Ethereum, giorni difficili in vista?

Dopo un drammatico weekend, gli scambi di Ethereum sono crollati al livello di 200 USD, e potrebbe proseguire la corsa verso il basso per il resto della settimana.

Crollo di Ethereum
Ethereum aumenta le perdite

Ethereum ha vissuto un inizio d’anno impressionante, in termini percentuali la scalata è stata migliore di Bitcoin. Ma il crollo dei mercati globali generato dal ‘Cigno Nero’ Covid-19, continua ad aleggiare sui cieli della crypto-sfera e gli investitori in Ethereum condividono la speranza che i tori riescano a controllare il mercato per evitare una ulteriore discesa della criptomoneta sotto gli attuali livelli di supporto.

La criptovaluta ha perso in un solo fine settimana 50 USD. La tendenza al ribasso prosegue ed Ethereum viene scambiato anche intorno ai 188 USD.

Il sentiment del mercato indica che vi sono preoccupazioni sul fatto che molte criptovalute potrebbero perdere i guadagni accumulati nel primo periodo del 2020. Ciò ha generato un cedimento a livello di mercato che ha fatto scendere Bitcoin sotto gli 8.000 USD, con una resistenza a 8.200 USD. Anche la capitalizzazione di mercato combinata di tutte le cryptocurrency si è ridotta di ben 38 miliardi di USD.

Ethereum recupererà?

Se Ethereum dovesse dimostrare di essere in grado di rialzarsi, sono probabili 3 resistenze principali: 208 USD, 212 USD e 219 USD. Se dovesse rompere il supporto a 185 USD, potrebbe scivolare fino a toccare il supporto a 165 USD. Ci sono varie analisi tecniche che suggeriscono, sebbene ETH è stato portato su dai tori da 190 USD a 200 USD, che la moneta continuerà a soffrire per tutta la settimana.

Questa è da considerarsi una cattiva situazione per gli investitori? Il basso prezzo di Ethereum del momento potrebbe anche essere visto da alcuni come il tempo opportuno per comprare. Se così fosse, avrebbe senso per i tori fare esercizio di pazienza giusto un altro po’.

Il prossimo lancio di Ethereum 2.0 sicuramente influenzerà il prezzo di mercato in modo significativo. Originariamente pianificato per gennaio 2020, il rilascio è stato messo in pausa ed è ora previsto per il Q2 del 2020. La rivoluzione del modello attuale introdurrà migliorie tecniche, fornendo un aggiornamento sostanziale della network che implementerà il tanto atteso passaggio dal metodo del consenso Proof-of-Work al Proof-of-Stake.

Quando questo aggiornamento si rifletterà sui grafici di treding, ci potrebbero essere tanti volti sorridenti contenti di aver acquistato ETH a 180 dollari.