Home > News > General Motors accetterà pagamenti in Bitcoin se ci sarà abbastanza domanda

General Motors accetterà pagamenti in Bitcoin se ci sarà abbastanza domanda

La più grande casa automobilistica americana, General Motors (GM), è disposta ad accettare Bitcoin come metodo di pagamento qualora ci sia abbastanza domanda da parte dei clienti.

General Motors, il più grande produttore di automobili negli Stati Uniti, ha indicato la disponibilità ad accettare Bitcoin come metodo di pagamento qualora ci fosse una domanda sufficiente da parte dei suoi clienti. Lo ha rivelato ieri l’amministratore delegato Mary Barra rispondendo alle domande durante i guadagni del quarto trimestre della società.

L’analista Adam Jonas di Morgan Stanley ha chiesto se GM potrebbe seguire le orme di altre società come Tesla nell’accettare Bitcoin e detenerlo per diversificare la propria riserva di liquidità. Il CEO ha risposto che GM non ha interesse a investire in Bitcoin al momento. Tuttavia, ha sottolineato che la società è disposta ad accettare BTC come opzione di pagamento per i propri veicoli.

È qualcosa che controlleremo e valuteremo. E se c’è una forte domanda da parte dei clienti in futuro, non c’è nulla che ci impedisca di farlo“, ha aggiunto Barra. Per GM accettare Bitcoin non sarebbe così semplice come lo è per Tesla. Questo perché i rivenditori di GM sono quelli incaricati di elaborare le transazioni al dettaglio e non la società madre stessa.

Tesla è stata una delle principali case automobilistiche ad accettare Bitcoin come metodo di pagamento per i suoi veicoli elettrici. Tuttavia, a causa di preoccupazioni riguardo al massiccio utilizzo di energia non rinnovabile di Bitcoin, ha deciso di interrompere il servizio. Tesla ha affermato che riprenderà ad accettare Bitcoin come opzione di pagamento una volta che i minatori si impegneranno a utilizzare l’energia rinnovabile per il mining delle criptovalute.

Il prezzo di Bitcoin ha registrato un trend ribassista nelle ultime settimane. Di recente ha superato i $40.000 per la prima volta da settimane. Tuttavia, il prezzo è nuovamente sceso e BTC è attualmente scambiato intorno ai $38.000 su diversi exchange.

Questo sito utilizza dei cookie per personalizzare contenuti e annunci, per fornire funzionalità tramite i social media e per offrirti una migliore esperienza. Continuando a navigare sul sito o cliccando "OK, grazie" accosenti all'uso dei cookie su questo sito.