Home > News > Binance lista i token azionari di Microsoft, Apple, Microstrategy

Binance lista i token azionari di Microsoft, Apple, Microstrategy

L’exchange aggiungerà le nuove quotazioni all’attuale lista di token azionari che comprende Coinbase (COIN) e Tesla (TSLA)

Le autorità di regolamentazione europee esaminano i token azionari di Binance, per capire se sono conformi alle regole sulla trasparenza e l’informativa societaria

L’exchange di criptovalute Binance ha da poco annunciato che quoterà tre nuovi token azionari. Si tratta di Microstrategy (MSTR) con quotazione a partire da oggi lunedì 26 aprile, Apple (AAPL) che sarà disponibile dal 28 aprile, e Microsoft (MSFT) che sarà disponibile dal 30 aprile. Tutti e tre i token saranno quotati in coppia con lo stablecoin BUSD.

Ogni stock token rappresenta una singola azione del titolo azionario di cui replica la performance del prezzo, ed è quindi legato al titolo sottostante secondo i parametri stabiliti da CM-Equity AG (CM-E), una società di gestione patrimoniale regolamentata in Germania. CM-E emette e vende i token azionari, i quali sono accessibili solo ai trader che superano la verifica KYC, ed inoltre non sono disponibili per i clienti della Cina continentale, in Turchia e negli Stati Uniti.

I nuovi token azionari sono negoziabili durante l’orario di contrattazione delle relative Borse di appartenenza e danno diritto ai loro possessori di ricevere gli eventuali rendimenti economici sulle azioni sottostanti, come ad esempio i dividendi. Non danno invece diritto al voto e, inoltre, a differenza delle azioni tradizionali, i token azionari permettono agli investitori di acquistare frazioni di azioni delle società quotate.

Questi non sono i primi token azionari di Binance. L’exchange in precedenza aveva listato il token azionario per Tesla (TSLA) il 12 aprile, seguito dal token azionario per Coinbase (COIN) il 15 aprile.

Il CEO di Binance, Changpeng Zhao, ha commentato la notizia così: “Come exchange non ci vogliamo perdere un buon volume di scambi. Facciamo il tifo anche per $COIN. Alcuni exchange resistono alla quotazione di #BNB perché pensano che possa favorire @binance. Una perdita per loro. Si perdono la terza altcoin per market cap e l’ecosistema. Valutiamo/elenchiamo le monete di scambio alla pari come qualsiasi altra moneta. Se hanno utenti, le elenchiamo. Vincono tutti”.

Le recenti quotazioni dei stock token hanno, però, ricevuto alcune attenzioni da parte dei regolatori. Il Financial Times la scorsa settimana ha riferito che i regolatori europei starebbero esaminando i nuovi token azionari, per verificare se rispettano le regole sulla trasparenza e l’informativa societaria.

Secondo i regolamenti europei, infatti, se i token azionari sono da considerare dei titoli finanziari, Binance sarebbe tenuta a fornire un formale prospetto di investimento. CM-E sostiene, invece, che questo non è necessario in quanto i token azionari sono regolati nella criptovaluta di Binance (BUSD), quindi non possono essere trasferiti ad altri clienti e non conferiscono gli stessi diritti di voto del titolo azionario a cui sono legati.

Poiché Binance non specifica se i token azionari sono titoli o derivati, rimangono in una zona grigia dal punto di vista legale. La Financial Conduct Authority del Regno Unito lavora con Binance per capire il prodotto.

Questo sito utilizza dei cookie per personalizzare contenuti e annunci, per fornire funzionalità tramite i social media e per offrirti una migliore esperienza. Continuando a navigare sul sito o cliccando "OK, grazie" accosenti all'uso dei cookie su questo sito.