Autorità britanniche lavorano al quadro normativo delle stablecoin

Evidenziando parte dei piani attivi del paese per scrivere un nuovo capitolo sulla storia del proprio ecosistema finanziario

Versione fisica di Bitcoin con il simbolo della legge e della giustizia e la bandiera del Regno Unito
Il Regno Unito è determinato a guidare l’innovazione tecnologica e finanziaria

Il governo del Regno Unito sta attualmente avviando i suoi piani per trasformare lo stato economico della nazione in un melting pot più solido per le imminenti nuove imprese. Secondo una dichiarazione rilasciata il 9 novembre, il governo intende anche che il piano coincida con qualsiasi normativa necessaria per le valute digitali della banca centrale (CBDC).

Alla conferma dell’uscita dell’Unione Europea (UE), il governo del Regno Unito ha intrapreso azioni per creare i piani per stabilire una nuova ondata della loro economia e del loro ecosistema, per far posto a un mercato più efficiente, vario e competitivo. Coerentemente con la dichiarazione del Regno Unito del 9 novembre in merito ai propri servizi finanziari, il Regno Unito prevede di rimanere leader per qualsiasi innovazione tecnologica e finanziaria. Ancora una volta si tratta di pensare alla creazione di quadri normativi per l’emissione di stablecoin e la mitigazione di eventuali rischi, per gli utenti, mantenendo il programma stabile e protetto attraverso le linee guida e le politiche.

Il Ministro del Tesoro, Rishi Sunak, ha dichiarato che il Regno Unito “sta iniziando un nuovo capitolo nella storia dei servizi finanziari e sta rinnovando la posizione del Regno Unito come centro finanziario preminente del mondo. Prendendo quante più decisioni di equivalenza possibili in assenza di chiarezza da parte dell’UE, stiamo facendo ciò che è giusto per il Regno Unito e fornendo alle imprese certezza e stabilità”.

È stato anche detto che Runak ha deciso che il governo dovrebbe fare tutto il possibile con le proprie capacità per garantire che “la nazione avanzi come un mercato trasparente, attraente e ben regolamentato, e guidi il mondo nelle tecnologie innovative pionieristiche”.

Tuttavia, la varianza della soluzione dei pagamenti (proprio come il Faster Payments Service o FPS), è progettata per essere in grado di tracciare rapidamente qualsiasi pagamento effettuato entro i confini delle regioni bancarie del Regno Unito. Ciò fa pensare alle autorità che le stablecoin siano una forma di valuta basata sulla privacy, che potrebbe rivoluzionare il modo in cui “le persone immagazzinano e scambiano i loro soldi, rendendo i pagamenti più economici e veloci”.

Vale anche la pena considerare che la ricerca è stata condotta dalla Banca d’Inghilterra (BOE), misurando il problema per avere il proprio CBDC da un po’ di tempo e che il Cancelliere Rishi Sunak ha confidato nella BOE e nel Tesoro HM per i loro sforzi e affidabilità.

Ad oggi, i CBDC sono considerati tra le questioni più popolari, che interessano una varietà di banche in tutto il mondo, con la Cina che guida la corsa CBDC con il suo yuan digitale, denominato DCEP, che ha recentemente elaborato transazioni per un valore di 2 miliardi di yuan ($ 300 milioni).