Ultime Notizie

EthereumJS è quasi pronta ad operare rivela Holger Drewes durante un ETH Meetup

0 Comments

La straordinarietà dell’ecosistema Ethereum risiede nella possibilità di scrivere il codice informatico in vari linguaggi di programmazione. Solidity, Serpent, LLL, Viper, Mutan sono solo quelli appositamente sviluppati per la Ethereum Virtual Machine (EVM) e per gestire gli smart contract Ethereum. Ma ora sembra essere a buon punto EthereumJS, ovvero la versione JavaScript della EVM.

A fornire informazioni più complete e aggiornate sullo stato di sviluppo del progetto EthereumJS ci ha pensato lo sviluppatore Holger Drewes durante l’Ethereum Meetup di Vienna.

In poco più di un’ora di intervento, Holger ha parlato di Ethereum JavaScript ma anche di Casper e di Sharding, del quale di recente lo sviluppatore Vlad Zamfir ne ha redatto una bozza funzionante.

Un progetto esterno alla community Ethereum

Drewes è partito da alcune nozioni storiche su EthereumJS, ricordando come il progetto si è evoluto all’esterno della community di Ethereum. Infatti gli attuali contributori del progetto sono programmatori precedentemente impegnati nella creazione di componenti JS di livello base.

Lo scopo del progetto EthereumJS

Il progetto EthereumJS mira a creare un ambiente di sviluppo familiare per quei programmatori che conoscono JavaScript (JS). Questi saranno facilitati nell’interazione con l’Ethereum Network per creare proprie applicazioni decentralizzate in JS.

A che punto è EthereumJS

Il progetto è ambizioso e prevede di implementare una versione java della Ethereum Virtual Machine (il cuore pulsante di ETH) e del Merkle tree (l’albero delle transazioni).

Senza scendere troppo nel tecnico, al momento gli sviluppatori stanno lavorando sulle librerie e sull’implementazione di una EVM scritta in JS. Il lavoro riguarda quei componenti che consentiranno ai programmatori di usare la Remix IDE, una suite di strumenti per sviluppatori indispensabile per costruire le future app JS su Ethereum.

Prima di proseguire, è bene precisare che questo lavoro non influisce sull’acquisto di ETH che resta sempre possibile. Il lavoro di ricerca e ampliamento dell’ecosistema servirà invece a migliorarne le capacità di funzionamento.

Holger Drewes parla di Casper e di Sharding

Prosegue anche lo sviluppo di Casper e di Sharding, ora giunti alla versione 2.1 e testati sulla Testnet.

Il lavoro di implementazione, ha rivelato Holger, è stato affidato al team di Prysmatic Labs, una squadra di ingegneri blockchain specializzati sulla scalabilità di ETH. Il gruppo, come si legge sul loro sito web, è al lavoro su una soluzione che possa aumentare l’attuale velocità della rete da 10 a 100 volte.

Prysmatic Labs è un piccolo gruppo di sette ingegneri di diverse aree geografiche, ma la loro attitudine ha sorpreso la Ethereum Foundation a tal punto che Buterin ha deciso di finanziarli con decine di migliaia di dollari.

Sono proprio loro che si occupano dell’implementazione di Sharding, al momento disponibile in una repository GitHub separata conosciuta come Prysm.

Ethereum più veloce di Bitcoin

Da un punto di vista dell’evoluzione, Ethereum è più veloce della community di BTC: la blockchain Bitcoin non evolve rapidamente come la prima. Va detto che la mission delle due realtà è per loro natura opposta, BTC nasce come mezzo di pagamento, un moneta detta in parole povere, mentre ETH nasce per far evolvere l’Internet verso il Web 3.0.

Aggiungi un commento

Investire è speculativo. Quando investi il ​​tuo capitale è a rischio. Questo sito non è destinato all’uso in giurisdizioni in cui la negoziazione o gli investimenti descritti sono proibiti e dovrebbero essere utilizzati solo da tali persone e in modi consentiti dalla legge. Il tuo investimento potrebbe non essere idoneo per la protezione degli investitori nel tuo paese o stato di residenza, pertanto ti preghiamo di condurre la tua due diligence. Questo sito Web è gratuito per l’utente, ma potremmo ricevere commissioni dalle società che pubblichiamo su questo sito. Clicca qui per maggiori informazioni.