Home > News > Huobi sospende il trading dei derivati in Cina e nel Regno Unito

Huobi sospende il trading dei derivati in Cina e nel Regno Unito

Huobi, uno dei maggiori scambi di criptovaluta in Cina, ha vietato ai trader cinesi e britannici di accedere ai suoi servizi legati ai derivati.

L’exchange di criptovalute Huobi ha sospeso i servizi sui derivati ai trader del Regno Unito e della Cina. Una decisione presa a seguito dell’aggiornamento dell’accordo con gli utenti da parte della piattaforma di trading che ha sospeso i trader dei due paesi e di altre regioni.

Huobi riferisce che i trader cinesi possono ancora accedere alla sua piattaforma, ma possono usarla solo per lo spot trading. Il servizio di trading dei derivati non è più disponibile per i trader cinesi. Colin Wu, nel suo tweet, ha dichiarato: “Huobi, il maggiore exchange cinese, ha aggiornato il suo accordo con gli utenti per vietare ai clienti in Cina, Regno Unito e altri paesi di utilizzare i derivati per fare trading“.

Oltre al Regno Unito e alla Cina, sono stati esclusi i trader di Stati Uniti, Canada, Hong Kong, Giappone e Israele. La piattaforma di scambio di criptovalute ha aggiunto che la lista è soggetta a modifiche nel tempo a seconda dei cambiamenti nelle politiche dei paesi e dei tipi di prodotti disponibili per i trader nelle rispettive giurisdizioni.

Huobi ha vietato ai trader cinesi di usare i derivati pochi giorni dopo aver ridotto la leva che potevano utilizzare da 12x a 5x. L’exchange ha vietato il trading di derivati legati alle criptovalute anche ai nuovi utenti cinesi.

Le restrizioni giungono a seguito dell’adozione di misure restrittive sulle attività in criptovaluta da parte del governo cinese. Il governo del Sichuan ha vietato le attività di mining delle criptovalute tagliando la fornitura di energia alle principali mining farm della regione.

In seguito la People’s Bank of China (PBoC) ha chiesto alle banche e alle società di pagamento cinesi di stare alla larga dalla gestione delle transazioni in criptovaluta. Alcune banche lo hanno già fatto e hanno emesso un avviso ai loro clienti di cessare le transazioni in criptovaluta.

Il divieto per i clienti del Regno Unito potrebbe essere dovuto ai problemi di Binance con la Finance Conduct Authority (FCA). La FCA ha emesso un avviso a Binance poiché non ha il permesso di svolgere attività regolamentate nel paese.

Etichette:
Questo sito utilizza dei cookie per personalizzare contenuti e annunci, per fornire funzionalità tramite i social media e per offrirti una migliore esperienza. Continuando a navigare sul sito o cliccando "OK, grazie" accosenti all'uso dei cookie su questo sito.