Home > News > Grayscale liquiderà il suo XRP Trust per via della causa legale della SEC

Grayscale liquiderà il suo XRP Trust per via della causa legale della SEC

Grayscale Investments ha avviato lo scioglimento del suo XRP Trust, citando la causa contro Ripple (XRP) della Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti

Grayscale Investments ha annunciato di aver avviato lo scioglimento del suo Grayscale XRP Trust, citando la causa legale della SEC contro Ripple come motivo significativo. Questo ultimo sviluppo è arrivato all’inizio di questo mese, dopo che Grayscale ha rimosso XRP dal suo fondo crypto a grande capitalizzazione.

XRP ha dovuto affrontare un periodo torrido nelle ultime settimane, in seguito alla causa della SEC contro Ripple. Grayscale ha aggiunto che i proventi in contanti dell’XRP liquidato dal Trust sarebbero stati distribuiti tra gli azionisti. Tuttavia, il gestore patrimoniale non ha rivelato a quanto ammonterebbero i proventi in termini monetari.

Tuttavia, secondo il deposito SEC dell’8 gennaio dell’azienda, Grayscale ha raccolto 19,2 milioni di dollari da 70 investitori negli ultimi tre anni. Con il prezzo XRP in calo di quasi il 50% nelle ultime settimane, non è chiaro quanto valga il fondo al momento della liquidazione.

Grayscale ha citato la causa di dicembre della SEC contro Ripple Labs come la ragione principale alla base della sua decisione di liquidare la sua fiducia XRP. Ripple Labs ha raccolto oltre $1,3 miliardi tramite la vendita di token da quando la criptovaluta è stata lanciata nel 2013. Dopo la causa legale, XRP ha attraversato un periodo torrido poiché numerosi scambi di criptovaluta lo hanno rimosso dalle loro piattaforme.

Il gestore di asset di criptovaluta ha dichiarato che sarebbe diventato più difficile per gli investitori statunitensi, incluso il Grayscale Trust, convertire XRP in dollaro USA. Quindi, rendendo più difficile continuare le operazioni di XRP Trust.

Bakkt non intende supportare XRP

Le cattive notizie riguardanti XRP continuano poiché il CEO di Bakkt ha affermato che la società non intende supportare XRP a causa delle continue sfide legali di Ripple. Gavin Michael ha detto questo durante un’intervista podcast, dove ha anche discusso dell’adozione mainstream di Bitcoin e di altre criptovalute.

Michael ha dichiarato: “Siamo entrati nello spazio crypto tramite Bitcoin, e quella è stata la nostra prima valuta che abbiamo reso disponibile. Ne abbiamo altri che dovrebbero entrare a far parte dello sviluppo del prodotto. Ma XRP non è disponibile”.

Questa intervista è arrivata poche ore dopo che Bakkt ha annunciato un accordo di fusione con VPC Impact Acquisition Holdings. La fusione consentirebbe a Bakkt di rendersi pubblico e quotarsi in borsa.

Tags:

Iscriviti alla nostra newsletter esclusiva!

Notizie su misura per te

Zero SPAM

Alt coin news

Disiscriviti quando vuoi

Dopo la registrazione, occasionalmente, potresti ricevere da noi anche offerte speciali tramite e-mail. Non venderemo o distribuiremo mai i tuoi dati a terze parti. Guarda la nostra informativa sulla privacy qui.