso della criptovaluta onecoin, cercheremo di capire l’apparente meccanismo di funzionamento del sistema e se davvero siamo in presenza di una truffa ben architettata ai danni di ignari investitori.

Cos’è OneCoin?

OneCoin
OneCoin Cristian Source: Balate/ Shuterstock.com
  • Onecoin nasce nel 2014 con l’intento di affermarsi come punto di riferimento tra le altcoin allora esistenti.
  • Oltre alla criptomoneta i suoi ideatori realizzano OneAcademy, piattaforma educativa per l’auto apprendimento di competenze finanziarie.
  • Non solo, OneLife Network diventa una rete marketing organizzata sul modello dell’affiliation marketing online. Attraverso il network gli affiliati vendono prodotti “in grado di cambiare la vita” delle persone.
  • DealShaker.eu si afferma come negozio on-line di onecoin, dove gli utenti possono vendere corsi di formazione ed anche prodotti usati, come l’album di figurine Panini “Europa ‘80” e altra merce bizzarra come questa.
  • Payment Platform viene presentato dalla società OneCoin Ltd come processore di pagamenti per il trasferimento elettronico di fondi, accessibile via internet da qualsiasi punto della terra connesso a Internet.
  • OneCoin Exchange inizialmente svolgeva il compito di piattaforma di trading educativa destinata agli allievi della OneAcademy. Dal 2016 diventa un exchange di criptovalute indipendente con un suo sito web dedicato: xcoinx.com – il sito risulta in manutenzione.
  • Secondo la brochure onecoin, ogni persona ha un suo wallet personale in cui fa confluire le criptomonete minate nella mining pool. Il processo di mining di onecoin prevede la generazione di un blocco al minuto. Ciascun blocco rilascia 50 mila one coin da dividere tra i miner.
  • Il processo non è del tutto chiaro perché OneCoin Ltd ha sempre dichiarato di utilizzare un algoritmo esclusivo, che non è quello usato per il mining di bitcoin, senza fornire documentazione tecnica.
  • La criptovaluta così estratta, può essere successivamente conservata o utilizzata all’interno del sistema onecoin.

Perché è stata creata e da chi?

Ruja Ignatova è la donna che, almeno apparentemente, è la mente ideatrice del sistema onecoin. Ignatova è di origini bulgare, ma ha cittadinanza tedesca.

Le ragioni per cui la dottoressa Ruja Ignatova ha dato vita a questo immenso meccanismo, che ha coinvolto migliaia di persone in tutto il mondo, è chiaro: ottenere ingenti quantità di denaro per scopi personali o del gruppo per il quale ha operato.

Chi sono i primi investitori in OneCoin?

In onecoin hanno investito migliaia di persone, ma la Ignatova aveva degli affiliati in varie nazioni, come hanno poi appurato le indagini in Cina, dove sono state formalmente indagate e condannate 98 persone.

Perché il nome OneCoin?

OneCoin significa una sola moneta, l’ideatrice o i suoi ideatori, volevano far apparire la valuta digitale come la prima e unica: una criptovaluta esclusiva alla portata di tutti.

Popolarità di OneCoin in Italia

OneCoin in Italia ha attirato massima attenzione ad aprile 2016, quando il sistema bulgaro è penetrato anche nel mercato italiano.

Capito lo schema gli italiani si sono via via disinteressati di onecoin e, dal 2017 a oggi, l’interesse è progressivamente calato fino ad azzerarsi completamente.

blokchain
Source: Visual Generation / Shutterstock.com

Conviene investire in OneCoin?

Più avanti spieghiamo nel dettaglio l’intera vicenda giudiziaria che ha riguardato OneCoin, ma è chiaro che investire in onecoin è sconsigliato. Un messaggio che già nel 2015, poco dopo il lancio della pseudo criptovaluta, veniva amplificato dal quotidiano americano The Cointelegraph.

Qual è il prezzo di onecoin?

Onecoin non ha prezzo. CoinMarketCap ha sospeso le rilevazioni statistiche del valore di 1Coin (questo il nome iniziale della pseudo valuta digitale) il 2 marzo 2016.

Quali exchange hanno listato la criptovaluta OneCoin?

Prima che 1Coin fosse sospettata di essere una falsa criptomoneta, aveva ricevuto il supporto di improbabili exchange come Empoex.com. Gli organizzatori avevano tentato nel 2014 di far listare la pseudo coin sull’exchange C-cex.com.

Ribadiamo che è indispensabile stare alla larga da questa altcoin. Consigliamo, invece, di rivolgersi a piattaforme regolamentate che rispettano le normative europee in fatto di tutela dei risparmiatori. Tra le società autorizzate dalle normative vigenti a operare con le criptovalute troviamo il servizio offerto da eToro.

Fare il mining di OneCoin è possibile?

Non esiste un vero servizio di mining di onecoin, le mining pool e il software per fare il mining della moneta sono una burla ben organizzata.

Molto probabile che il miner (il software per avviare l’attività di mining) servisse ad estrarre bitcoin e non 1Coin.

Wallet OneCoin

Il wallet onecoin ha avuto vita breve, una volta che si è scoperto essere un sistema per frodare le persone non è stato più sviluppato.

Per conservare al sicuro le tue criptovalute affidati ai migliori hardware wallet in circolazione.

OneCoin è una truffa come dicono?

Di onecoin come presunto Ponzi ne avevamo scritto tempo fa fornendo alcuni dettagli sulla vicenda. Qui vogliamo presentare un aggiornamento sullo stato attuale della storia.

La presunta fondatrice di onecoin, Ruja Ignatova, è ancora oggi introvabile, ma su di lei pendono vari capi di accusa per truffa in Bulgaria.

Onecoin e i suoi affiliati sono stati arrestati o multati in varie parti del mondo: Cina, Italia, Bulgaria, ecc.

In Italia, nell’agosto del 2017, onecoin è stata multata dall’Antitrust (AGCOM) per schema piramidale (schema Ponzi), una ammenda da 2,5 milioni di euro è stata recapitata alla OneCoin Ltd. con sede a Sofia in Bulgaria.

Nonostante lo schema Ponzi onecoin è palese, l’attività di OneCoin Ltd non è cessata. I profili social, Facebook in particolare, risultano ancora attivi e aggiornati. Così come risulta attivo il sito web ufficiale. Da notare che il sito web ha più volte cambiato nome nel tempo:

  • io;
  • eu;
  • eu.

Le criptovalute truffa simili a OneCoin

Onecoin non è stata l’unica criptomoneta truffa di questi anni, altre piccole o grandi truffe sono state organizzate a livello nazionale o internazionale.

Molte truffe sono state scovate in particolar modo tra le ICO, come il caso di PlexCoin ICO.

Ricorderai poi il caso di BitConnect, una delle più grandi truffe messe in atto a livello planetario nel settore delle criptovalute.

OneCoin vs Bitcoin

Risulta chiaro a tutti che non è possibile un paragone tra onecoin e bitcoin. La prima, onecoin è una scam, mentre bitcoin è una reale criptovaluta. Acquistare bitcoin non catapulta i tuoi fondi in uno schema Ponzi.

Concludendo

Resta informato sulle evoluzioni di onecoin e delle altre criptovalute sottoscrivendo la nostra newsletter, riceverai in omaggio il manuale bitcoin completo di utili informazioni per investire con consapevolezza nel settore emergente delle criptomonete.

OneCoin: domande e risposte

Sono alla ricerca del onecoin Forum Italia.

Semmai dovesse esistere il forum in italiano di onecoin, sconsigliamo di attingere informazioni da una fonte che potenzialmente potrebbe danneggiare il tuo investimento.

In quanti Paesi si è diffuso onecoin?

Lo schema Ponzi onecoin ha trovato adepti in numerosi Paesi. Da notare che in determinate nazioni, la truffa ha assunto un nome differente; come in Cina, dove la truffa è nota con il nome di Weika Coin

I video YouTube dedicati a onecoin sono affidabili?

Se i video YouTube dedicati a onecoin, ti sconsigliano di acquistarla o di farci in qualsiasi modo affari, allora sì sono affidabili. Diffida dei quei video che ti parlano bene di onecoin.

Immagine in primo piano : Cristian Balate/ Shuterstock.com

OneCoin: criptovaluta, schema Ponzi o una opportunità di guadagno?
Rate this post

Informativa sul rischio: investire in valute digitali, azioni e altri valori mobiliari, materie prime, valute e altri prodotti di investimento derivati (ad es. contratti per differenza, “CFD”) è speculativo e comporta un elevato livello di rischio. Ogni investimento è unico e comporta rischi unici.

I CFD e altri derivati sono strumenti complessi e comportano un elevato rischio di perdita del denaro in tempi brevi a causa della leva. Valuta se comprendi come funzionano gli investimenti e se puoi sostenere l’elevato rischio di perdere denaro.

I prezzi delle criptovalute possono oscillare ampiamente e, pertanto, tali strumenti non sono adatti a tutti gli investitori. Il trading di criptovalute non è supervisionato da alcun quadro legislativo UE. La performance passata non garantisce risultati futuri. Qualunque storico di trading presentato interessa un periodo inferiore a 5 anni, salvo ove diversamente indicato, e potrebbe non essere sufficiente per prendere decisioni di investimento. Il tuo capitale è a rischio.

Facendo trading su azioni, il capitale è a rischio.

La performance passata non è indicativa di risultati futuri. Lo storico di trading presentato interessa un periodo inferiore a 5 anni, salvo ove diversamente indicato, e potrebbe non essere sufficiente per prendere decisioni di investimento. I prezzi possono oscillare al ribasso, così come al rialzo, anche notevolmente e si potrebbe essere esposti a variazioni dei tassi di cambio. È possibile perdere tutto o parte dell’importo investito. Gli investimenti non sono adatti a chiunque; assicurati di aver compreso appieno i rischi e gli aspetti legali che tale attività comporta. In caso di incertezza, richiedi una consulenza legale, fiscale e/o contabile indipendente. Questo sito non fornisce consulenza finanziaria, legale, fiscale o contabile. Alcuni link sono affiliati. Per maggiori informazioni, leggi l’Informativa integrale sul rischio e il disclaimer.