Home > News > AID:Tech utilizzerà Circle nella consegna di soccorsi in caso di catastrofe a prova di frode

AID:Tech utilizzerà Circle nella consegna di soccorsi in caso di catastrofe a prova di frode

L'azienda utilizza l'ID digitale e la tecnologia blockchain per fornire aiuti ed esborsi internazionali

La società di servizi finanziari AID:Tech ha annunciato ieri che utilizzerà i canali di pagamento dell'emittente di stablecoin Circle per fornire servizi di assistenza in caso di catastrofe a prova di frode in USDC.

AID:Tech mira a ridurre la disuguaglianza e aumentare le opportunità portando responsabilità e trasparenza nella distribuzione degli aiuti federali. Sono diventati la prima azienda a utilizzare la tecnologia blockchain per fornire aiuti internazionali nel 2015.

Chi ne ha bisogno può facilmente accedere e ricevere dati e pagamenti direttamente con la tecnologia AID:Tech e l'azienda ha lavorato con banche di sviluppo, enti governativi e enti di beneficenza come St. Vincent de Paul Disaster Services e Women's World Banking.

Il CEO di St. Vincent de Paul Disaster Services, Elizabeth Disco-Shearer, ha dichiarato: "Abbiamo condotto per la prima volta un progetto pilota di grande successo con AID:Tech in Florida nel 2018 e ci ha aperto gli occhi sul potere della blockchain e su come può aiutare fornendo più servizi di emergenza e più velocemente. Siamo grati di lavorare con AID:Tech e siamo testimoni di come le nuove soluzioni finanziarie possono fare la differenza".

Gli utenti di AID: l'ID digitale e la tecnologia blockchain di AID possono integrare i beneficiari, con opzioni per l'invio di documenti, l'autoverifica e la gestione dei singoli casi. Gli esborsi possono quindi essere effettuati istantaneamente tramite contanti, carte di pagamento, voucher o direttamente su portafogli digitali. Le organizzazioni possono persino raccogliere dati sulle abitudini di spesa dei loro beneficiari.

Il co-fondatore e CEO di AID:Tech, Joseph Thompson, ha dichiarato della nuova collaborazione: “Il lavoro di AID:Tech con Circle accelera la nostra capacità di fornire transazioni di pagamento trasparenti e senza interruzioni tra organizzazioni umanitarie, commercianti e persone che richiedono un rapido accesso ai fondi. Sulla scia del disastro, i soldi contano e il tempismo è tutto. Questa collaborazione offre ad AID:Tech l'opportunità di avere un impatto significativo quando le persone ne hanno più bisogno".

La velocità, la convenienza e la natura globale delle risorse digitali le rendono una soluzione ideale per molti problemi del mondo reale e l'utilizzo di USDC aiuterà AID:Tech a semplificare i programmi di beneficenza, gli esborsi governativi e la consegna di aiuti alle vittime di disastri naturali.

Il co-fondatore e CEO di Circle, Jeremy Allaire, ha commentato: "Collaborare con AID:Tech per alimentare la consegna di soccorsi tramite USDC alle persone colpite da disastri naturali e aiutare a collegare le persone svantaggiate ai mezzi finanziari è straordinariamente gratificante. È l'applicazione della missione che ci eravamo prefissati di realizzare quando abbiamo iniziato il nostro viaggio con Circle.”

Etichette:
Questo sito utilizza dei cookie per personalizzare contenuti e annunci, per fornire funzionalità tramite i social media e per offrirti una migliore esperienza. Continuando a navigare sul sito o cliccando "OK, grazie" accosenti all'uso dei cookie su questo sito.