COVID-19 potrebbe avviare una rivoluzione del denaro digitale?

Mentre i governi di tutto il mondo continuano a stampare moneta con l’obiettivo di combattere la crisi economica causata dal nuovo coronavirus, un numero crescente di persone guarda al valore che le criptovalute potrebbero apportare.

L’alba delle criptovalute potrebbe significare un futuro più luminoso.

Cosa hanno in comune i venture capitalist di successo, i Ceo delle aziende leader e gli esperti di economia? Ebbene tutti avvertono che i prossimi 2 anni saranno estremamente interessanti ed eccitanti per il bitcoin.

Tim Draper tiene ancora fede alla sua previsione precedente secondo la quale BTC giungerà a valere un quarto di milione di dollari entro i primi mesi del 2023.

Egli crede che la pandemia in corso abbia messo in luce tutte le criticità delle valute a corso legale centralizzate e, una volta superata la crisi, un gran numero di persone si affollerà alla porta del bitcoin. Grazie ai progressi nella scalabilità, presto potremo essere testimoni dell’alba dell’adozione di massa, tempo in cui le criptovalute sostituiranno il denaro contante nell’evoluzione dell’agire economico.

Brendan Blumer, Ceo della importante società Block.one, e fondatore della coin EOS, ha detto che le criptomonete intrinsecamente resistenti all’inflazione si porranno al centro dell’attenzione mentre le nazioni continueranno a stampare sempre più denaro per combattere Covid-19.

“La macro economia globale non ha mai visto un periodo così favorevole come lo saranno i prossimi 24 mesi per porre in evidenza il valore delle criptovalute. Resisti mantenendo la posizione”.

Blumer ha detto che molti investitori che hanno trasferito parte del portfolio nei contanti, ora sono preoccupati dal fatto che potrebbero restarne bloccati. Opinione confermata dal Ceo di Galaxy Digital Mike Novogratz, che ha risposto a Blumer dicendo che aveva già evidenziato un crescente interesse nel mercato delle criptomonete.

Elon Musk, il Ceo di Tesla e SpaceX, aveva detto ad inizio anno che il bitcoin potrebbe sostituire il denaro contante, affermazione presente nell’intervista rilasciata nel podcast Third Row Tesla.

C’è anche un motivo tangibile che porta ad appoggiare la transizione verso il denaro digitale. Come sappiamo, il nuovo coronavirus da cui deriva Covid-19 può sopravvivere sulle superfici per diverse ore, quindi il pagamento dei prodotti attraverso l’uso del contante è potenzialmente pericoloso: potremmo diffondere “l’assassino invisibile” inconsapevolmente.

Se bitcoin diventerà più facile da spostare, se diventerà più scalabile, le persone potranno considerarlo come una scelta semplice e naturale. Sarà per loro una alternativa trasparente, senza frontiere e a basse commissioni, rispetto a quelle applicate dalle carte di credito e di debito.

E tu come pensi che andrà a finire?

BTC ha superato la sua resistenza a 7.200 USD nelle prime ore del mattino di lunedì, e in tanti ora credono che i tori controllino il mercato. Se così fosse, BTC dovrebbe affrontare pochi ostacoli fino alla barriera degli 8mila USD.