I legislatori spagnoli ricevono criptovaluta per dimostrare i pagamenti

Il progetto ha lo scopo di incoraggiare l’adozione di criptovalute

Immagine del palazzo del Congresso dei Deputati, Spagna
La Spagna sta lavorando costantemente all’adozione di criptovalute e altre tecnologie correlate

Tutti i 350 legislatori della camera bassa del Congresso spagnolo sono stati trattati per l’equivalente di un euro, grazie a una piattaforma decentralizzata denominata Tutellus e all’Osservatorio Blockchain, un’iniziativa dell’Unione europea (UE) per guidare lo sviluppo e l’integrazione delle tecnologie blockchain in tutta Europa.

Secondo il media spagnolo ABC, l’obiettivo del progetto è promuovere l’uso delle criptovalute nel paese. I pagamenti in criptovaluta non sono stati dati come donazioni, ma facevano parte dell’iniziativa tra le due entità.

Il fondatore di Tutellus, Miguel Caballero, ha spiegato che speravano di aumentare la consapevolezza su come le criptovalute influenzeranno la società in futuro:

“Abbiamo spiegato ai vostri onorevoli membri che siamo in un momento di profondo cambiamento nell’uso del denaro, oltre a sottolineare l’importante ruolo che le criptovalute hanno oggi”, ha detto Caballero.

Ha aggiunto che le criptovalute non erano donazioni e ha riconosciuto che alcuni membri del congresso potrebbero avere più familiarità con le criptovalute. Tuttavia, Caballero ha sottolineato che questa iniziativa apre l’opportunità a coloro che non hanno ancora avuto esperienze con le criptovalute di conoscerle finalmente.

“Con un euro digitale all’orizzonte prossimo, crediamo che i nostri deputati, in quanto rappresentanti dei cittadini, dovrebbero essere consapevoli dei vantaggi e dei rischi delle criptovalute”, ha concluso.

Prima della Spagna, anche gli Stati Uniti hanno sperimentato una situazione simile. All’inizio di ottobre, il Comitato di azione politica (PAC) della Camera di commercio digitale negli Stati Uniti ha inviato a tutti i 541 membri del Congresso $ 50 in Bitcoin.

Negli ultimi anni le banche e le istituzioni finanziarie in Spagna hanno espresso un crescente interesse per le criptovalute e la blockchain. Santander, una banca multinazionale spagnola ha annunciato la sua partnership con Ripple per la creazione di una soluzione di pagamento basata sulla blockchain. Il Banco Bilbao Vizcaya Argentaria (BBVA) ha avviato uno studio per esaminare le prove a conoscenza zero e altre tecniche crittografiche.

La Banca centrale europea ha anche annunciato i suoi piani per sviluppare un euro digitale entro il 2021 e ha pubblicato un rapporto che ha studiato gli effetti della sua presenza sul mercato al dettaglio. Il documento sottolineava che la presenza delle criptovalute “semplifica il modo di effettuare i pagamenti giornalieri, oltre ad essere un sistema più semplice e sicuro”.