Belarusbank annuncia la fornitura di servizi cripto

La collaborazione commerciale con White Bird è culminata nella fornitura di un servizio di acquisto di bitcoin

Filiale della Belarusbank, Vitebsk, Bielorussia
La Bielorussia ha avuto un approccio positivo nei confronti delle criptovalute in passato

Uno dei maggiori istituti di credito bielorusso, Belarusbank, ha reso noto che la sua collaborazione commerciale con un broker over the counter di nome White Bird è culminata nel lancio di un servizio di acquisto di bitcoin.

Il comunicato pubblicato dalla Belarusbank descrive nel dettaglio come la loro partnership con White Bird è iniziata nell’autunno del 2018. La società è il primo e unico operatore legale per lo scambio di criptovalute all’interno della Comunità degli Stati indipendenti (CIS), così come in Georgia e Ucraina. White Bird ha la sua sede nell’Hi-Tech Park.

I cittadini bielorussi e russi possono effettuare transazioni di cambio in criptomoneta, e ci sono progetti futuri di ampliamento dell’elenco di Paesi i cui cittadini saranno ammessi a scambiare criptovalute con rubli bielorussi e russi, euro e dollari americani.

“Inoltre i piani per lo sviluppo del progetto congiunto con whitebird.io prevede l’ampliamento della lista delle criptovalute supportate, oltre a fornire una serie di servizi aggiuntivi nel punto d’incontro tra l’economia tradizionale e le innovative tecnologie finanziarie”, ha riferito Prime Press.

Il capo del dipartimento per la trasformazione digitale della Belarusbank, Victor Bezrukov, ha accennato ai progetti di ulteriore espansione nel comparto delle criptomonete.

“Non ci fermeremo qui. Nel prossimo futuro annunceremo un altro progetto nell’industria delle criptomonete”.

Belarusbank offre al momento l’acquisto di bitcoin (BTC) e di litecoin (LTC), mentre ether (ETH) è in arrivo.

La Bielorussia ha tenuto un atteggiamento ampiamente positivo nei confronti delle criptomonete. Molti video pubblicati su Youtube hanno descritto dettagliatamente come la nazione stesse usando l’energia nucleare statale per estrarre bitcoin e contribuire alla sicurezza della rete con una quota di hash rate.

Alexander Lukashenko, il presidente della Bielorussia, ha firmato un decreto che legalizza le criptovalute e le ICO e dichiara inoltre le criptomonete esenti da tasse per almeno cinque anni.

Nel Paese ci sono dei disordini in corso perché il Presidente ha represso i manifestanti dopo le elezioni presidenziali perché manifestavano per i brogli elettorali. Dall’indipendenza della Bielorussia Lukashenko ha sempre vinto le elezioni ed è stato l’unico politico del Paese a votare contro la dissoluzione dell’Unione Sovietica.

La Belarusbank è stata fondata nel luglio del 1991, quando fu fusa con la Sberbank di Bielorussia, in seguito è stata riorganizzata nell’ottobre del 1995. Lo Stato possiede il 99,95% della banca.