Ultime Notizie

Il PayPal africano Flutterwave implementa Ripple xCurrent per connettere l’Africa al mondo

0 Commenti

Flutterwave è un processore di pagamenti multi valuta simile a PayPal, principalmente rivolto ai commercianti. La società ha sede a Lagos in Nigeria e a San Francisco, la crypto valley statunitense. Operativa da circa due anni, favorisce il contatto commerciale tra aziende africane e il resto del mondo attraverso la sua piattaforma.

Di recente è entrata a far parte della Ripple Blockchain Network, una rete mondiale di circa 120 banche, istituti di credito e finanziari, oltre che servizi di pagamento. La società africana diviene così la prima startup in Africa ad aderire alla Ripple Network per favorire i processi di pagamento nel continente.

La startup FinTech Flutterwave è gestita da un gruppo di donne e uomini principalmente nigeriani, capeggiati dal CEO Olugbenga Agboola, che si definisce un tech nerd appassionato di tecnologia.

Flutterwave e Ripple per accelerare l’Africa

Il continente africano sta diventando una terra strategica per l’industria blockchain. Sono numerose le società impegnate con varie missioni esplorative nei paesi più attivi dell’Africa. Charles Hoskinson di Cardano (ADA) ha visitato alcuni paesi africani durante l’estate per stringere collaborazioni direttamente con i governi.

Il CEO di Civic coin Vinny Lingham è stato di recente a Johannesburg in Sud Africa per parlare a un vasto pubblico interessato alla blockchain e della eventualità che la bolla sul bitcoin potrebbe ripresentarsi.

Flutterware s’inserisce nel flusso benefico che percorre l’Africa per far accelerare le aziende e le banche con la tecnologia blockchain, l’unico bypass possibile per superare l’attuale ostacolo al commercio internazionale.

Flutterwave userà xCurrent sulla RippleNet

Implementando l’applicazione xCurrent in Flutterwave, la società potrà offrire alle banche e ad altri fornitori di servizi di pagamento una piattaforma veloce ed economica con la quale operare spostamenti di denaro dall’Africa verso il resto del mondo e viceversa.

Flutterwave sarà per gli istituti di credito della Nigeria e dell’Africa quello che Earthport è per la banca francese BNP Paribas, un servizio di terze parti RippleNet-ready.

I vantaggi per lo sviluppo dell’Africa

Spostare denaro da e verso i paesi dell’Africa non è affatto semplice: i costi dei canali tradizionali sono elevati a causa dei molteplici passaggi non standardizzati che la singola transazione deve compiere.

RippleNet diventa un canale unico di comunicazione tra più banche, dislocate in qualsiasi punto del pianeta. Gli africani emigrati all’estero potranno inviare denaro a casa sostenendo commissioni irrisorie e in brevissimo tempo.

Come funziona l’invio di denaro transfrontaliero con XRP

Spieghiamo in breve come funziona l’invio di denaro transfrontaliero con XRP.

I servizi offerti da Ripple sono xCurrent, xRapid e xVia, attraverso cui un utente invia denaro da una nazione all’altra anche se non ha comprato la criptovaluta XRP. Il sistema scambia la valuta fiat – euro ad esempio – in XRP sulla RippleNet, e prima di giungere alla banca destinataria un ulteriore processore di cambio trasforma XRP nella valuta locale.

Il processo descritto dura secondi, contro i giorni del processo tradizionale e rappresenta un vantaggio futuro anche per il valore di Ripple.

Rate this post

Aggiungi un commento

Investire è speculativo. Quando investi il ​​tuo capitale è a rischio. Questo sito non è destinato all’uso in giurisdizioni in cui la negoziazione o gli investimenti descritti sono proibiti e dovrebbero essere utilizzati solo da tali persone e in modi consentiti dalla legge. Il tuo investimento potrebbe non essere idoneo per la protezione degli investitori nel tuo paese o stato di residenza, pertanto ti preghiamo di condurre la tua due diligence. Questo sito Web è gratuito per l’utente, ma potremmo ricevere commissioni dalle società che pubblichiamo su questo sito. Clicca qui per maggiori informazioni.