Il regolatore della Corea del Sud blocca l’approvazione per il gioco basato su NFT

Il gaming regulator ha detto che occorre più tempo per deliberare sulla questione

Immagine del giocatore al PC che gioca
La Corea del Sud sembra riluttante ad accogliere i giochi basati su NFT

L’industria del gioco blockchain, in Corea del Sud, è preoccupata che le autorità di regolamentazione potrebbero non essere pronte ai giochi basati su token non fungibili. La preoccupazione è sorta ieri, dopo che il GRAC, (Game Rating and Administration Committee) del paese, ha rinviato una domanda per Five Stars, un gioco basato su NTF.

Five Stars è stato sviluppato per la rete blockchain Kakao Klaytn, un gigante tecnologico sudcoreano che ha fatto notizia per le sue recenti incursioni nel settore delle criptovalute locali.

A giugno, Kakao ha ricevuto il token Klay (KLAY), emesso dalla blockchain Klaytn, tramite uno scambio di criptovaluta locale. È stato un coraggioso passo avanti per l’azienda poiché le offerte iniziali di monete (ICO) sono ancora illegali in Corea del Sud. Kakao è stato costretto a elencare KLAY a Singapore, e ha istituito filiali con sede in Indonesia per Upbit, al fine di raccogliere investimenti per il progetto.

Inews24, un notiziario online sudcoreano, ha riferito che il GRAC ha preso la decisione di temporeggiare prima di emettere una valutazione per il gioco. Il GRAC non ha ancora fornito una ragione ufficiale sul motivo per cui ha ritardato l’attuazione.

Tuttavia, i media postulano che una probabile ragione del ritardo sia la legge sui pagamenti speciali, che dovrebbe essere attuata il prossimo anno nel 2021. La nuova legislazione si baserà sulle norme relative all’antiriciclaggio (AML) per i servizi finanziari, tra cui criptovalute.  Secondo alcune voci, potrebbe essere necessario basare i giochi su token NFT, per implementare la procedura KYC, in modo che gli utenti possano fare trading tra loro in futuro.

La legislazione locale stabilisce che il GRAC deve assegnare una valutazione a tutti i videogiochi creati da aziende sudcoreane, indipendentemente dal fatto che siano online o offline, prima di essere rilasciati al pubblico.

Non è la prima volta che un gioco costruito sulla blockchain ha riscontrato problemi con la sua approvazione da parte del regolatore del gioco. Infinity Start, un gioco relativo agli NFT prodotto da un’azienda locale, la NodeBrick, non è riuscito a ottenere l’ok da parte del GRAC nel 2019.

iNews24 ha riferito, inoltre, che SkyPeople, lo sviluppatore di Five Stars, ha presentato la sua offerta per l’approvazione del rating al regolatore più di un mese fa e ha ottemperato a più richieste per fornire al GRAC più dati sulle loro funzioni blockchain.

Il GRAC richiede solitamente 15 giorni per elaborare ed emettere valutazioni.

Mentre la società sta ancora combattendo per dare soluzione a questo caso, SkyPeople ha descritto il processo come “frustrante” , in quanto il regolatore ha affermato che fosse necessario più tempo per deliberare invece di rifiutare completamente.