Home > News > BNY Mellon introduce in Irlanda i servizi di custodia delle criptovalute

BNY Mellon introduce in Irlanda i servizi di custodia delle criptovalute

BNY Mellon ha lanciato un’unità di custodia di criptovaluta in Irlanda, dato che l’adozione della criptovaluta continua malgrado il calo dei prezzi

La Bank of New York Mellon Corporation (BNY Mellon), la banca più antica d’America, sta diventando più attiva nell’industria crypto. La banca ha lanciato un servizio di custodia delle criptovalute tramite la sua nuova unità di asset digitali con sede a Dublino.

Secondo il Business Post, BNY Mellon ha lanciato il Digital Innovation Hub e l’azienda offrirà servizi di custodia delle criptovalute ai suoi clienti in varie parti del mondo. L’azienda sarà regolamentata dalla Banca Centrale d’Irlanda e fungerà da custode per criptovalute come Bitcoin e altri asset digitali come i token non fungibili (NFT).

Inoltre, il Digital Innovation Hub fornirà anche servizi di custodia per le valute digitali della banca centrale (CBDCs) man mano che saranno disponibili. Secondo il rapporto, il Digital Innovation Hub consentirà ai propri clienti di detenere, trasferire ed emettere risorse digitali.

Quest’ultimo sviluppo arriva nel momento in cui le principali banche di tutto il mondo stanno espandendo la loro presenza nel settore delle criptovalute. Negli ultimi mesi Goldman Sachs, Morgan Stanley e JPMorgan hanno iniziato a offrire servizi relativi alle criptovalute ai loro clienti. Altre importanti banche che attualmente hanno in programma di entrare nel mercato delle criptovalute includono Citigroup, Cowen, UBS e Deutsche Bank.

Il lancio del servizio arriva laddove molti, nel mondo della finanza tradizionale, rimangono ancora scettici nei confronti delle criptovalute. Derville Rowland, direttore generale della condotta finanziaria presso la Banca centrale d’Irlanda, ha detto ieri a Bloomberg che ci sono preoccupazioni in merito alle criptovalute come asset class. Sostiene che si tratta di investimenti troppo speculativi e attualmente non regolamentati. Il principale funzionario della Banca Centrale d’Irlanda ha aggiunto che gli investitori attuali e futuri potrebbero perdere i loro soldi se investissero in criptovalute.

Gli esperti di mercato si aspettano rigide normative sulle criptovalute in Europa, una volta che Rowland diventerà il prossimo capo del comitato permanente per la gestione degli investimenti dell’Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati (ESMA). Rowland assumerà questa posizione il mese prossimo e sarà incaricato di elaborare regolamenti per il settore finanziario europeo.

Etichette:
Questo sito utilizza dei cookie per personalizzare contenuti e annunci, per fornire funzionalità tramite i social media e per offrirti una migliore esperienza. Continuando a navigare sul sito o cliccando "OK, grazie" accosenti all'uso dei cookie su questo sito.