I migliori ETF sui Bitcoin da tenere d’occhio nel 2021

Un ETF, o un fondo negoziato in borsa, è uno strumento finanziario utilizzato per tracciare l’andamento degli asset tradizionali: qui elenchiamo le migliori opzioni per Bitcoin e criptovalute ETF attualmente sul mercato

Immagine di un Bitcoin davanti alle lettere “ETF”
È probabile che altri ETF su Bitcoin vengano lanciati nei prossimi anni poiché i regolatori di criptovaluta diventeranno più disponibili nei suoi confronti

Le società di investimento hanno iniziato a offrire prodotti ETF per Bitcoin. La criptovaluta leader a livello mondiale, si è infatti meritata la sua posizione di un “qualcosa che è qui per restare” e, finora, ha dimostrato che i suoi critici si sbagliavano sulla questione della sua longevità. La SEC degli Stati Uniti ha mostrato una certa ostilità nei confronti di Bitcoin in passato, avendo rifiutato numerosi ETF Bitcoin dal 2017, ed è improbabile che approvi un ETF Bitcoin, almeno fino a quando la criptomoneta non avrà ulteriormente dimostrato di soddisfare il comitato.

Poiché Bitcoin e le criptovalute appaiono sempre più sui radar degli investitori provenienti da background di trading tradizionali, prodotti come gli ETF li incoraggeranno a investire in criptovaluta senza dover competere con portafogli, prelievi, depositi e la volatilità dei mercati delle criptovalute.

Tuttavia, le preoccupazioni per la manipolazione dei prezzi delle risorse digitali hanno impedito finora l’emergere di un prodotto completamente regolamentato.

Qui elenchiamo i primi 3 Bitcoin ETFS del 2020 che riteniamo possano dimostrare il loro valore nel 2021.

ETF del Bermuda Stock Exchange

Il primo prodotto ETF Bitcoin al mondo è stato lanciato alle Bermuda. Dopo che la SEC statunitense ha ripetutamente bloccato le richieste di ETF Bitcoin, la borsa valori delle Bermuda (BSX) ha lanciato la sua exchange il 18 settembre 2020.

Il fondo traccia un “portafoglio di criptovalute e asset basati su blockchain che sono tracciati dall’indice”.

Secondo quanto riferito, fino a 3 milioni di azioni di Classe E saranno disponibili per il commercio, sebbene non sia stato chiarito quali criptovalute sono tracciate dal fondo. Le azioni costeranno $1.000 ciascuna, quindi questo potrebbe non essere adatto a coloro che non hanno il capitale per assumersi il rischio e investire nel fondo.

L’amministratore delegato di Hashdex, Marcelo Sampario, ha affermato che Bermuda è stata selezionata grazie al suo ambiente normativo friendly per le criptovalute e che l’ETF “accelererà l’ingresso degli investitori istituzionali in questo segmento. È una tendenza che si fa sempre più concreta”.

Borsa valori di Gibilterra

L’altra aggiunta recente alla lista potenzialmente in crescita di Bitcoin ET è quella della borsa di Gibilterra. Chiamato “The Bitcoin Fund”, questo ETF si rivolge a investitori affermati con sede in Europa, secondo BTC Times.

Lanciato per la prima volta in Canada, dove l’ETF è attualmente negoziato, il fondo sarà ora una fonte di investimento per gli investitori europei interessati all’attuale instabilità dell’economia globale e all’aumento dell’inflazione dato che il Covid continua ad avere un impatto sull’economia globale.

Inoltre, il fondo facilita l’ingresso di investitori che desiderano esporre alcuni dei loro portafogli al mercato in crescita delle criptovalute senza dover navigare utilizzando portafogli hardware o gestire chiavi private e pubbliche.

3iQ, l’emittente del fondo alla Borsa di Gibilterra, afferma che l’ETF è uno dei primi ETF Bitcoin regolamentati al mondo ad arrivare a una borsa valori completamente regolamentata in Europa. Il CEO di 3iQ, Fred Pye, ha affermato che questo apre le porte a fondi sovrani e fondi pensione che desiderano accedere a un prodotto Bitcoin completamente regolamentato, che offra una certa sicurezza per gli investimenti al di fuori del wild west del mercato delle criptovalute.

Pye ha aggiunto che: “Essere quotati alla Borsa di Gibilterra estende la portata del Bitcoin Fund all’interno del fiorente mercato europeo delle risorse digitali e continua l’ondata di slancio che ha definito l’entusiasmante progresso di 3iQ durante la prima metà del 2020”.

Fondo di Investimento di Greyscale

Sebbene non sia strettamente un ETF, questo fondo merita di essere menzionato. Greyscale ha fatto notizia nelle ultime settimane per il suo acquisto di criptovalute da aggiungere alle sue riserve e AUM (asset under management)

Greyscale detiene attualmente l’incredibile cifra di $ 10,4 miliardi di AUM in partecipazioni crypto: poco più di un anno fa a dicembre 2019, l’azienda deteneva solo $ 1 miliardo di AUM per metterlo in prospettiva.

Alcuni di questi guadagni sono stati dovuti all’aumento del mercato delle criptovalute, ma l’accumulo effettuato dall’azienda è ancora a dir poco impressionante.

Investire nel fondo significa che gli investitori possono trarre vantaggio da un titolo piuttosto che dall’esposizione diretta ai mercati delle criptovalute.

Dei suoi prodotti offerti, Grayscale Bitcoin Trust (GBTC) rimane il più popolare per ora.