CEO di Binance, centralizzazione è più sicura delle crypto chiavi individuali

Il problema di gestire le chiavi delle criptovalute al sicuro è uno dei maggiori aspetti critici per i nuovi utenti delle criptovalute. Ed ora il CEO di uno dei più grandi exchange, dice che l’opzione della centralizzazione è migliore per tenere al sicuro le chiavi personali.

Cosa ha detto il CEO di Binance?

Changpeng Zhao è il cofondatore e CEO di Binance, uno dei più importanti crypto exchange. Di recente ha twittato in risposta a Peter Schiff. Schif è un noto crypto scettico che ha erroneamente predetto il crollo del prezzo di bitcoin. Egli ha detto di aver perso la chiave di accesso ai suoi bitcoin.

Zhao ha replicato che “oggi molte persone non si sentono al sicuro nel gestire personalmente la chiave”. Ha proseguito nel dire che l’uso di un “exchange fidato centralizzato è migliore” in molti casi, rispetto al wallet personale con la chiave privata.

Certo va ricordato che Binance ha avuto i suoi problemi di sicurezza nel recente passato. Il sito web è stato hackerato nel maggio del 2019 con 7.000 BTC rubati. Quindi alcune persone hanno commentato su Twitter affermando che il CEO di Binance non è nella posizione ideale per parlare di sicurezza delle criptovalute.

Qual è il punto di vista di Vitalik Buterin?

Una delle persone che si è unita al dibattito è il cofondatore di Ethereum Vitalik Buterin, il quale ha scritto che i possessori di altcoin non dovrebbero tenere personalmente le loro chiavi al sicuro.

Buterin ha scritto di essere deluso dall’aver letto risposte in cui le persone dicono di non avere altra scelta se non quella di essere estremamente cauti e di dover “scrivere il seed di backup in tre luoghi differenti”. Lo sviluppatore ha sottolineato che il settore deve lavorare in tale direzione per aumentare la sicurezza e l’usabilità.

Buterin ha lanciato l’idea del “recupero sociale”, quale alternativa valida. Questo processo consentirebbe di fare affidamento su determinate persone di fiducia che aiutano a recuperare i fondi non più accessibili, come conseguenza della perdita delle chiavi. Ma non tutti credono che questa sia una buona idea, poiché richiede un alto livello di fiducia. Potrebbe indurre anche alla truffa di molte persone.

Cosa ci riserva il futuro?

Non c’è dubbio che la questione della sicurezza e delle chiavi delle criptovalute, resti un grosso problema dal momento che il numero dei wallet aumenta. Da un lato c’è il rischio di perdere le proprie chiavi se si conservano nel proprio wallet; dall’altro lato lasciare le altcoin in un exchange porta comunque con sé dei rischi.

Si spera che una soluzione migliore possa essere trovata in breve tempo. Per il momento è importante che gli investitori comprendano i modi diversi di conservare le criptomonete e di scegliere quindi quella che sembra essere la migliore.