Gli USA presumibilmente hanno strumenti per tracciare le transazioni Bitcoin

L’IRS ha affermato che sta già contrastando le attività di finanziamento del terrorismo criptato con strumenti in grado di risalire alla fonte delle transazioni blockchain

Immagine dell'edificio IRS a Manhattan, New York
Il governo degli Stati Uniti sta lavorando per reprimere il finanziamento del terrorismo e altri criminali nella sfera delle criptovalute

John Demers, assistente procuratore generale del Dipartimento di giustizia degli Stati Uniti, ha rivelato che il governo, in particolare l’IRS, ha già sviluppato gli strumenti necessari per tracciare le transazioni blockchain e risalire alla loro fonte.

Ciò coincide con un annuncio degli Stati Uniti che rivela di aver sequestrato oltre 2 milioni di dollari in Bitcoin e altre criptovalute presumibilmente destinate a finanziare organizzazioni terroristiche sui social media.

Le autorità hanno rivelato di aver ottenuto l’ordine del tribunale di procedere con la ricerca di oltre 300 portafogli sospettati di avere collegamenti con il caso, che era l’origine dei 2 milioni di dollari.

Un rapporto del New York Times spiega che anche più pagine Facebook e un sito web che aveva collegamenti con le organizzazioni terroristiche sono stati sequestrati dalle autorità. Queste pagine e questi siti sono stati utilizzati per raccogliere fondi che sarebbero andati direttamente a sostenere organizzazioni terroristiche, come Al Qaeda, Hamas e ISIS, secondo Demers.

Altri individui, che non erano stati così rapidi nel nascondere la loro identità né il loro intento, avevano apertamente sollecitato questi gruppi sui social media nella convinzione che l’anonimato della blockchain fosse sufficiente a tenerli nascosti.

Demers ha anche sottolineato che questo sforzo di collaborazione tra più agenzie ha significato le prime significative azioni di confisca civile per sequestrare criptovaluta in linea con le indagini sul finanziamento dell’antiterrorismo.

L’Assistente procuratore generale ha parlato in una chiamata con i giornalisti e ha spiegato che i terroristi hanno avuto successo nel finanziamento del terrorismo perché hanno colto l’opportunità per aumentare la criptovaluta sui social media.

Oltre a identificare 300 indirizzi di portafoglio come collegati al finanziamento del terrorismo, il governo degli Stati Uniti ha anche inserito nella lista nera i proprietari per assicurarsi che non sarebbero stati in grado di incassare le loro criptovalute attraverso uno scambio e inviare fondi alle loro istituzioni finanziarie.

Molti stanno aspettando di vedere se le nuove funzionalità di tracciamento del governo degli Stati Uniti verranno utilizzate anche per trovare commercianti di criptovalute e investitori che hanno dichiarato erroneamente le loro ritenute fiscali. L’IRS è già in procinto di contrarre società di analisi blockchain, come Coinbase e Chainalysis, per aiutare a gestire gli strumenti.

Quest’anno, l’IRS ha anche aggiunto un’altra domanda sulle dichiarazioni dei redditi degli Stati Uniti. La loro ultima query chiede alle persone se detengono valute virtuali, come Bitcoin o altre criptovalute. Coloro che rispondono sì potrebbero monitorare le loro transazioni sulla blockchain.

La sanzione per i possessori di criptovalute che rifiutano di essere societari potrebbe subire sanzioni più elevate per aver trattenuto queste informazioni con questo ultimo sviluppo.

FOREX.com
CEX.IO
Bittrex
Uno dei più grandi scambi di criptovaluta.
Alto volume su tutte le coppie
Perfetto per acquirenti / venditori grandi e piccoli
Inizia a fare Trading