Crypto sondaggio svela: molte persone non sanno cos’è Bitcoin

Un recente sondaggio sulle criptovalute condotto dalla banca olandese ING, ha rivelato un risultato interessante. Intervistando un campione di 15.000 persone di 15 nazionalità diverse sulla loro conoscenza delle criptovalute, si è scoperto che la maggior parte delle persone non sono bene informate sulle criptovalute. L’indagine della ING, inoltre, sembra non discostarsi troppo dai risultati ottenuti dalla medesima indagine condotta dalla banca lo scorso anno.

I risultati dell’indagine sulla conoscenza delle criptovalute

Alla domanda se le criptovalute sono controllate da una entità centrale, una buona parte ha risposto di sì. Solo il 27% ha risposto correttamente affermando che le criptovalute sono decentralizzate. Il 21% ha risposto che esiste un’autorità di controllo centrale. Il 52% ha ammesso di non conoscere la risposta.

Più incoraggiante la risposta alla domanda che riguarda la natura digitale delle criptovalute, 3 persone su 4 hanno risposto correttamente. Il 63%, poi, è a conoscenza del fatto che il prezzo delle criptovalute fluttua sensibilmente.

Oltre la metà delle persone che hanno partecipato all’intervista credono che le monete digitali si possono usare nella maggior parte dei negozi. Ma, al momento della stesura della presente notizia dobbiamo evidenziare come la maggior parte dei negozi online e fisici non le accetta. Ciò potrebbe presto cambiare, dal momento che il gigante delle vendite al dettaglio Walmart sarebbe interessato a istituire il proprio token negli USA.

ING ha anche fatto notare che le persone che avevano una ridotta conoscenza delle criptovalute, erano generalmente più sicure nel rispondere.

Indicatore degli atteggiamenti positivi nei confronti delle criptovalute

 

ING survey chart

Uno sguardo al futuro

L’indagine si completava con una serie di domande sul futuro. Agli intervistati è stato chiesto se bitcoin (BTC) sarà il futuro degli investimenti e delle spese. In questa risposta si è evidenziato un leggero aumento, rispetto allo scorso anno, nel numero di coloro i quali credono che sarà così.

Meno di un terzo dei partecipanti ritiene che le criptomonete saranno il futuro degli investimenti e delle spese. Vi è poi una componente che è incerta su quale sarà la direzione che prenderanno le monete digitali.

Per quanto riguarda la domanda se il volume delle criptovalute aumenterà nel prossimo anno, il 28% è convinta che aumenterà. Un’altra importante domanda posta loro riguardava se preferiscono che il denaro contante sparisca. Il 54% auspica che il denaro contante sparisca dalla circolazione.

Concludendo

Non dimentichiamo che c’è ancora tanta gente che non conosce le potenzialità delle monete digitali. Questa indagine, tuttavia, mostra che c’è interesse per l’argomento. Dovremmo attenderci che nel prossimo futuro un numero crescente di persone comprenderà l’argomento.