Stella Lumens

Nata da una ICO del 2014, la criptovaluta Stellar Lumens XLM ultimamente sta avendo un trend molto positivo, tanto che alcuni, facendo il paragone Stellar Lumens VS Ripple, rintracciano nella prima segnali molto più positivi della seconda. A fine gennaio 2018, infatti, Stellar Lumens ha avuto una crescita in quotazione maggiore rispetto a tutte le altre valute virtuali, Bitcoin compreso. L’apprezzamento della criptovaluta in questione sembra dunque essere una conferma, vista anche la flessione che hanno subito le altre criptocurrecy. Mentre si scrive Stellar Lumens vale 0,39 Dollari USA, con una crescita del 10,96% e un market cap di $7.189.913.426 USD.

Stellar Lumens corso reale

Approfondiamo dunque questa valuta virtuale nel dettaglio per finire col dare le nostre Stellar Lumens previsioni.

Cos’è Stellar Lumens: storia e caratteristiche

Cominciamo questa guida col dare una nota sul nome della criptovaluta. Il suo particolare nome, sicuramente poco in linea con i nomi delle altre criptomonete principali, è frutto della fusione tra il nome della piattaforma blockchain (Stellar) e il nome della criptovaluta (Lumen XLM). Lanciato nel 2014 tramite ICO proposto da una startup della California (che ha raccolto oltre 130 milioni di Dollari di investimenti), il progetto Stellar Lumens entra sul mercato nel 2015, quando l’aggiornamento del network fu completato e fu scelto il nome Lumen XLM per identificare il token di riferimento del network stesso. Ma cos’è Stellar Lumens in sostanza? XLM è una criptovaluta, ma anche una piattaforma, nate per consentire transazioni velocissime (2-5 secondi, dunque incredibilmente più veloci di quelle tramite Bitcoin ma anche di Ethereum), sicure e decentralizzate, il tutto a bassissimi costi.

Forse la cosa vi sembra di averla già sentita leggendo qualcosa su Ripple. Ma, nel parallelo Stellar Lumens VS Ripple, la prima si differenzia perché ha come suo obiettivo quello della diffusione decentralizzata e alla portata di tutti di un network per le transazioni internazionali, a differenza di Ripple il quale è stato più volte criticato di centralizzazione, visti anche gli accordi che XRP ha stipulato con banche e grandi istituti finanziari. La criptivaluta Stellar Lumens ha infatti come suo mercato di riferimento quello dei micropagamenti, abbattendo i costi di servizio, anche al fine di rendere accessibili i servizi di pagamento internazionale laddove i servizi bancari sono troppo costosi o non ci sono affatto (si pensi ai Paesi Emergenti o in via di sviluppo). Come rende possibile tutto questo la criptovaluta Stellar Lumens? Cioè, quali tecnologie le sono alla base?

Stellar Lumens Pagamenti personalizzati

La Blockchain di Stellar Lumens e le sue caratteristiche principali

Pur essendo nata come fork di Ripple, la blockchain di Stellar Lumens tuttavia non ha alcuna porzione di codice in comune con la piattaforma XRP.

Le principali caratteristiche di XLM sono il suo basarsi su una blockchain ibrida e distribuita, flessibile al punto di rendere possibili transazioni da una banca all’altra, ma anche da un wallet digitale all’altro, in maniera velocissima e in modo sicuro. La Stellar Lumens blockchain permette anche il cambio istantaneo di una valuta (o di una criptovaluta) in un’altra, tramite un sistema dove banche, persone e reti di pagamento hanno lo stesso peso, la stessa partecipazione economica e la stessa possibilità di accesso.

Il funzionamento nel dettaglio della Stellar Lumens Blockchain è il seguente: sono presenti due database i quali servono a raccogliere le varie transazioni effettuate, in modo da impedire il problema della “doppia spesa”; ciascun database è composto di blocchi e nodi collegati tra loro tramite, appunto delle catene (o chain); la rete nel suo complesso, analizzando le varie catene di blocchi, valuta ogni pagamento, validando o meno la transazione in maniera sicura e quasi istantanea (per una transazione sul network Stellar Lumens ci vogliono dai 2 ai 5 secondi!).

Approfondendo ulteriormente le caratteristiche di Stellar Lumens si vede che il suo network è completamente gratuito e con codice open-source (licenza Apache), la piattaforma prevede un sistema antispam a pagamento (per disincentivare appunto lo spam; questa commissione non viene però intascata da nessuno ma riutilizzata per lo sviluppo della piattaforma stessa) e il sistema economico del network prevede un aumento dell’1% dei Lumens ogni anno, questo per controllare l’immissione di nuovo denaro nel sistema.

Stellar Lumens Blockchain

Il progetto XLM pensato per i micropagamenti internazionali

Viste le caratteristiche di XLM (velocità di transazioni, bassi costi e decentralizzazione) appare ovvio il progetto della piattaforma: rendere l’invio di micropagamenti a livello internazionale qualcosa di estremamente conveniente. Del resto, per pagamenti di basso valore, gli istituiti centrali prendono commissioni troppo alte.

Gli interessi della criptovaluta Stellar Lumens però riguardano anche i servizi non bancabili o underbanked. Ciò significa che una buona porzione di mercato del progetto Stellar Lumens è rintracciabile nelle transazioni con, verso e dai Paesi emergenti o in via di sviluppo. Già da tempo la piattaforma permette pagamenti in tempo reale tra l’Europa e le Filippine. Durante il 2018 la roadmap di sviluppo di questa piattaforma punta ad aggiungere anche tutto il Medio Oriente e l’Africa.

Visti questi obiettivi, Stellar Lumens è la criptovaluta preferita dalle ONG e dalle Organizzazioni NO Profit le quali scelgono la moneta virtuale per implementare la loro struttura di finanziamento. Tra queste ONG ricordiamo per prima la Fondazione Praekelt (organizzazione che vuole dare la possibilità alle donne africane di mettere da parte del denaro), la quale ha scelto Stellar Lumens come moneta di scambio sulla sua applicazione di messaggistica. Stellar Lumens diviene così la rete di base e di contatto per far cooperare gli Istituti di Microcredito in Africa, soprattutto in Nigeria.

Il fondatore di XLM e gli accordi stipulati con le multinazionali

La piattaforma Stellar Lumens è stata ideata e fondata, insieme a Joyce Kim, dallo stesso fondatore di Ripple, Jeb McCaleb, ideatore tra l’altro del network di scambio Bitcoin Mt.Gox e fondatore della piattaforma di file-sharing eDonkey2000,. Tra gli sviluppatori e i responsabili della piattaforma menzioniamo Bartek Nowotarski (developer), Boris Reznilov (partnership) e David Mazières (chief scientist). Tra gli advisor citiamo Patrick Collison (CEO di Stripe), Greg Stein (direttore all’Apache Software Foundation) e Matt Mullenweg (fondatore du wordpress.com).

McCaleb e il suo team di responsabili stanno lavorando a partnership importanti con grandi imprese multinazionali. Tra questi accordi stipulati sicuramente quello più prestigioso è quello tra la Fondazione Stellar Lumens (la Stellar Dovelopment Foundation) e IBM, colosso mondiale dell’informatica e della sistemistica.

Ma altri grandi aziende hanno utilizzato la tecnologia Stellar. Tra queste citiamo Parkway, Deloitte e Tempo Money Transfer, le quali hanno considerato vincente l’idea della decentralizzazione nei sistemi di pagamento ma soprattutto la sicurezza e l’estrema velocità che la piattaforma Stellar Lumens garantisce.

Stellar Lumens Team

Valore, market cap, tendenza e previsioni su XLM

Tutto ciò che è stato detto ci doveva portare a comprendere se e quando conviene investire su Stellar Lumens. Eccoci al punto, dunque. Proviamo a rispondere alla domanda dando qualche dato sul valore di Stellar Lumens, sulla sua tendenza e sul suo market cap, fornendo infine le nostre opinioni. Il market cap di Stellar Lumens entra nella Top Ten dell’universo delle criptovalute a fine 2017. Ciò è stato possibile grazie a un rally importantissimo, che ha superato il 65%, facendo balzare all’ottavo posto la piattaforma Stellar e la criptvaluta Stellar Lumens.

Mentre si scrive, il market cap di Stellar Lumens è di $7.189.913.426 USD. Ma la cosa che può interessare maggiormente l’investitore è il suo prezzo. Attualmente il valore di Stellar Lumens si attesta poco sotto 0,40$, con una crescita in 24 ore di quasi l’11%, stando alla fonte coinmarketcap.com. Questa poderosa crescita, del resto, è stata abbastanza costante a partire dal periodo di Natale, da quando la quotazione di Stellar Lumens è aumentata di più del 100% toccando il 4 gennaio 2018 il suo record di 0,85$.

Visto l’ottimo trend della criptovaluta Stellar Lumens, e visto anche il suo prezzo ancora accessibile, le nostre opinioni su Stellar Lumens non possono che essere estremamente positive. Vi consigliamo dunque di investire in XML e fare trading tramite qualche exchange autorizzato come coinbase.

Stellar Lumens previsione

Il White Paper che dà vita alla piattaforma XLM

Scritto da David Mazières della Stellar Development Foundation, il White Paper della piattaforma Stellar è un mix di dati statistici, spiegazioni tecniche e obiettivi economici.

Il tema del documento riguarda il nuovo modello per il consenso (chiamato FBA, cioè Federated Byzantine Agreement) che sta alla base della piattaforma Stellar e della sua criptovaluta Lumens XLM. Nell’affrontare il nuovo protocollo implementato sulla piattaforma Stellar, l’autore propone dei paralleli con altri tra i protocolli già conosciti e diffusi (il Proof-of-Work e il Proof-of-Stake ad esempio), mostrando le peculiarità del meccanismo di consenso proprio della Stellar Lumens. Seguono poi spiegazioni dettagliate sul funzionamento della piattaforma e sui suoi possibili sviluppi tecnologici.

Soltanto alla fine del documento si parla di governance, di scenari economici e di principi filosofici, primo fra tutti quello dell’importanza della decentralizzazione per le transazioni internazionali di importi bassi.

 

Stella Lumens
Rate this post

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Informativa sul rischio: investire in valute digitali, azioni e altri valori mobiliari, materie prime, valute e altri prodotti di investimento derivati (ad es. contratti per differenza, “CFD”) è speculativo e comporta un elevato livello di rischio. Ogni investimento è unico e comporta rischi unici.

I CFD e altri derivati sono strumenti complessi e comportano un elevato rischio di perdita del denaro in tempi brevi a causa della leva. Valuta se comprendi come funzionano gli investimenti e se puoi sostenere l’elevato rischio di perdere denaro.

I prezzi delle criptovalute possono oscillare ampiamente e, pertanto, tali strumenti non sono adatti a tutti gli investitori. Il trading di criptovalute non è supervisionato da alcun quadro legislativo UE. La performance passata non garantisce risultati futuri. Qualunque storico di trading presentato interessa un periodo inferiore a 5 anni, salvo ove diversamente indicato, e potrebbe non essere sufficiente per prendere decisioni di investimento. Il tuo capitale è a rischio.

Facendo trading su azioni, il capitale è a rischio.

La performance passata non è indicativa di risultati futuri. Lo storico di trading presentato interessa un periodo inferiore a 5 anni, salvo ove diversamente indicato, e potrebbe non essere sufficiente per prendere decisioni di investimento. I prezzi possono oscillare al ribasso, così come al rialzo, anche notevolmente e si potrebbe essere esposti a variazioni dei tassi di cambio. È possibile perdere tutto o parte dell’importo investito. Gli investimenti non sono adatti a chiunque; assicurati di aver compreso appieno i rischi e gli aspetti legali che tale attività comporta. In caso di incertezza, richiedi una consulenza legale, fiscale e/o contabile indipendente. Questo sito non fornisce consulenza finanziaria, legale, fiscale o contabile. Alcuni link sono affiliati. Per maggiori informazioni, leggi l’Informativa integrale sul rischio e il disclaimer.