Ultime Notizie

Chi sono le persone che hanno fatto fortuna con il trading di criptovalute

0 Commenti

A fare soldi con le criptomonete sono stati in tanti, compreso l’insospettabile vicino di casa esperto informatico per hobby. Niente di fantasioso ed improbabile, al vicino di casa sempre indaffarato al PC sono bastate poche centinaia di euro per comprare bitcoin, come mostriamo qui, nel 2015 quando il BTC valeva meno di 250 euro; o acquistare un centinaio di ethereum, sempre seguendo la nostra guida, nel 2016 quando ETH valeva appena un euro. Non sarà diventato miliardario, però una ristrutturazione della casa o l’auto nuova sono cose che si può permettere.

criptomonete

Diciamoci la verità, il trading con le criptovalute ha fatto la fortuna di tanti. Ma è necessaria una precisazione prima di proseguire: la parola trading significa commerciare, negoziare. Al nostro vicino di casa, è bastato negoziare lo scambio euro/criptovaluta una sola volta. Niente a che fare, quindi, con sofisticate attività speculative.

Di nuovi miliardari, dicevamo, ne sono nati tanti e di alcuni di loro i nomi si conoscono. I fratelli gemelli Tyler e Cameron Wynklevoss proprietari dell’exchange Gemini, i fondatori di Ripple, il fondatore dell’exchange Binance, il noto investitore Michael Novogratz, ma anche Roger Ver e con molta probabilità anche Marco Streng di Genesis Mining.

Il fortunato fondatore di un mercato di trading

Changpeng Zhao, per tutti CZ, è il fondatore del noto crypto exchange Binance, diventato il primo mercato di crypto asset in soli sei mesi dalla fondazione.

CZ è un programmatore informatico cinese-canadese che per alcuni anni ha lavorato realizzando software di trading per Wall Street, diversi però dai robot di trading di criptovalute dei quali ci siamo occupati di recente. Il lavoro di programmatore per i mercati finanziari lo ha formato bene, a tal punto da aver costruito un “impero digitale” da un miliardo e mezzo di dollari in scambi giornalieri. Lo sviluppatore di piattaforme per il trading di criptovalute ha accumulato una fortuna personale da 2 miliardi di dollari USA.

I ricconi di casa Ripple

Ai massimi del suo splendore ripple ha fatto ricche tante persone, compresi quelli che ricchi già lo erano. Il banchiere ereditario Matthew Mellon non aveva bisogno di fare altri soldi, ma il fiuto per gli affari lo ha spinto ad investire 2 milioni di USD in XRP che poi sono diventati 1 miliardo di USD. Come mai? Semplicemente per avere creduto nel progetto Ripple quando valeva poco, come in questo periodo di prezzi bassi. A tal proposito, consulta la guida di Coinlist all’acquisto di XRP, siamo certi che potrebbe interessarti.

Più fortunati ancora Chris Larsen cofondatore di Ripple e l’attuale CEO Brad Garlinghouse, i quali hanno accumulato una fortuna da miliardi di dollari grazie alla geniale RippleNet.

Puntare sul trading di criptovalute

Non è mai troppo tardi per puntare sul trading di criptovalute e accumulare la tua fortuna. Community di social trading come eToro facilitano il compito a chi è alle prime armi, dando informazioni ma anche utilizzando la tecnica del Crypto Copyfund.

Chi sono le persone che hanno fatto fortuna con il trading di criptovalute
Rate this post

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Informativa sul rischio: investire in valute digitali, azioni e altri valori mobiliari, materie prime, valute e altri prodotti di investimento derivati (ad es. contratti per differenza, “CFD”) è speculativo e comporta un elevato livello di rischio. Ogni investimento è unico e comporta rischi unici.

I CFD e altri derivati sono strumenti complessi e comportano un elevato rischio di perdita del denaro in tempi brevi a causa della leva. Valuta se comprendi come funzionano gli investimenti e se puoi sostenere l’elevato rischio di perdere denaro.

I prezzi delle criptovalute possono oscillare ampiamente e, pertanto, tali strumenti non sono adatti a tutti gli investitori. Il trading di criptovalute non è supervisionato da alcun quadro legislativo UE. La performance passata non garantisce risultati futuri. Qualunque storico di trading presentato interessa un periodo inferiore a 5 anni, salvo ove diversamente indicato, e potrebbe non essere sufficiente per prendere decisioni di investimento. Il tuo capitale è a rischio.

Facendo trading su azioni, il capitale è a rischio.

La performance passata non è indicativa di risultati futuri. Lo storico di trading presentato interessa un periodo inferiore a 5 anni, salvo ove diversamente indicato, e potrebbe non essere sufficiente per prendere decisioni di investimento. I prezzi possono oscillare al ribasso, così come al rialzo, anche notevolmente e si potrebbe essere esposti a variazioni dei tassi di cambio. È possibile perdere tutto o parte dell’importo investito. Gli investimenti non sono adatti a chiunque; assicurati di aver compreso appieno i rischi e gli aspetti legali che tale attività comporta. In caso di incertezza, richiedi una consulenza legale, fiscale e/o contabile indipendente. Questo sito non fornisce consulenza finanziaria, legale, fiscale o contabile. Alcuni link sono affiliati. Per maggiori informazioni, leggi l’Informativa integrale sul rischio e il disclaimer.