Ultime Notizie

Ethereum promette scalabilità: Progressi nello sharding e aggiornamenti su Casper

0 Commenti

È stata una settimana interessante per le criptovalute, soprattutto dal momento che il recente autunno non ha soddisfatto le aspettative di crescita selvaggia a cui molti appassionati di cripto sono ormai abituati.
Ethereum, tuttavia, è rimasto relativamente stabile intorno ai $1.000. Resta però notevolmente al di sotto del massimo storico di $1.400 che è stato raggiunto prima della caduta dei prezzi.

Nonostante questa insolita stabilità, gli sviluppatori di Ethereum sono sotto pressione per aumentare la scalabilità della loro blockchain. Verso la fine dello scorso anno, questo problema è diventato evidente quando la popolarità del gioco Cryptokitties è riuscito a aumentare notevolmente il costo e diminuire la velocità delle transazioni sulla rete.

Di conseguenza, alcuni sviluppatori hanno deciso di rivolgersi ad altre blockchain come Cardano e Stellar per via delle loro tariffe più basse e le prospettive di scalabilità.

Ethereum

Sharding

Vitalik Buterin, fondatore di Ethereum ed una delle persone più degne di nota nel mondo delle criptovalute, ha recentemente annunciato che la piattaforma è vicina all’implementazione di una possibile soluzione alla scalabiltà.

La soluzione si chiama Sharding. Questa consiste fondamentalmente  nel suddividere la blockchain Ethereum in parti più piccole chiamate “shard” che sono validate da gruppi di nodi in grado di comunicare con il nodo principale della blockchain.

Se sembra complicato, è perché effettivamente lo è.
Buterin ha dichiarato durante un incontro per sviluppatori che:

“La prima fase dell’implementazione dello Sharding è come se fosse già stata fatta”

Riferendosi a un testo più dettagliato situato su github.
Ma ci sono altre tre fasi.
Ci si aspetta che la seconda fase venga completata in poco più di un mese.

Aggioramenti su Casper

Nel corso dell’incontro, Buterin ha anche riflettuto su Casper.

Casper è il nuovo protocollo di consenso della blockchain Ethereum, attualmente in fase di sperimentazione.
Come è già stato riferito, la rete di test è stata compromessa dai problemi con il software che distribuisce.
Tuttavia, Buterin ha detto che, nonostante gli intoppi, il futuro del progetto è solido, o come ha detto:

“L’aspetto Casper di Casper… è totalmente riuscito”

Raiden

Lo Sharding non è l’unica soluzione di scalatura dell’ETH attualmente in sviluppo.

Anche la rete Raiden, una soluzione off-chain per migliorare la velocità di pagamento in tutta la rete, è in fase di sviluppo.
Raiden lavora con le parti in affari che hanno aperto un canale di pagamento con uno specifico smart contract e che utilizzano abbastanza token Raiden nel canale per coprire una serie di pagamenti prestabiliti.

Poiché questo smart contract sarà eseguito solo una volta che un numero sufficiente di gettoni sarà immesso nel canale di pagamento, non è necessario che ogni transazione Raiden sia approvata da miner o staker attivi sulla blockchain Ethereum principale.

Plasma

Plasma è un’altra soluzione di scalatura molto simile a Raiden poiché è anche essa una serie di smart contract nella blockchain Ethereum. Questa soluzione utilizza delle cosiddette child blockchain che lasciano solo una quantità minima di dati sulla blockchain principale.
Questo significa che la rete Ethereum non ha bisogno di convalidare tutto.

L’altro lato della medaglia è che poiché molti dati non sono verificati dalla rete principale, le parti che operano su una child blockchain sono responsabili del monitoraggio di quella particolare blockchain.
Tuttavia, i validatori della child blockchain Plasma possono anche essere premiati per aver convalidato blocchi.
Questo crea un incentivo per validare blockchain in cui non sono economicamente coinvolti.
Il costo del pagamento di questi miner sarà anche inferiore rispetto alle tariffe attuali sulla rete Ethereum in quanto ogni child blockchain convaliderà molti meno dati.

Applicare più soluzioni

Buterin ha detto pubblicamente che, sebbene lo Sharding, Plasma e Raiden siano indipendenti l’uno dall’altro, non sono soluzioni concorrenti.

Raiden e Plasma potrebbero operare in stretta collaborazione:

Plasma gestirebbe i contratti intelligenti, mentre Raiden si occuperebbe dei pagamenti attraverso i suoi canali.
Nel frattempo, lo Sharding potrebbe contribuire a mantenere più efficacemente il consenso tra la catena principale e le catene Plasma.
Inoltre, lo Sharding, potrebbe forse anche migliorare la sicurezza delle blockchain Plasma, consentendo alle child blockchain di salvare più dati sulla chain principale di Ethereum.

Anche se il problema della scalabilità della blockchain non è ancora risolto, gli sviluppatori di Ethereum sono, come al solito con le idee molto chiare sul da farsi.

Conclusione

I problemi di scalabilità sono il principale motivo di critica verso questa blockchain.
Tuttavia, gli sviluppatori di ETH paiono essere sulla strada giusta per risolverli e rendere di ben più pratico utilizzo questa blockchain.
Questo fa apparire il futuro di Ethereum sicuramente alquanto roseo.

La soluzione dei problemi sopracitati dovrebbe portare alla nascita di nuovi utilizzi pratici della rete Ethereum che a loro volta porterebbero al lievitare del suo prezzo.

Ethereum promette scalabilità: Progressi nello sharding e aggiornamenti su Casper
Rate this post

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Informativa sul rischio: investire in valute digitali, azioni e altri valori mobiliari, materie prime, valute e altri prodotti di investimento derivati (ad es. contratti per differenza, “CFD”) è speculativo e comporta un elevato livello di rischio. Ogni investimento è unico e comporta rischi unici.

I CFD e altri derivati sono strumenti complessi e comportano un elevato rischio di perdita del denaro in tempi brevi a causa della leva. Valuta se comprendi come funzionano gli investimenti e se puoi sostenere l’elevato rischio di perdere denaro.

I prezzi delle criptovalute possono oscillare ampiamente e, pertanto, tali strumenti non sono adatti a tutti gli investitori. Il trading di criptovalute non è supervisionato da alcun quadro legislativo UE. La performance passata non garantisce risultati futuri. Qualunque storico di trading presentato interessa un periodo inferiore a 5 anni, salvo ove diversamente indicato, e potrebbe non essere sufficiente per prendere decisioni di investimento. Il tuo capitale è a rischio.

Facendo trading su azioni, il capitale è a rischio.

La performance passata non è indicativa di risultati futuri. Lo storico di trading presentato interessa un periodo inferiore a 5 anni, salvo ove diversamente indicato, e potrebbe non essere sufficiente per prendere decisioni di investimento. I prezzi possono oscillare al ribasso, così come al rialzo, anche notevolmente e si potrebbe essere esposti a variazioni dei tassi di cambio. È possibile perdere tutto o parte dell’importo investito. Gli investimenti non sono adatti a chiunque; assicurati di aver compreso appieno i rischi e gli aspetti legali che tale attività comporta. In caso di incertezza, richiedi una consulenza legale, fiscale e/o contabile indipendente. Questo sito non fornisce consulenza finanziaria, legale, fiscale o contabile. Alcuni link sono affiliati. Per maggiori informazioni, leggi l’Informativa integrale sul rischio e il disclaimer.