Ultime Notizie

BitTorrent userà un token generato su TRON, lo dice il fondatore Justin Sun

0 Commenti

Il fondatore dell’ecosistema TRON Justin Sun ha annunciato che BitTorrent, acquistato il 25 maggio scorso dalla sua azienda, supporterà un nuovo sistema di incentivo basato su token generato dalla piattaforma TRON.

L’idea sembra però non piacere a tutti i cento milioni di utenti che usano il protocollo torrent per scaricare contenuti dal web attraverso i client BitTorrent e uTorrent. Piace invece agli investitori di TRON, i quali vedono nell’iniziativa un’espansione positiva dell’ecosistema digitale.

I timori degli utenti Torrent

Dopo l’acquisto di fine maggio 2018 e un incontro estivo tra i team TRON e BitTorrent, è calato il silenzio sulla sorte del protocollo torrent. In molti si sono chiesti quale sarebbe stata la fine del protocollo dopo l’acquisizione da parte di TRON.

Non a tutti, poi, piace l’idea di un token che incentiva gli utenti a usare le risorse computazionali per il download dei contenuti sul protocollo peer-to-peer.

Aziende sviluppatrici dei maggiori client e utenti sperano che non ci saranno imposizioni dall’alto e che la privacy degli utenti sarà rispettata.

Progetto Atlas BitTorrent e Tron
Il progetto Atlas unirà TRON e BitTorrent.

Justin Sun rompe il silenzio e parla del futuro di TRON e BitTorrent

Justin Sun ha rotto il muro di silenzio eretto in questi mesi sul futuro di TRON e BitTorrent, lo ha fatto rilasciando una intervista in lingua inglese al quotidiano online torrentfreak.com.

Riguardo il token destinato a governare l’economia di torrent, Sun ha confermato che ci sarà, ma non sarà imposto. I client uTorrent e BitTorrent potranno evitare l’implementazione o lasciare decidere gli utenti finali attraverso le impostazioni.

La nuova versione di torrent, rassicura Sun, sarà compatibile con tutti i client esistenti e sarà retro compatibile per garantire la continuità del servizio a quei client che decideranno di non implementare il token.

Il token sarà simile allo schema “tit-for-tat” usato da BitTorrent, dove gli utenti sono ricompensati per la condivisione della banda.

Allo stesso modo il nuovo torrent collegato a TRON ricompenserà gli utenti per la condivisione della banda quando sono attivi.

Il progetto Atlas TRON per BitTorrent

Il progetto Atlas connetterà la rete peer-to-peer di BitTorrent alla blockchain della rete TRON. La connessione prevede l’implementazione di estensioni al protocollo bittorrent, l’aggiunta di un token e un sistema economico in-client basato su token.

Il token servirà a creare una nuova economia senza confini, in cui lo scambio tra valore economico e risorse dei computer potrebbe dare impulso a nuove forme di sostegno economico per le persone.

 

 

TRON e BitTorrent
TRON e BitTorrent fusi in un unico ecosistema.

Implicazioni future sul valore di TRON

Justin Sun punta a creare il Web 3.0 basato su sistemi distribuiti e tecniche di decentralizzazione. Il progetto Atlas va in questa direzione e potrebbe apportare un contributo significativo alla condivisione del valore e delle risorse economiche tra le persone.

Aumentare l’influenza di TRON nel web è l’obiettivo primario e serve direttamente e indirettamente a favorire gli acquisti di TRX e il relativo uso.

A proposito di uso della criptovaluta TRX, invitiamo a leggere la recensione del broker Capital.com, dove tra le criptovalute scambiate vi è pure TRON (TRX).

BitTorrent userà un token generato su TRON, lo dice il fondatore Justin Sun
Rate this post

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Informativa sul rischio: investire in valute digitali, azioni e altri valori mobiliari, materie prime, valute e altri prodotti di investimento derivati (ad es. contratti per differenza, “CFD”) è speculativo e comporta un elevato livello di rischio. Ogni investimento è unico e comporta rischi unici.

I CFD e altri derivati sono strumenti complessi e comportano un elevato rischio di perdita del denaro in tempi brevi a causa della leva. Valuta se comprendi come funzionano gli investimenti e se puoi sostenere l’elevato rischio di perdere denaro.

I prezzi delle criptovalute possono oscillare ampiamente e, pertanto, tali strumenti non sono adatti a tutti gli investitori. Il trading di criptovalute non è supervisionato da alcun quadro legislativo UE. La performance passata non garantisce risultati futuri. Qualunque storico di trading presentato interessa un periodo inferiore a 5 anni, salvo ove diversamente indicato, e potrebbe non essere sufficiente per prendere decisioni di investimento. Il tuo capitale è a rischio.

Facendo trading su azioni, il capitale è a rischio.

La performance passata non è indicativa di risultati futuri. Lo storico di trading presentato interessa un periodo inferiore a 5 anni, salvo ove diversamente indicato, e potrebbe non essere sufficiente per prendere decisioni di investimento. I prezzi possono oscillare al ribasso, così come al rialzo, anche notevolmente e si potrebbe essere esposti a variazioni dei tassi di cambio. È possibile perdere tutto o parte dell’importo investito. Gli investimenti non sono adatti a chiunque; assicurati di aver compreso appieno i rischi e gli aspetti legali che tale attività comporta. In caso di incertezza, richiedi una consulenza legale, fiscale e/o contabile indipendente. Questo sito non fornisce consulenza finanziaria, legale, fiscale o contabile. Alcuni link sono affiliati. Per maggiori informazioni, leggi l’Informativa integrale sul rischio e il disclaimer.