Il Leggendario Creatore Di Bitcoin Sta Tornando?

Una transazione di BTC che è stata estratta solo un mese dopo la creazione della criptovaluta ha suscitato molti dubbi sul fatto che il fondatore sia tornato.

Misterioso uomo che tiene bitcoin
Satoshi Nakamoto è scomparso subito dopo aver creato Bitcoin.

Una parte di Bitcoin che è stata estratta nel lontano 2009 è stata appena spostata, innescando speculazioni che il misterioso fondatore potrebbe essere tornato.

Il portafoglio originale conteneva monete estratte dal blocco #3654, aggiunto solo un mese dopo la creazione di Bitcoin.

Un monitor blockchain basato su Twitter @whale_alert ha rilevato il passaggio. Dei 50 BTC estratti dal blocco, 40 che erano presenti nella transazione sono stati estratti nel primo mese di esistenza di Bitcoin.

“40 BTC (391.055 USD) sono stati trasferiti da un possibile portafoglio di proprietà di Satoshi (dormiente dal 2009) a un portafoglio sconosciuto”.

I restanti 10 BTC sono stati trasferiti su un portafoglio digitale separato.

Un tweet del criptoutente Antoine Le Calvez ha sottolineato che questa è la prima volta dall’agosto del 2017 che qualcuno ha speso monete dall’inizio del 2009.

Non si sa molto su Satoshi Nakamoto, il nome dietro lo sviluppo di Bitcoin. Fu Nakamoto a creare il white paper su Bitcoin e a creare e distribuire l’implementazione di riferimento originale della criptovaluta. Inoltre, ha anche sviluppato il primo database blockchain in linea con l’implementazione di Bitcoin e registrato la prima transazione Bitcoin in assoluto.

Non è noto se questo sia il vero nome o uno pseudonimo di una persona o se Nakamoto sia o meno un singolo individuo. Alcuni credono che il nome avrebbe potuto essere condiviso da un gruppo di persone che all’epoca lavoravano alla creazione del Bitcoin.

Mentre le speculazioni stanno impazzando, potrebbe essere impossibile dimostrare che Nakamoto fosse davvero alla base di questa transazione. Non esiste una prova diretta che colleghi il trasferimento di fondi al misterioso fondatore.

La migliore ipotesi è che uno dei primi utenti di Bitcoin abbia deciso di spostare e utilizzare i fondi che hanno lasciato in sospeso per così tanto tempo. Supponendo che questo utente non abbia più avuto accesso a Bitcoin da allora, potrebbe avere tra le mani BTC del valore di $500.000.

Tuttavia, vale anche la pena notare che la comunità Bitcoin era piccola all’epoca, con solo tre persone che gestivano la criptovaluta: Hal Finney, Martti Malmi e Satoshi Nakamoto stesso.

Altre speculazioni ruotano attorno al fatto che il movimento di questi fondi sia stato forzato.