Home > News > Analisi del prezzo del Bitcoin: Prosegue il ‘panic selling’ sul BTC

Analisi del prezzo del Bitcoin: Prosegue il ‘panic selling’ sul BTC

La criptovaluta principale ha vissuto il peggior calo giornaliero da 14 mesi a questa parte, crollando a 30.000 dollari sulla maggior parte degli scambi di criptovalute prima di recuperare lievemente parte delle perdite.

L’intero mercato delle criptovalute ha subito ieri un massiccio ribasso, mentre bitcoin è sceso sotto i 40.000 dollari arrivando a scambiare a 30.000 dollari sulla maggior parte degli exchange di criptovalute.

Il mercato potrebbe subire lo scotto di ulteriori vendite se il sentimento negativo dovesse permanere. Al momento il livello di 50.000 USD si è tradotto in un livello di resistenza per il bitcoin in quanto in precedenza è stata una regione di supporto per il BTC.

Ad ogni modo, gli analisti credono che i prezzi potrebbero risalire allo scopo di calmare il mercato dopo un così massiccio sell-off, versione sostenuta da Michael Van de Poppe per il quale il mercato ora si consoliderà per un po’.

Previsione di breve periodo del prezzo di BTC

Il grafico sulle 4 ore della coppia BTC/USD ci mostra una criptovaluta che ha subito perdite, ma che si sta lentamente riprendendo. Dopo aver toccato il minimo a 30.000 USD 24 ore fa, il bitcoin ora sta consolidando, infatti il suo prezzo è risalito fino a scambiare intorno al livello dei 40.000 USD. BTC/USD attualmente combatte per sfondare la soglia dei 40.000 dollari. Se dovesse riuscirci, potrebbe puntare alla sua media mobile esponenziale a 30 giorni (43.530 dollari).

Grafico sulle 4 ore di BTC/USD. Fonte: Coinalyze

Un rialzo oltre questo livello potrebbe spingere BTC verso la resistenza a 46.808 USD. Nell’attuale scenario ribassista, però, bitcoin potrebbe incontrare non poche difficoltà nello sfondare il livello di resistenza a 50 mila USD. Al momento la soglia psicologica dei 50 mila USD è un muro difficile da scavalcare per il bitcoin, dal momento che ha rappresentato un supporto significativo nel recente passato.

Gli indicatori tecnici del bitcoin indicano che il trend ribassista potrebbe non essersi esaurito, infatti, il MACD e l’RSI sono ancora in territorio ribassista. Se non dovesse risalire in modo robusto oltre la soglia dei 40 mila USD, gli orsi potrebbero riprendere il dominio del mercato. Se ciò dovesse accadere, bitcoin potrebbe scendere sotto i 35 mila USD nelle prossime ore o giorni.

Etichette: