Home > News > Il gestore patrimoniale tedesco Union Investment aggiunge BTC al portafoglio

Il gestore patrimoniale tedesco Union Investment aggiunge BTC al portafoglio

Cresciuto negli ultimi mesi il numero di investitori istituzionali in cerca di esposizione al bitcoin e ad altre criptovalute

Union Investments, uno dei principali fondi di gestione patrimoniale in Germania, intende aggiungere bitcoin (BTC) ad alcuni dei suoi fondi di investimento. L’iniziativa fa parte del programma pilota del fondo, ed è rivolto agli investitori istituzionali.

La società di investimenti attualmente detiene oltre 500 miliardi di dollari di attività in gestione (AUM). Ieri ha riferito a Bloomberg che vuole aggiungere bitcoin ad un piccolo numero di fondi di investimento. I fondi saranno disponibili anche per gli investitori privati.

Secondo Union Investment, ciascuno dei fondi allocherà il 2% del portafoglio in bitcoin. Il portfolio manager Daniel Bathe, ha dichiarato che i prodotti di investimento saranno disponibili nel quarto trimestre dell'anno. Tuttavia, non c'è una tempistica stabilita su quando ciò inizierà.

Da inizio 2021 numerosi hedge fund e altri investitori istituzionali sono entrati nel mercato delle criptovalute. La Germania, in particolare, è diventata uno dei paesi leader in termini di investimenti istituzionali in criptovaluta.

La legge del paese che permette alle istituzioni di detenere criptovalute è entrata in vigore il 2 agosto. La legge consente agli investitori istituzionali, compresi i fondi pensione, di detenere una certa percentuale del loro portafoglio in bitcoin e altre criptovalute.

Il mercato delle criptovalute ha sperimentato una crescita massiccia nell'ultimo anno. Il market cap totale è ora prossimo ai 2,4 trilioni di dollari che rappresenta il suo attuale massimo storico. Bitcoin continua a dominare il mercato, con un market cap di quasi 1 trilione di dollari.

Tuttavia, il dominio del bitcoin sul mercato è andato scemando negli ultimi mesi. Il bitcoin in precedenza rappresentava oltre il 50% del market cap totale delle criptovalute. Ether e le altcoin hanno però rosicchiato una quota di mercato al bitcoin, che ora rappresenta il 41% del market cap totale delle criptovalute.

Bitcoin è attualmente scambiato sopra i 52.000 dollari, in aumento di oltre l'80% dal minimo di 29.000 dollari toccato a luglio. Ether, dal canto suo, si aggira intorno ai 4.000 dollari dopo essere sceso sotto i 2.000 dollari due mesi fa.

Etichette:
Questo sito utilizza dei cookie per personalizzare contenuti e annunci, per fornire funzionalità tramite i social media e per offrirti una migliore esperienza. Continuando a navigare sul sito o cliccando "OK, grazie" accosenti all'uso dei cookie su questo sito.