Il Brasile costituisce gruppo di lavoro per fare ricerca su valute digitali

La Banca centrale del Brasile ha reso noto che avvierà lavori di ricerca e di sviluppo della propria moneta digitale della banca centrale (CBDC)

Sede centrale del Banco Central do Brasil
Il Brasile si unisce alla corsa per lo sviluppo di una CBDC, a cui già partecipano una manciata di altre nazioni lungimiranti

Il Banco Central do Brazil ha gettato le basi per la creazione della propria moneta digitale della banca centrale (CBDC), come ha reso noto la stessa banca in un comunicato ufficiale.

La Banca ha già costituito un gruppo dedicato allo studio del settore delle criptovalute composto da 12 membri, si tratta di un gruppo intergovernativo incentrato sulla valutazione di come una CBDC potrebbe essere integrata nel sistema dei pagamenti nazionali, nonché sul possibile impatto della sua presenza sull’economia e sulla società.

Precedenti studi hanno dimostrato che il Brasile spende oltre 90 miliardi di real brasiliano (circa 16 miliardi di dollari) all’anno per garantire che ci sia una fornitura funzionale di carta moneta in circolazione. Questo rappresenta tra l’1% e il 2% del suo PIL nazionale.

Il gruppo di ricerca si concentrerà sull’esaminare quanto di quel denaro potrebbe essere risparmiato se la banca iniziasse a emettere una CBDC, e se questo sistema sarebbe vantaggioso per l’economia nazionale nel suo complesso.

Un funzionario del Dipartimento di tecnologia dell’informazione della Banca centrale del Brasile, Rafael Sarres de Almeida, ha fatto sapere che le valute digitali sono nell’agenda da tempo.

“Il tema delle valute digitali affrontato dalle banche centrali è da tempo negli obiettivi di ricerca di molte banche centrali. Quest’anno, tuttavia, si è puntato maggiormente su un approccio più pratico,” ha detto de Almeida.

Egli ha sottolineato come la Cina sia già entrata nella fase finale di sperimentazione della sua valuta digitale, così come altre autorità monetarie che hanno avviato nuovi progetti di ricerca sui CBDC.

Il Brasile lavora a un nuovo sistema di pagamento chiamato PIX, che dovrebbe essere rilasciato nel paese nel corso del 2020. Tale progetto della banca centrale consentirà agli utenti di inviare e ricevere pagamenti 24 ore su 24 in meno di 10 secondi attraverso applicazioni mobile, internet banking e bancomat.

La data ufficiale del lancio è il 10 novembre.

Il presidente della Banca centrale del Brasile, Roberto Campos Neto, ha dichiarato che PIX è in fase di sviluppo e integrerà i metodi di pagamento emergenti come le criptovalute.

“PIX nasce dall’esigenza delle persone di avere uno strumento di pagamento che sia allo stesso tempo economico, veloce, trasparente e sicuro. Se pensiamo a quello che è accaduto in termini di creazione di Bitcoin, delle criptovalute e altri crypto asset, PIX nasce dall’esigenza di avere uno strumento con tali caratteristiche”, ha spiegato Neto.

Il nuovo sistema sarà reso disponibile dalle banche a tutti gli operatori del mercato, agli istituti di pagamento e ad altri soggetti.

FOREX.com
CEX.IO
Bittrex
Uno dei più grandi scambi di criptovaluta.
Alto volume su tutte le coppie
Perfetto per acquirenti / venditori grandi e piccoli
Inizia a fare Trading