Home > News > Bitcoin è un asset ciclico, non una hedge, dicono gli strateghi di JPMorgan

Bitcoin è un asset ciclico, non una hedge, dicono gli strateghi di JPMorgan

Bitcoin sta diventando un asset ciclico invece che un hedge poiché non possiede ancora le caratteristiche per diventare il nuovo oro digitale

Gli strateghi di JPMorgan, John Normand e Federico Manicardi, non sono d’accordo con i loro colleghi riguardo a Bitcoin (BTC) poiché ritengono che la criptovaluta stia diventando un asset ciclico piuttosto che un hedge.

Gli analisti di JPMorgan ritengono che i rally periodici di Bitcoin significhino che si tratta di un asset ciclico anziché di una copertura contro lo stress del mercato. Normand e Manicardi hanno affermato che chiunque investe in Bitcoin come diversificatore di portafoglio è più a rischio di quanto si pensi.

In un rapporto di giovedì pubblicato da Bloomberg, gli analisti hanno affermato che Bitcoin è la copertura meno affidabile durante i periodi di stress del mercato acuto. Il duo ha scritto: “Il mainstreaming della proprietà delle criptovalute sta aumentando le correlazioni con gli asset ciclici, potenzialmente convertendoli da assicurazione a leva”.

Secondo gli strateghi, la loro ricerca indica che la popolarità di Bitcoin tra gli investitori al dettaglio aumenta il legame della criptovaluta con gli asset ciclici. Suggeriscono che la criptovaluta non è un concorrente dell’oro, ma può essere vista come un modo per le persone di proteggersi dalla perdita di fiducia nella valuta o nel sistema finanziario di un paese.

Le attività cicliche sono generalmente azioni che tendono a seguire l’andamento dell’economia complessiva. La loro performance dipende dal ciclo economico. Le società con azioni cicliche producono e vendono beni e servizi che funzionano bene quando l’economia è in buona forma e crolla quando l’economia si indebolisce. I titoli ciclici sono generalmente società operanti nei settori delle compagnie aeree, dell’ospitalità, dell’auto, dell’arredamento e della ristorazione.

Gli strateghi di JPMorgan si contraddicono a vicenda

Le affermazioni di Normand e Manicardi contraddicono il pensiero dei colleghi strateghi di JPMorgan guidati da Nikolaos Panigirtzoglou. Secondo Panigirtzoglou, l’adozione di Bitcoin sta avvenendo a spese dell’oro in quanto sta allontanando gli investitori dal metallo prezioso.

All’epoca, il team di Panigirtzoglou aveva affermato che l’adozione di Bitcoin da parte degli investitori istituzionali è iniziata solo mentre l’oro ha goduto di investimenti istituzionali per decenni. “Se questa tesi di medio-lungo termine si rivelerà corretta, il prezzo dell’oro subirà un vento contrario strutturale nei prossimi anni”, avevano affermato gli strateghi.

In un rapporto separato all’inizio di questo mese, gli strateghi guidati da Panigirtzoglou avevano previsto che il prezzo di Bitcoin toccasse i 146.000 dollari a lungo termine. Gli strateghi vedono che ciò sta accadendo mentre Bitcoin inizia a competere con l’oro come asset class.

Ci sono diverse affermazioni riguardo a Bitcoin su JPMorgan. Bitcoin continua a dividere le opinioni riguardo il suo legittimo posto come valuta o come risorsa.

Etichette:
Questo sito utilizza dei cookie per personalizzare contenuti e annunci, per fornire funzionalità tramite i social media e per offrirti una migliore esperienza. Continuando a navigare sul sito o cliccando "OK, grazie" accosenti all'uso dei cookie su questo sito.