Home > News > Bitcoin potrebbe non raggiungere $50.000 entro il 2030

Bitcoin potrebbe non raggiungere $50.000 entro il 2030

Un recente sondaggio del Genesis Mining mostra che gli investitori sono ottimisti su Bitcoin, ma non credono che la criptovaluta supererà i $50.000 entro il 2030

Bitcoin (BTC) sta tentando di superare la soglia dei $20.000 per la prima volta nella sua storia, dopo un rally significativo nel 2020. Tuttavia, nonostante l’attuale fase rialzista della criptovaluta, la maggior parte degli investitori non crede che aggiungerebbe $30 mila al suo prezzo attuale nel prossimo decennio.

Un recente sondaggio di Genesis Mining ha rivelato che la maggior parte degli investitori non si aspetta che il prezzo di Bitcoin superi i $50 mila entro il 2030. Generis Mining ha intervistato 1.000 investitori Bitcoin, attuali ed ex, con sede negli Stati Uniti e la maggior parte condivide l’opinione che il prezzo di Bitcoin aumenterebbe, ma la maggior parte di essi si è mostrata perplessa sul fatto che la criptovaluta potesse raggiungere tale prezzo target.

Più di due terzi degli intervistati non vede quindi il prezzo di BTC superare la soglia di $50.000 nel prossimo decennio. Tuttavia, credono che Bitcoin supererà altre classi di investimento come l’oro, gli immobili e il mercato azionario nei prossimi anni. Più del 65% degli intervistati concorda sul fatto che il valore di Bitcoin continuerà ad aumentare.

Genesis Mining ha scritto che “i risultati del nostro sondaggio potrebbero essere una sfera di cristallo non solo per il futuro di Bitcoin, ma anche veicoli di investimento alternativi come oro, azioni, dollari e immobili”.

Previsione ribassista

I risultati del sondaggio hanno mostrato che solo il 17% degli intervistati ritiene che il prezzo di Bitcoin raggiungerà $50.000 entro il 2030. Affinché Bitcoin raggiunga $50.000, il prezzo della criptovaluta deve aumentare del 160% nei prossimi dieci anni. Questo sembra un compito impossibile per la maggior parte degli intervistati, nonostante Bitcoin sia cresciuto del 166% solo da inizio anno.

Su 1.000 individui intervistati, il 17% di loro ha opinioni contrarie e crede che il prezzo di Bitcoin scenderà nei prossimi dieci anni. Sono ribassisti sulla criptovaluta e non credono che possa mantenere il suo prezzo attuale.

Circa il 50% degli intervistati ritiene che BTC varrà $20.000 o meno entro la fine del prossimo decennio. Un terzo degli intervistati ha previsto che la criptovaluta verrà negoziata a $10.000 o meno e l’11,8% prevede che i prezzi scenderanno intorno ai $1.000.

Non tutte le previsioni erano ribassiste. Un decimo degli intervistati ha suggerito che Bitcoin raggiungerà le sei cifre o più in un decennio, e più della metà di quest’ultimi si aspetta che i prezzi di BTC superino i $500.000 entro il 2030.

Più del 30% degli intervistati rialzisti pensa che l’adozione di Bitcoin porterebbe a un calo della fiducia delle valute legali. Il 25,8% degli speculatori rialzisti prevede che una grave depressione economica spingerebbe le persone a utilizzare Bitcoin e altre criptovalute.

Infine, quasi la metà degli intervistati ritiene che l’adozione di Bitcoin abbia più margini di crescita nonostante le forze politiche che influenzano il mercato.

Etichette: