Hive Power ICO

0 Commenti

Hive Power ICO

La sharing economy applicata al campo dell'energia elettrica è possibile grazie alla soluzione proposta dalla Hive Power ICO. Un sistema smart grid blockchain-based.

Dettagli

Nome ICO Hive Power ICO
Descrizione La sharing economy applicata al campo dell'energia elettrica è possibile grazie alla soluzione proposta dalla Hive Power ICO. Un sistema smart grid blockchain-based.
URL del sito https://www.hivepower.tech
White Paper URL https://c.fastcdn.co/u/a25ac79a/29853262-0-Hive-Power-WP-1.3.pdf
Lancio di ICO 2018/06/11 00:00
Chiusura ICO 2018/06/30 00:00
Piattaforma token Ethereum ERC20
Prezzo della moneta 1 HVT = 0.25 USD
Obiettivo Raccolta Fondi 1.000.000 USD
Limite Raccolta Fondi 11.000.000 USD
Monete offerte 100 milioni di HVT

Se c’è un settore davvero promettente per l’applicazione di sistemi cyber fisici basati su blockchain, questo è la gestione dell’energia elettrica su base locale. Di smart grid ne avrai letto già molto, ciò che la blockchain aggiunge è la possibilità di ricevere compensi automatici ogniqualvolta cediamo kilowatt prodotti dal nostro impianto fotovoltaico a terzi. Hive Power ICO, progetto svizzero nato presso l’Università SUPSI, conta di concretizzare proprio questo.

Come funziona la smart grid di Hive Power

Hive Power ha realizzato un sistema di gestione dell’energia elettrica basto sulla Ethereum network. Il sistema cyber fisico, cioè che unisce dispositivi elettronici a software specializzati che si connettono a internet, ridurrà le tariffe dell’energia elettrica grazie allo scambio sul posto con i vicini di casa proprietari di un impianto fotovoltaico. Sono le ormai note smart grid a cui ora si aggiunge la tecnologia blockchain per consentire pagamenti economici immediati dell’energia prodotta o consumata.

Hive Power DAO

Hive Power si presenta come una DAO (decentralized autonomous organization). Di fatto il sistema, se riuscirà nel suo intento, gestirà in assoluta autonomia l’ingresso e l’uscita dell’energia elettrica dalle utenze domestiche o industriali, si occuperà di pagare la bolletta elettrica quando necessario. Ma farà di più, ottimizzerà i consumi e potrà fornire consigli sul risparmio di corrente elettrica.

Hive Power Worker

Il componente base di Hive è il Worker. Un contatore elettrico basato su blockchain Ethereum misura la produzione e il consumo di energia elettrica dell’utenza. Esso può essere applicato a una casa, ad un impianto fotovoltaico, ad una fabbrica, a un singolo elettrodomestico.

Il Worker misura e certifica l’energia prodotta o consumata e partecipa al mercato di scambio dell’energia Hive. Il Worker fa da interfaccia tra il prosumer e la rete elettrica. La sicurezza del sistema è garantita da un sensore criptograficamente garantito anti-manomissione.

Smart contract Hive

Basato su Ethereum, Hive emette smart contract per gestire e certificare i consumi e la produzione di corrente elettrica, per fare la cessione dell’energia e per gestire i pagamenti tra produttore e consumatore. Essendo una rete locale, consumatore e produttore spesso coincideranno (prosumer).

I costi e la gestione del sistema

Il sistema non è senza costi. La società Hive Power riceve una piccola commissione dai Workers per coprire i costi della piattaforma e finanziarne lo sviluppo. L’amministratore della rete (Hive administrator) viene pagato per supportare la gestione dell’infrastruttura. Quest’ultima figura potrebbe coincidere con l’evoluzione dell’attuale gestore della rete elettrica o con nuove società di gestione private di livello locale.

I pagamenti tra le parti si fanno con un token interno chiamato HVT e gestito attraverso un wallet personale dell’utente.

Cosa non funziona nella pratica

L’idea del token dovrà in futuro essere superata.

Uno scenario ipotetico. Il mio vicino di casa dà una festa e per coprire i consumi si compra da me 2 Kw/h dal surplus del mio impianto FV. Non gli bastano e prende altri 10 Kw/h dalla rete nazionale. E’ una smart grid e il sistema fa tutto da solo. Alla fine deve pagare me e il gestore nazionale. Come paga? A me con i token e al gestore in euro? Non regge. Nessuno sarà disposto a farlo. La moneta per i pagamenti deve essere unica, perché più economico.

E poi. Se il token va sugli exchange e il valore di quest’ultimo dovesse oscillare sensibilmente potrei trovarmi a pagare bollette salatissime o bruciare i guadagni attesi.

La roadmap della Hive Power ICO

La roadmap della Hive Power ICO si divide essenzialmente in quattro punti principali, che prevedono una espansione graduale della soluzione innovativa descritta sopra.

A metà del 2018 partirà un progetto pilota in Svizzera con una comunità di auto consumo dell’energia gestita dal sistema di smart grid basato su blockchain Hive Power.

Alla fine del 2018 partirà un progetto pilota in una LV grid di una piccola città svizzera.

Nel 2019 inizierà l’espansione verso l’Europa a partire da grandi progetti pilota in Germania e Svezia, nazioni notoriamente rapide nell’adozione di nuove tecnologie che promettono di migliorare la qualità della vita dei cittadini e di migliorare l’economia locale e nazionale di riflesso.

Il 2020 sarà l’anno dell’implementazione di nuove caratteristiche smart e di ulteriore espansione del business a livello internazionale.

Come investire nella ICO Hive Power: comprare il token HVT

Bene. Adesso conosci in sintesi cosa c’è dietro la ICO e sei curioso di sapere come funziona investire nella ICO Hive Power. Nelle prossime righe ti spiego come comprare il token HVT, i bonus previsti e come saranno ripartiti i fondi.

La crowdsale parte l’11 giugno 2018 e termina il 30 di giugno 2018. Ci sono 100 milioni di token HVT disponibili al costo di 0,25 USD ciascuno. Per comprare il token HVT è accettato il pagamento con ethereum: segui i nostri consigli su come comprare ETH nel box verde qui sotto.

Hive Power ha bisogno di almeno 1 milione di dollari USA per iniziare lo sviluppo. Per coprire i costi di tutti gli obiettivi di progettazione ha bisogno di 11 milioni di dollari USA.

L’acquisto del token HVT segue la procedura KYC affidata al servizio ICO Engine di Eidoo, una nuova piattaforma di gestione ICO nata di recente di cui abbiamo parlato nella recensione dedicata Eidoo ICO[link]. Devi quindi registrarti su Eidoo e la registrazione sarà valida per tutte le ICO supportate dalla piattaforma.

Come acquistare ETH: guide all’acquisto

La gran parte delle ICO richiedono la partecipazione usando come metodo di pagamento ether, la criptovaluta di Ethereum. Per acquistare ETH, ti consiglio di seguire le nostre guide dedicate:

Il bonus per gli investitori

Ci sono due bonus per chi compra il token HVT della Hive Power ICO e funzionano così.

Entro i primi 5 milioni di HVT il singolo token costa 0,192 USD (30% di sconto). Entro i primi 20 milioni di HVT il costo è di 0,227 USD per singolo token (10% di sconto). Nessuno sconto oltre i 20 milioni di token HVT venduti.

Come saranno ripartiti i fondi della Crowdsale

Dei 100 milioni di HVT generati il 54% serve per la Hive Power ICO; il 10% va ai fondatori; una buona parte, il 33%, alla società e il restante 3% per le campagne di Airdrop e referral (bounty campaign).

I fondi raccolti da Hive Power durante la crowdsale, quindi i milioni di dollari incassati, serviranno per il 65% a coprire i costi di ricerca e sviluppo della smart grid blockchain-based. Il 20% sarà destinato a progetti pilota e il 15% a future espansioni del business accennate in precedenza nella roadmap.

Recensione Hive Power ICO secondo gli ICO Rating

Proseguiamo la recensione della Hive Power ICO verificando i voti dati dalle piattaforme di ICO rating.

La ICO risulta su ICObench, dove il progetto nel complessivo prende un 4 punti su 5 ma ha un solo voto expert rating. TrackICO è più generosa ed al progetto assegna 4.6/5. ICOCrunch premia Hive Power con un 5 su 5. Non è presente su ICOdrops, ma è stata listata da ICObazaar dove nessuno ha espresso giudizi sul progetto.

Questo è quanto ci possono dire gli ICO ratings, adesso conosciamo i nomi dei founder la società ed i partner che appoggiano la token sale Hive Power.

Chi c’è nel team di Hive Power ICO

Dietro la società Hive Power Sagl registrata in Svizzera (partita IVA CHE-458.659.193), c’è un gruppo dai nomi e cognomi italiani, ma la maggior parte sono svizzeri. A parte questa nota tecnica che serve solo a indicare come la Svizzera sia il vero cuore finanziario dell’Europa, conosciamo i fondatori.

Gianluca Corbellini ha lavorato per E.ON nel settore energia, in particolare nella ricerca ingegneristica applicata agli impianti fotovoltaici, del petrolio e del gas. E’ ricercatore presso l’Università svizzera SUPSI.

Davide Rivola è un ricercatore da molti anni. Dedica le sue competenze alla ricerca sui sistemi energetici presso l’Università SUPSI. Negli ultimi anni si è dedicato alla gestione decetralizzata dei sistemi energetici e alla tecnologia blockchain.

Vasco Medici è ricercatore al SUPSI dove dirige il team Intelligent Energy Systems. Presso l’Università svolge attività formativa insegnando agli studenti le basi di una Smart Grid.

Lorenzo Nespoli ha studiato ingegneria energetica al Politecnico di Milano ed ora lavora presso il SUPSI applicando le sue conoscenze all’ottimizzazione di griglie elettriche.

Davide Strepparava è ricercatore del SUPSI, lui si occupa di Intelligent Energy Systems. Ha studiato informatica al Politecnico di Milano e prima dell’esperienza accademica ha lavorato nel settore industriale.

Gli advisors

Non c’è spazio a sufficienza per descrivere i profili degli advisors, però le schede sono sul sito web hivepower.tech con tanto di collegamento ai rispettivi profili Linkedin per approfondire la loro conoscenza e competenza. Tutti nella loro vita si occupano di energia, di elettronica e di sistemi criptografici.

Alcuni nomi: Gerardo Lecuona, Barbara Antonioli Mantegazzi, Emanuele Cesena, Arthur Gervais.

I partners e le associazioni di Hive Power

I fondatori sono tutti del SUPSI e non manca il supporto dell’ente di ricerca svizzero. A questi si aggiunge Landis+Gyr società specializzata nell’ammodernamento delle reti elettriche. AEM è l’azienda elettrica svizzera di Massagno. Ed ancora sostengono il progetto DataSphere per il marketing e Liquidity.Network piattaforma di pagamenti blockchain-based.

Supportano il progetto Crypto Valley, Venture KICK e SCCER il centro nazionale svizzero che sostiene la strategia energetica della Svizzera ES2050.

Da segnalare la collaborazione con Eidoo ICO Engine, il motore svizzero di accelerazione delle initial coin offerings.

I Social Media dove seguire Hive Power

Pochi ma buoni i social media attraverso i quali seguire Hive Power ICO.

Hive Power è facilmente raggiungibile via Facebook, questa la pagina (@HivePower) seguita da 880 persone. Oppure puoi diventare follower dell’account Twitter @hive_power e aggiungerti agli attuali 2.526 followers. Ma niente paura, Hive Power ICO è su Telegram: @hivepower. Qui è seguita da 6.352 membri.

Se ti va di verificare la bontà del codice informatico visita le repositories di Hive Power su GitHub.

E per concludere il bel blog Hive Power powered by Medium. Devo dire uno dei meglio curati, sul canale, da parte di un progetto ICO.

Concludendo

In futuro esisterà ancora una rete elettrica nazionale? Sì, ma non come la conosciamo oggi. Probabilmente scompariranno le società di servizi che vendono solo contratti di energia elettrica e, grazie alle smart grid autonome basate su blockchain, le nostre case si trasformeranno in piccole centrali produttrici di corrente elettrica per l’autoconsumo e per i vicini di casa. A cosa serviranno i contratti con tali società se compreremo e venderemo l’energia elettrica sul posto?

Hive Power ICO è un primo esperimento di applicazione di tale visione. La riuscita del suo progetto, come quello di altri, farà da apripista verso un mondo dove la sharing economy rende tutti, se non più ricchi, sicuramente meno poveri.

Hive Power ICO
Rate this post
Visita il broker

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Informativa sul rischio: investire in valute digitali, azioni e altri valori mobiliari, materie prime, valute e altri prodotti di investimento derivati (ad es. contratti per differenza, “CFD”) è speculativo e comporta un elevato livello di rischio. Ogni investimento è unico e comporta rischi unici.

I CFD e altri derivati sono strumenti complessi e comportano un elevato rischio di perdita del denaro in tempi brevi a causa della leva. Valuta se comprendi come funzionano gli investimenti e se puoi sostenere l’elevato rischio di perdere denaro.

I prezzi delle criptovalute possono oscillare ampiamente e, pertanto, tali strumenti non sono adatti a tutti gli investitori. Il trading di criptovalute non è supervisionato da alcun quadro legislativo UE. La performance passata non garantisce risultati futuri. Qualunque storico di trading presentato interessa un periodo inferiore a 5 anni, salvo ove diversamente indicato, e potrebbe non essere sufficiente per prendere decisioni di investimento. Il tuo capitale è a rischio.

Facendo trading su azioni, il capitale è a rischio.

La performance passata non è indicativa di risultati futuri. Lo storico di trading presentato interessa un periodo inferiore a 5 anni, salvo ove diversamente indicato, e potrebbe non essere sufficiente per prendere decisioni di investimento. I prezzi possono oscillare al ribasso, così come al rialzo, anche notevolmente e si potrebbe essere esposti a variazioni dei tassi di cambio. È possibile perdere tutto o parte dell’importo investito. Gli investimenti non sono adatti a chiunque; assicurati di aver compreso appieno i rischi e gli aspetti legali che tale attività comporta. In caso di incertezza, richiedi una consulenza legale, fiscale e/o contabile indipendente. Questo sito non fornisce consulenza finanziaria, legale, fiscale o contabile. Alcuni link sono affiliati. Per maggiori informazioni, leggi l’Informativa integrale sul rischio e il disclaimer.