Ultime Notizie

Circle riceve 100 milioni di dollari di finanziamento, crea cryptodollaro

0 Commenti

Annunciato martedì, Circle ha ricevuto 110 milioni di dollaridurante la raccolta fondi di serie E. Questa è una cifra che valuta efficacemente la startup a quasi 3 miliardi di dollari, secondo i dati della società. Guidato dalla società di mining cinese Bitmain, il round include il supporto di Accel, Blockchain Capital, Breyer, Digital Currency Group, General Catalyst, IDG, Pantera e Tusk Ventures.

I dettagli

Con il finanziamento, l’azienda sta anche rivelando un piano ambizioso per rafforzare i suoi prodotti e servizi con il lancio di un “us dollar coin”. In pratica sarebbe un asset nativo della blockchain che sarebbe sia regolato che sostenuto da valuta governativa reale. Questo attraverso il suo progetto di affiliazione CENTRE. In questo modo, l’amministratore delegato di Circle Jeremy Allaire ha inquadrato il round come un aiuto nel posizionarsi come un vero e proprio conglomerato di servizi di criptovaluta. Una visione quindi in contrapposizione rispetto alla visione passata di una semplice startup di scambio o di pagamenti. Allaire ha dichiarato:

“Una parte fondamentale della visione è costituita da protocolli aperti che consentirebbero la libera circolazione dei valori. Un elemento davvero critico è che ci devono essere standard aperti e interoperabili per il modo in cui il nostro denaro può passare attraverso le blockchain. Qui entrano in gioco gli stablecoin ed i protocolli di pagamento.”

Più che una novità tecnica, Allaire ha posizionato il progetto stablecoin come essenziale per la maturazione e la continua espansione di Circle. Questo quindi è ritenuto parte integrante della sua applicazione di pagamento mobile, delle sue attività di trading over-the-counter (OTC) e del suo servizio exchange. Il lancio avviene anche in un momento in cui gli investitori della Silicon Valley hanno mostrato una preferenza per gli investimenti in tali prodotti. Questo a causa del ruolo massiccio che le monete stabili svolgono nel facilitare lo scambio globale di criptovalute e dei problemi percepiti con gli attuali leader di mercato.

Bitmain gioca un ruolo importante

È questa visione, disse Allaire, che ha reso Bitmain, il controverso gigante del mining di criptovalute, un partner naturale in grado di guidare i finanziamenti. Non più tardi di marzo, il co-amministratore delegato di Bitmain Jihan Wu aveva partecipato alle principali conferenze americane. Durante queste si era impegnato a sostenere le alternative ad alta tecnologia al sistema bancario centrale. Allaire ha dichiarato:

“Jihan è un visionario. Per l’esattezza un visionario per il cambiamento dell’ordine finanziario globale, Essi credono nel potenziale a lungo termine di Circle.”

Tutto sommato, il finanziamento contribuirà anche ad aumentare il personale di Circle. L’impresa oggi impiega più di 200 dipendenti in tutto il mondo in sedi tra cui Boston, San Francisco, Dublino, Londra, Parigi, Madrid, Hong Kong, Pechino e Shenzhen.

Lo stablecoin è di importanza vitale

È probabile che il round di finanziamento e la valutazione di Circle saranno la cosa trattata dalla maggior parte dei titoli. Nonostante questo è forse il lancio di un’iniziativa dello stablecoin con la partecipazione di Bitmain che potrebbe avere il maggiore impatto sul mercato. Come ha osservato Allaire, la mossa è strategica e vede Circle puntare su uno degli elementi più importanti dell’economia delle criptovalute. Allaire ha infatti spiegato:

“È un importante passo, perché abbiamo acquistato Poloniex e Poloniex era un exchange di sole criptovalute. Il modo in cui le persone hanno gestito le fiat in un exchange come questo è passandole attraverso qualcosa come Tether, e vediamo un sacco di debolezze e sfide con Tether“.

In effetti, Allaire non è l’unica persona di questo avviso. Infatti molti commentatori hanno cercato di posizionare Tether come una debolezza sistemica che, attraverso la sua affiliazione con l’exchange Bitfinex, una società che ha lottato con problemi normativi, minaccia l’integrità del mercato. Tuttavia, è importante notare che Circle cercherà di adottare un approccio aperto al suo token USD-C. Questo impostandolo come un progetto open-source con un modello di governance più robusto. L’idea è che gli istituti finanziari regolamentati, che siano un exchange di criptovalute o un trasmettitore di denaro, sarebbero autorizzati dalla CENTRE a diventare emittenti di stablecoin, e che molti emittenti potrebbero offrire e gestire diverse criptovalute appoggiate da FIAT.

” Circle può essere un emittente di “US dollar coin”, Square può essere un emittente. Se avessi ottenuto “US dollari coin” da Circle, avrei potuto trasmetterle ad un altro portafoglio digitale per un emittente.”

Le fondamenta di un sistema di pagamenti

Ma se tutte le conversazioni sugli exchange e le criptovalute portano a pensare che Circle si sta allontanando dai suoi prodotti più orientati al consumatore, Allaire ha reso subito chiaro che non è affatto così. Al contrario, Allaire ha suggerito che il rafforzamento degli ecosistemi di scambio e di criptovaluta a livello globale non fa che rafforzare prodotti come la sua applicazione originale di mobile money. Questo consentendo a quel prodotto di lavorare in modo più efficace su scala in linea con la sua visione originale.

“Per realizzare la visione dei pagamenti onnipresenti, abbiamo bisogno di valute che possano essere conservate, regolate e utilizzate”, ha proseguito Allaire.

Con il finanziamento, l’azienda sta anche pubblicando un nuovo whitepaper a riguardo del suo stablecoin, così come un FAQ che cercherà di educare gli altri su come possono impegnarsi in questo nuovo mercato che Circle spera di gestire. Da notare in questi materiali è che tutti i token USD-C saranno rilasciati su Ethereum. Questo è un dettaglio notevole dati i problemi della piattaforma nel raggiungere una scalabilità sufficiente per supportare la sua attuale quantità di utenti. Tuttavia, potrebbe sembrare che questo è uno sforzo per riportare un mercato off-shore opaco nell’economia regolamentata delle criptovalute. In realtà, come ha spiegato Allaire, che CENTRE richiederà ai membri di sottoporsi a controlli di conformità e di bilancio per garantire che le attività siano adeguatamente sostenute.

In questo modo Allaire ha riassunto il suo messaggio in modo sintetico, respingendo le alternative di mercato esistenti come semplici e intelligenti “hack normativi”. Ha poi concluso:

“Il modello CENTRE è aperto in un contesto regolamentato con una reale connettività bancaria e si basa su uno standard aperto.”

Investire è speculativo. Quando investi il ​​tuo capitale è a rischio. Questo sito non è destinato all’uso in giurisdizioni in cui la negoziazione o gli investimenti descritti sono proibiti e dovrebbero essere utilizzati solo da tali persone e in modi consentiti dalla legge. Il tuo investimento potrebbe non essere idoneo per la protezione degli investitori nel tuo paese o stato di residenza, pertanto ti preghiamo di condurre la tua due diligence. Questo sito Web è gratuito per l’utente, ma potremmo ricevere commissioni dalle società che pubblichiamo su questo sito. Clicca qui per maggiori informazioni.