Ultime Notizie

5 motivi per investire in Ripple nel 2018

0 Commenti

Negli ultimi dieci giorni del 2017 ripple è balzata prima a 1 dollaro di valore e poi a 2 USD, portandosi al secondo posto per valore di mercato. XRP inizia il nuovo anno con un capitale di mercato di 91 miliardi di dollari, dietro solo a bitcoin, staccando di non poco ethereum. Investire in ripple nel 2018 sarà l’affare dell’anno? La rivelazione di fine anno sarà anche la “cripto sorpresa” del 2018?

Secondo i Ripple Insights del 2017, sono 5 i motivi per cui comprare ripple nel 2018 è un investimento valido. Senza dimenticare che l’exchange Coinbase dall’8 gennaio 2018 dovrebbe avviare gli acquisti di XRP sul sito.

5 motivi per investire in Ripple-2018

1) Oltre 50 digital asset exchanges aggiungono Ripple nel 2018

A maggio del 2017 ripple stringe un accordo commerciale con BitGo, società di servizi fornitrice di tecnologia digitale basata su blockchain per gli exchange di monete digitali. Grazie alla partnership, al termine del 2017 circa 50 digital asset exchanges hanno incluso XRP nei listini.

Una crittomoneta presente nei mercati di scambio significa facilitare lo scambio e rendere ripple più accessibile a quanti decidono di acquistarla come forma di investimento. Allo stesso tempo è una garanzia per gli investitori, i quali hanno molteplici punti di riferimento per vendere ripple quando preferiscono.

2) Ripple nella Federal Reserve Faster Payments Task Force

La Federal Reserve degli USA, nel 2015 ha dato vita a una task force comprendente 320 tra banche, regolatori e compagnie tecnologiche, per studiare il nuovo sistema per i pagamenti veloci negli Stati Uniti d’America.

Ryan Zagone, responsabile per il Ripple Lab del team di sviluppo business, fu eletto dalla Federal Reserve nel Comitato Direttivo per rappresentare le tech companies e fornire l’esperienza del laboratorio sulla tecnologia emergente blockchain. Dopo due anni di lavoro, il progetto ripple è stato considerato una valida soluzione per risolvere il problema dei pagamenti veloci negli USA.

Conferenza Ripple Swell

3) Il primo raduno mondiale della community: Swell

Swell è stata la prima conferenza mondiale della community ripple. Si è svolta dal 16 al 18 ottobre 2017 a Toronto in Canada. Un momento di confronto e di incontro per tastare il polso all’ecosistema digitale e verificarne la vitalità. Vi hanno partecipato l’ex presidente della Federal Reserve Dr. Ben Bernanke e l’inventore del World Wide Web Sir Tim Berners-Lee.

4) Ripple crea un deposito in garanzia da 55 miliardi di XRP

A maggio 2017 ripple annuncia che a fine anno creerà un deposito in garanzia pari a 55 miliardi di XRP. Questa scelta per garantire gli investitori, che da parte di ripple non c’è alcuna intenzione di manipolare il mercato con le riserve a sua disposizione. E per tranquillizzare quanti temevano che la società potesse vendere in qualsiasi momento le sue quote, svalutando gli XRP.

A fine dicembre 2017 il deposito in garanzia è stato creato con 55 contratti da 1 miliardo di XRP. Il vincolo contrattuale di ciascun contratto scade il primo giorno di ogni mese, a partire dal mese 0 al mese 54. Ogni mese gli XRP saranno utilizzati per incentivare il mercato e ampliare il consenso intorno ripple. Gli XRP non spesi a fine mese, saranno vincolati in un nuovo deposito disponibile dal mese 55.

Deposito in garanzia Ripple

5) 100 istituzioni bancarie appoggiano Ripple

Alla fine del 2017 sono oltre 100 le banche e le istituzioni finanziarie internazionali che appoggiano la RippleNet. Molti i nomi di banche presenti anche in Italia, come la Credit Agricole. Il consorzio di banche che fanno capo al progetto R3, tra cui anche Intesa Sanpaolo, sono unite in un progetto test per meglio conoscere le potenzialità di ripple e i benefici per il sistema bancario.

Investire in Ripple 2018. I rumors

Secondo le voci di corridoio, Coinbase si appresterebbe ad aggiungere ripple al listino. Se questo dovesse avvenire, si prospetta un ulteriore aumento del valore degli XRP. La data da sottolineare a penna nel calendario è l’8 gennaio.

Nel caso tu voglia comprare ripple su Coinbase, usa il nostro link di invito e riceverai 10 USD gratis se investi almeno 98 euro.

Continua a seguire l’area news per tenerti aggiornato sui prossimi eventi legati a ripple nel 2018.

 

5 motivi per investire in Ripple nel 2018
Rate this post

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Informativa sul rischio: investire in valute digitali, azioni e altri valori mobiliari, materie prime, valute e altri prodotti di investimento derivati (ad es. contratti per differenza, “CFD”) è speculativo e comporta un elevato livello di rischio. Ogni investimento è unico e comporta rischi unici.

I CFD e altri derivati sono strumenti complessi e comportano un elevato rischio di perdita del denaro in tempi brevi a causa della leva. Valuta se comprendi come funzionano gli investimenti e se puoi sostenere l’elevato rischio di perdere denaro.

I prezzi delle criptovalute possono oscillare ampiamente e, pertanto, tali strumenti non sono adatti a tutti gli investitori. Il trading di criptovalute non è supervisionato da alcun quadro legislativo UE. La performance passata non garantisce risultati futuri. Qualunque storico di trading presentato interessa un periodo inferiore a 5 anni, salvo ove diversamente indicato, e potrebbe non essere sufficiente per prendere decisioni di investimento. Il tuo capitale è a rischio.

Facendo trading su azioni, il capitale è a rischio.

La performance passata non è indicativa di risultati futuri. Lo storico di trading presentato interessa un periodo inferiore a 5 anni, salvo ove diversamente indicato, e potrebbe non essere sufficiente per prendere decisioni di investimento. I prezzi possono oscillare al ribasso, così come al rialzo, anche notevolmente e si potrebbe essere esposti a variazioni dei tassi di cambio. È possibile perdere tutto o parte dell’importo investito. Gli investimenti non sono adatti a chiunque; assicurati di aver compreso appieno i rischi e gli aspetti legali che tale attività comporta. In caso di incertezza, richiedi una consulenza legale, fiscale e/o contabile indipendente. Questo sito non fornisce consulenza finanziaria, legale, fiscale o contabile. Alcuni link sono affiliati. Per maggiori informazioni, leggi l’Informativa integrale sul rischio e il disclaimer.