Il prezzo di Bitcoin salirà sopra i 12.000 USD? Teoria dei beni rifugio e dell’oro digitale

L’irregolare andamento storico del prezzo di bitcoin di recente ci ha riservato alcuni interessanti colpi di scena. La criptovaluta è salita poco sopra la barriera psicologica dei 12.000 USD (circa 10,750 euro) pochi giorni fa prima di ridiscendere sotto gli 11.500 USD ancora una volta.

Il bizzarro andamento ha rinnovato l’interesse circa il prezzo che BTC potrebbe raggiungere in un prossimo futuro.

Possiamo affermare con certezza che di recente il mercato è stato più volatile che mai. Un andamento che ha portato a ipotizzare nuovi scenari su quello che potrebbe riservare il valore di bitcoin in futuro. Cosa possiamo attenderci, quindi, nella seconda metà del 2019?

Bitcoin's price remains volatile

La teoria del bene rifugio

Una percezione che sta guadagnando terreno, vuole che il prezzo del bitcoin rifletta il suo stato di bene rifugio. Secondo questa teoria, le persone considerano sempre più le criptovalute come un “luogo” sicuro in cui conservare il valore delle proprie finanze liquide.

In pratica gli investitori si liberano delle valute fiat e dall’incertezza dei mercati finanziari tradizionali. Tenendo ben a mente questo, è facile ipotizzare che il prezzo del bitcoin potrebbe salire ancora. Dopo tutto, l’acquisto di bitcoin può consentire agli investitori di eludere alcuni problemi importanti.

Tra i problemi che le criptovalute aiutano a evitare ci sono la Brexit e le guerre commerciali globali. Seguendo questa teoria, se le incertezze finanziarie e gli altri problemi globali permarranno, il valore di bitcoin è destinato a salire nel tempo.

La crescente somiglianza del Bitcoin con l’Oro

Uno dei fattori chiave della ripresa del prezzo di bitcoin risiede nella crescente somiglianza con l’oro. Potrebbe essere questa la chiave che ci aiuta a individuare il trend futuro?

Nigel Green, il quale è l’amministratore delegato di deVerde Group, ha affermato che il BTC sta acquisendo “la reputazione di oro digitale”. Parlandone con il The Indipendent, ha riferito che la valuta digitale condivide delle caratteristiche con il metallo prezioso, tra cui l’essere entrambe scarsi ed essere una riserva dove immagazzinare valore.

I dati forniti da Bloomberg, poi, mostrano come i legami tra il prezzo di bitcoin e il valore dell’oro siano aumentati. Il loro studio, infatti, evidenzia che la correlazione tra i due asset è quasi doppia rispetto a quanto rilevato solo tre mesi fa.

Nonostante ciò, bitcoin ha ancora un alto tasso di volatilità collegato a esso. Ciò significa che gli investitori possono considerarlo il miglior asset tra i due mondi. Ci sono opportunità per ampi profitti, ma c’è anche un legame più stabile con i prezzi dell’oro.

Cosa ci possiamo attendere dal prezzo del Bitcoin nella seconda metà del 2019?

Alcuni analisti ritengono che la valuta digitale potrebbe superare la soglia psicologica dei 15.000 dollari USA entro la fine dell’anno. Ciò vorrebbe dire che BTC inizierebbe ad avvicinarsi seriamente al record di valore di circa 20.000 USD, prezzo raggiunto nel dicembre del 2017.

Dal momento che il valore di bitcoin influenza l’intero mercato delle criptovalute, tutti gli occhi saranno puntati su di lui per il prossimo futuro.