Ultime Notizie

Etix Group espande il business al mining di criptovalute in Islanda

0 Commenti

La piccola multinazionale Etix Group, esperta nell’installazione di data center in tutto il mondo, ha aperto una nuova divisione, Exit Blockchain, con la quale espandersi nel mercato del mining di bitcoin. Di recente Etix ha inaugurato due nuove strutture adibite all’estrazione di cripovalute in Islanda a soli dieci minuti dalla capitale Reykjavik. Altri data mining center sono in costruzione nella cittadina di Blönduós a nord della capitale, e saranno operativi entro la fine dell’anno.

Per rendere possibile questa operazione la Etix Group ha acquisito il 55% della società islandese Borealis Data Center, esperta nel fornire servizi blockchain dal 2014, che cambierà il proprio nome in Etix Everywhere Borealis.

Non solo mining: blockchain as a service

L’obiettivo del gruppo Etix è di anticipare l’evoluzione del mercato dei data center dovuto all’avvento della tecnologia blockchain. La divisione Etix Blockchain avrà il compito di offrire ai clienti business un servizio di collocation per l’high performance computing (HPC), e di supporto alle piattaforme blockchain permissioned di cui le aziende si stanno dotando per aggiornare i processi industriali.

Etix Group guarda in particolare alle banche e all’intera industria finanziaria, fortemente interessata alle tecnologie dei ledger decentralizzati (DLT). Come conseguenza sono necessari data center specializzati nel mining e nella gestione di blockchain aziendali. Etix Blockchain si pone come uno dei primi o forse il primo hosting blockchain in grado di fornire una infrastruttura IT dagli alti standard.

I data mining sono già sold out

Le costruzioni da realizzare entro la fine del 2018 ospiteranno circa 30 mila server ottimizzati per i servizi blockchain. Intanto le strutture terminate ed operative sono già state prenotate da clienti internazionali istituzionali.

L’Islanda terra perfetta per il mining

L’Islanda ospita alcune delle mining farm della più grande azienda di mining di criptomonete, ovvero la Genesis Mining. Proprio in Islanda è stato installato circa due anni fa Enigma, il supercomputer composto da migliaia di schede grafiche dedite al mining di Ethereum.

La posizione dell’isola, ai confini del circolo polare artico, crea le condizioni ideali per ospitare apparati elettronici che hanno bisogno di freddo e poca umidità per funzionare al meglio. Allo stesso tempo il data mining ha bisogno di molta energia e in Islanda ne trova in abbondanza, rinnovabile e a basso costo.

Il futuro degli investimenti: il data mining

Accanto agli investimenti in criptovalute e bitcoin e agli investimenti in azioni online, nel prossimo futuro si potrebbe aprire per i piccoli risparmiatori un nuovo settore d’interesse dove far fruttare il piccolo capitale. Questo settore potrebbe appunto essere il data mining legato all’estrazione delle crittovalute, ma anche alla gestione a distanza di infrastrutture blockchain aziendali.

Come già ricordato le banche investono nella tecnologia blockchain ed avranno sempre più bisogno di data center specializzati. Mentre, altri settori come la logistica sperimentano piattaforme basate su ledger distribuite per velocizzare le attività di spedizione ed hanno bisogno di infrastrutture informatiche apposite. La tecnologia blockchain può essere utilizzata per progetti ambientali ed ecosostenibili, ed in fine le grandi aziende IT come IBM e Microsoft investono in essa.

Etix Group espande il business al mining di criptovalute in Islanda
Rate this post

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami