Ultime Notizie

Dona ICO. La beneficenza si fa sulla blockchain di NEM coin

0 Commenti

La tecnologia blockchain non è più solo speculazione e business. La società di Hong Kong Dona Limited annuncia l’inizio della Dona ICO per l’8 maggio 2018. La piattaforma sarà implementata sulla blockchain NEM e servirà a rendere trasparente il flusso di denaro donato dai benefattori.

Secondo la società Dona che ha organizzato la ICO e lo sviluppo della piattaforma donaPF, l’iniziativa sarà un beneficio per la comunità di donatori, i quali si sentiranno più coinvolti nella causa benefica che sostengono. La blockchain mostra loro dove i soldi vanno a finire e crea, secondo gli ideatori, un maggiore attaccamento al progetto. La Dona ICO permetterà la condivisione di informazioni e la possibilità per i filantropi di valutare il progetto caritatevole e l’organizzazione che ha emesso il progetto stesso.

Come funziona la piattaforma Dona sulla blockchain NEM

La tecnologia blockchain ha la caratteristica di privilegiare la decentralizzazione e di eliminare gli intermediari, con conseguente riduzione dei costi di gestione. Nell’ambito delle donazioni agli enti caritatevoli significa che la gran parte della donazione servirà per lo scopo a cui vogliamo che sia destinata e non ai costi di gestione della raccolta fondi.

La blockchain garantisce sicurezza contro il furto del denaro donato e grazie al registro pubblico delle transazioni è possibile vedere dove sono i soldi, quale percorso hanno intrapreso.

Video di presentazione della Dona ICO

Il video qui sotto presenta la Dona ICO, il meccanismo di funzionamento della piattaforma.

Beneficenza e Blockchain. Aumentano le ICO

Dona ICO è solo l’ultimo annuncio di un progetto dedicato alla beneficenza che si avvale della tecnologia blockchain. Recentemente si è conclusa la Giftcoin ICO, nata allo scopo di mettere in comunicazione diretta i benefattori con chi è nel bisogno.

Insomma, anche la beneficenza si decentralizza e diventa peer-to-peer. Ma davvero si può “mettere la blockchain ovunque” come dice il Coindesk?

Dona ICO. La beneficenza si fa sulla blockchain di NEM coin
5 (1 vote)

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Informativa sul rischio: investire in valute digitali, azioni e altri valori mobiliari, materie prime, valute e altri prodotti di investimento derivati (ad es. contratti per differenza, “CFD”) è speculativo e comporta un elevato livello di rischio. Ogni investimento è unico e comporta rischi unici.

I CFD e altri derivati sono strumenti complessi e comportano un elevato rischio di perdita del denaro in tempi brevi a causa della leva. Valuta se comprendi come funzionano gli investimenti e se puoi sostenere l’elevato rischio di perdere denaro.

I prezzi delle criptovalute possono oscillare ampiamente e, pertanto, tali strumenti non sono adatti a tutti gli investitori. Il trading di criptovalute non è supervisionato da alcun quadro legislativo UE. La performance passata non garantisce risultati futuri. Qualunque storico di trading presentato interessa un periodo inferiore a 5 anni, salvo ove diversamente indicato, e potrebbe non essere sufficiente per prendere decisioni di investimento. Il tuo capitale è a rischio.

Facendo trading su azioni, il capitale è a rischio.

La performance passata non è indicativa di risultati futuri. Lo storico di trading presentato interessa un periodo inferiore a 5 anni, salvo ove diversamente indicato, e potrebbe non essere sufficiente per prendere decisioni di investimento. I prezzi possono oscillare al ribasso, così come al rialzo, anche notevolmente e si potrebbe essere esposti a variazioni dei tassi di cambio. È possibile perdere tutto o parte dell’importo investito. Gli investimenti non sono adatti a chiunque; assicurati di aver compreso appieno i rischi e gli aspetti legali che tale attività comporta. In caso di incertezza, richiedi una consulenza legale, fiscale e/o contabile indipendente. Questo sito non fornisce consulenza finanziaria, legale, fiscale o contabile. Alcuni link sono affiliati. Per maggiori informazioni, leggi l’Informativa integrale sul rischio e il disclaimer.