Ultime Notizie

Coinbase aggiunge il token Ethereum 0x (ZRX) alla piattaforma di scambio

0 Commenti

Coinbase aveva annunciato a metà luglio scorso l’esplorazione di alcune criptovalute e token Ethereum da aggiungere ai suoi servizi. Dall’11 ottobre scorso il token 0x (ZRX) è listato sul servizio professionale di trading Coinbase Pro per le coppie:

  • ZRX/USD;
  • ZRX/BTC;
  • ZRX/EUR.

Come si nota, manca la coppia ZRX/GBP che per ora Coinbase ha preferito non listare. Anche le altre coppie restano provvisorie, nel senso che se non dovessero esserci alti volumi di scambio verrebbero prontamente “delistate”.

L’exchange di San Francisco avverte che non tutti potranno per ora fare trading con 0x (ZRX), ad esempio nello stato di New York non c’è il via libera, questo a causa della Bitlicence imposta alle aziende del settore blockchain che intendono operare sul territorio dello stato americano.

0x (ZRX) e Coinbase: le prossime tappe

La criptomoneta 0x (ZRX) è il primo token Ethereum ERC-20 ad essere accolto da Coinbase. Per le prossime settimane non si può acquistare ZRX su coinbase.com, come da prassi la società attiva le nuove criptomonete sul servizio di trading al dettaglio Coinbase Pro (ex GDAX) per formare un bacino di liquidità utile poi a servire il resto delle opzioni di compravendita disponibili sull’intera piattaforma.

L’effetto Coinbase sul prezzo di 0x (ZRX)

Grazie all’effetto Coinbase, pochi minuti dopo la diffusione della notizia, il prezzo di 0x (ZRX) si è impennato guadagnando anche il 16% in poche ore. A distanza di alcuni giorni dal listing, nonostante il prezzo del bitcoin sia in lieve calo, il token ZRX segna un importante +1,63% giornaliero.

Le criptovalute che potrebbero essere listate su Coinbase

Ogniqualvolta una criptovaluta è listata sull’exchange Coinbase, essa si apprezza considerevolmente. Questa informazione è preziosa per coloro che sono interessati a fare guadagni intraday o nell’arco di pochi giorni sulle valute digitali. Consigliamo di monitorare le seguenti monete digitali:

  1. Cardano (ADA);
  2. Basic Attention Token (BAT)
  3. Stellar Lumens (XLM);
  4. Zcash (ZEC).

Anch’esse sono in lista per essere probabilmente accolte da Coinbase nei prossimi mesi. Il processo di aggiunta potrebbe variare ed essere più lungo rispetto a quanto lo è stato per il token Ethereum 0x (ZRX). Ciascuna criptovaluta deve essere valutata attentamente da un punto di vista tecnico per evitare che possa generare vulnerabilità alla sicurezza dell’intera piattaforma, causando di riflesso pericoli ai clienti.

Portando l’esempio di Ethereum Classic aggiunto durante l’estate, l’implementazione è risultata più semplice dato che ETC è un hard fork di Ethereum e le due blockchain sono molto simili.

Le altre novità di Coinbase

Coinbase continua l’apertura di nuove sedi collocate in aree geografiche strategiche. Appena il 16 ottobre l’exchange ha comunicato l’apertura di una nuova sede a Dublino, Irlanda, per servire sia il mercato interno del paese, ma anche per servire il mercato dell’Unione Europea.

Coinbase aveva aperto in precedenza una sede a Londra da cui intendeva operare sul mercato europeo, ma la Brexit ha complicato le cose. L’Irlanda è stato scelto tra i paesi UE per la sua alta capacità di supportare le aziende ad alto contenuto tecnologico.

Rate this post

Aggiungi un commento

Investire è speculativo. Quando investi il ​​tuo capitale è a rischio. Questo sito non è destinato all’uso in giurisdizioni in cui la negoziazione o gli investimenti descritti sono proibiti e dovrebbero essere utilizzati solo da tali persone e in modi consentiti dalla legge. Il tuo investimento potrebbe non essere idoneo per la protezione degli investitori nel tuo paese o stato di residenza, pertanto ti preghiamo di condurre la tua due diligence. Questo sito Web è gratuito per l’utente, ma potremmo ricevere commissioni dalle società che pubblichiamo su questo sito. Clicca qui per maggiori informazioni.