Home > News > Binance Uganda chiuderà l’11 novembre

Binance Uganda chiuderà l’11 novembre

La borsa africana, che ha aperto nell’ottobre 2018, chiuderà tutti i servizi di trading entro l’11 novembre

Il gigante dell’exchange di criptovalute Binance ha annunciato che chiuderà tutti i servizi di trading entro l’11 novembre in Binance Uganda dopo aver interrotto i depositi la scorsa settimana. In precedenza, la società aveva anche annunciato la chiusura di Binance Jersey, il suo exchange di criptovalute situato nelle isole britanniche.

La borsa africana è stata istituita per la prima volta nell’ottobre 2018 e ha rappresentato gli sforzi della società per capitalizzare gli interessi della criptovaluta in un paese in cui molte famiglie fanno affidamento sulle rimesse transfrontaliere ma non sono in grado di ottenere conti bancari. Il più grande scambio di criptovalute del mondo intendeva utilizzarlo come punto di partenza per raggiungere altri cittadini in tutta l’Africa.

Agli utenti dell’exchange che provengono dall’Uganda viene ora chiesto di passare alle transazioni su Binance.com, che ha iniziato ad accettare depositi di scellini ugandesi tramite Mobile Money, bonifici bancari e carte di credito o di debito.

L’amministratore delegato (CEO) Chenpeng Zhao ha spiegato che il consolidamento delle sue borse Jersey e Uganda è stata una “decisione commerciale”, poiché i depositi fiat di scellini ugandesi sono stati aggiunti allo scambio globale della società insieme ai trasferimenti bancari.

“Tutte le funzionalità fornite da Binance Uganda [sono] ora coperte da Binance.com insieme ai nostri partner di canale fiat. Vi è un numero minimo di utenti, quindi non ha senso per noi mantenere due piattaforme”. Ha spiegato Zhao.

Finora, Binance sembra essere risoluto con i suoi altri scambi locali, come Binance Singapore. Recentemente ha anche annunciato il lancio di Binance Turchia.

In risposta a coloro che sospettano che Binance stesse usando la sua affiliata statunitense per eludere le normative, Zhao ha chiarito che la società era in buoni rapporti con le autorità di regolamentazione.

“Alcune persone lo hanno interpretato erroneamente perché forse abbiamo avuto problemi con il regolatore a livello locale o qualcosa del genere. E non è così. Abbiamo buoni rapporti con le autorità di regolamentazione in entrambe le aree in cui abbiamo una chiusura di scambio. È solo una decisione aziendale “, ha detto.

“È un centro di perdita per noi poiché non genera abbastanza denaro da essere redditizio e tutti usano comunque Binance.com”, ha aggiunto Zhao.

Il CEO ha definito Binance Uganda un “exchange indipendente” in passato. Dopo una violazione della sicurezza del 2019 che ha portato a perdite per 40 milioni di dollari, Binance Uganda ha assicurato agli utenti che i fondi “sono al sicuro e separati da Binance.com”.

Binance Uganda ha preso ancora una volta una decisione indipendente nel settembre di quest’anno, scatenando discussioni quando ha rimosso Binance Coin (BNB) dopo aver affermato che non soddisfaceva i suoi standard di trading.

Etichette: