Caitlin Long aprirà la prima banca digitale su blockchain

Caitlin Long è una ex manager di Wall Street, ora considerata una pioniera delle criptovalute. Di recente ha rivelato che pianifica la costituzione di una banca digitale su blockchain.

Qual è il piano?

Long ha pubblicato il suo piano su Twitter con una serie di ben 29 tweet, con cui ha introdotto il concept di Avanti. Un concept basato sulla parola italiana e il suo significato di guardare verso il futuro. Un progetto che vorrebbe essere la prima banca nativa del settore criptovalute negli USA.

Caitlin crede che questo sia “una parte critica dell’infrastruttura del mercato statunitense” che attualmente manca. Avanti vorrà essere una banca regolamentata con il ruolo di ponte tra questo mondo e la Federal Reserve. Avanti vorrebbe quindi gestire una grande quantità di denaro istituzionale per i pagamenti.

L’obiettivo è di rendere operativa la banca ad inizio 2021. Caitlin ringrazia il governatore del Wyoming, Mark Gordon, per aver introdotto la legislazione che rende possibile il suo progetto nello Stato. Nel Wyoiming, infatti, una legge sull’istituzione di un deposito speciale rende possibile questa banca digitale.

Da notare che nel Wyoming le leggi sono severe al riguardo. I depositi di criptovaluta di Avanti dovranno essere riservati al 100%. Inoltre, la banca non potrà usare i fondi raccolti per le proprie operazioni finanziarie. Long in un tweet ha sottolineato che le persone non dovrebbero nemmeno lontanamente prendere in considerazione l’uso di Avanti per “scopi illegali”.

Chi altri è coinvolto in Avanti?

Un altro attore di questo progetto è Adam Back, il fondatore di Blockstream, il quale come noto figura tra i pionieri del Bitcoin. Long ha riferito di aver parlato con Back a lungo e crede che Blockstream è il miglior partner da coinvolgere per gestire i loro grandi investitori istituzionali.

La manager finanziaria ha anche riferito che da un punto di vista tecnologico la banca sarà neutrale rispetto ai protocolli, nel senso che qualsiasi criptovaluta richiesta dai clienti sarà la benvenuta. Avanti, inoltre, creerà anche una nuova relazione tra le criptovalute e la realtà finanziaria tradizionale.

Il progetto ha preso forma ad inizio anno e secondo quanto riferito avrebbe raccolto 1 milione di dollari in fondi.

Cosa attendersi da Avanti?

Diventa ormai chiaro che progetti come Avanti nei prossimi anni cambieranno la realtà delle criptovalute. Certamente le attese sono alte nei confronti della prima crypto banca regolamentata, si tratterebbe di un grande passo in avanti.

Introducendo poi le istituzioni finanziarie alla blockchain, si aprirebbero nuovi scenari ed opportunità. Per ora i prodotti inizialmente pianificati sono 8. Il primo dei quali riguarderà un servizio di Custodia dei token crittografici.

Questa è una prospettiva intrigante che potrebbe portare maggiore nuova liquidità al mercato. Con l’idea di un crypto USD, poi, tutto diventa più affascinante. Senza dimenticare che ci sono dei candidati presidenziali negli USA favorevoli alle criptovalute. Viviamo un momento indubbiamente eccitante per le criptovalute.