Il rally di bitcoin è un falso FOMO (“Fear Of Missing Out”, paura di restare tagliato fuori) che porterà ad una brusca correzione, afferma la balena

Nelle ultime 24 ore, Bitcoin ha registrato un rialzo del 23% da circa $7700 a $9,500, ma alcuni suggeriscono che una netta correzione sia dietro l’angolo.

JOE007, la balena di spicco, è attualmente in uno scambio a breve che ha una perdita di $20 milioni di dollari, essendo entrato nel commercio a $6.800

Le exchanges spot hanno visto un forte aumento del volume, suggerendo che c’è un rinnovato interesse per il Bitcoin nel periodo che precede l’halving tra 13 giorni.

Le exchanges spot sono piattaforme che non offrono trading con leva, quindi un aumento del volume in spot è di solito un riflesso del vero slancio del mercato e del volume organico, tuttavia alcuni hanno suggerito che il rally è sproporzionato rispetto al volume che il mercato ha visto.

JOE007, la balena di spicco, è attualmente in uno scambio a breve che ha una perdita di $ 20 milioni di dollari, entrando nel commercio a $6,800. Tuttavia, ha affermato che rimarrà messo in commercio e aspetterà che il mercato si rivolga a suo favore, aggiungendo che crede che l’attuale rally sia falso in quanto non ha abbastanza volume dietro.

Utilizzando cicli di macro-mercato, gli investitori istituzionali cercano di “intrappolare” gli investitori al dettaglio con la paura di perdere prezzi più alti. Quindi, il prezzo vede una netta inversione al ribasso, i trader vengono liquidati e gli investitori sono in grado di riacquistare sul mercato a nuovi prezzi più bassi.

Con il modello stock-to-flow che prevede $100.000 BTC entro il 2021, ci sono ancora molte opportunità per i prezzi di fluttuare ampiamente prima del prossimo anno e per Bitcoin di trovare nuovi minimi prima del dimezzamento post-rally, nel 2021, dove una valutazione di $ 100.000 battere il record assoluto di tutti i tempi stabilito nel dicembre 2017, quando Bitcoin ha sfiorato i $20.000.

La Federal Reserve potrebbe essere parzialmente responsabile della manifestazione?

È possibile che la decisione della Federal Reserve del mese scorso di stampare più USD possa aver portato all’aumento del volume dell’USD. Tether è la “moneta stabile” più popolare che ha il suo prezzo ancorato, quindi un UDST vale un USD.

Tether ha uno dei più alti volumi di negoziazione sul mercato delle criptovalute e viene utilizzato per ridurre le partecipazioni in criptovalute quando necessario, senza dover scambiare le loro partecipazioni direttamente in USD effettivi e rischiare di incorrere in obblighi fiscali o regolamentari.

Tuttavia, JOE007 afferma di ritenere che l’uso effettivo dell’USD sia quello di gonfiare artificialmente il prezzo del Bitcoin per catturare i nuovi trader che acquistano in cima alle candele verdi, come espresso nel tweet di seguito.

Se Joe ha ragione, l’imminente svendita spazzerà via molti trader che hanno creduto nella narrativa dell’halving e hanno messo i loro soldi sul mercato troppo presto.

Tuttavia, se si sbaglia, Joe vedrà una grave perdita e un duro colpo per le sue holdings in Bitcoin, anche se sembrerebbe molto improbabile che Bitcoin non riuscirà a raggiungere livelli inferiori a $7.000 nei prossimi mesi.