Il Sudafrica si avvia a regolamenti più severi in materia cripto

Un consulente esperto ritiene che l’adozione costante della criptovaluta nel paese sarà presto regolata dalle tasse cripto

Immagine di una veduta aerea di Cape Town, Sud Africa
Il Sudafrica attualmente non ha una legislazione specifica per i guadagni fiscali sulle criptovalute

Secondo Mazars, un gruppo internazionale di contabilità e consulenza, la crescita del settore delle criptovalute in Sud Africa sarà integrata da tasse più severe nel prossimo futuro.

Negli ultimi cinque anni, il paese è diventato uno dei più importanti utilizzatori di criptovaluta al mondo, con circa il 13% dei suoi utenti Internet che già possiede o utilizza criptovaluta.

Poiché il volume degli scambi settimanali da Bitcoin sudafricano a ZAR si avvicina a R30 milioni, la società di consulenza ritiene che sia lecito aspettarsi che il South African Revenue Service (SARS) sia a conoscenza dei guadagni realizzati dai contribuenti sudafricani che commerciano in criptovalute.

Wiehann Olivier, partner della divisione di audit di Mazars, in Sudafrica, ritiene che esistano diverse tecniche che potrebbero essere implementate dalla SARS per quanto riguarda la tassazione diretta delle criptovalute.

Ha sottolineato il fatto che le criptovalute potrebbero essere utilizzate come mezzo di elusione fiscale perché sono state create per consentire transazioni peer-to-peer senza interruzioni, anonime e affidabili tramite Internet.

Olivier osserva che mentre la SARS dipende attualmente dall’onestà dei contribuenti sudafricani per inserire i loro guadagni sulle criptovalute come parte del loro reddito imponibile, ci sono anche molti modi per nascondere questi beni.

Gli investitori possono scegliere di archiviare le proprie criptovalute in portafogli di carta, rinunciando a custodi come gli exchange in modo che sia difficile tracciare i loro movimenti e confiscare queste criptovalute.

“C’è anche la possibilità di fare affidamento su specchietti per le allodole. Diversi tipi di criptovalute possono essere scambiate tra loro e passate attraverso una serie di portafogli e indirizzi di chiavi pubbliche per tentare di confondere le attività di trading e di evadere le tasse.” ha ulteriormente elaborato.

“La SARS non ha ancora rilasciato alcuna legislazione specifica sulla tassazione delle criptovalute, oltre al fatto che i contribuenti devono includere tutti i guadagni realizzati dal commercio di criptovalute nel loro reddito imponibile. Tuttavia, riteniamo che la SARS pubblicherà nuove normative nei prossimi anni per avere un focus più specifico su queste risorse digitali”.

Uno di questi interventi potrebbe comportare l’introduzione di regolamenti che imporrebbero a tutti gli scambi di criptovaluta in Sud Africa di condividere le informazioni con la SARS.

Olivier ha affermato che già da ora le aziende dovrebbero iniziare a prepararsi per una regolamentazione più rigorosa delle risorse digitali. Ciò aiuterebbe le aziende di criptovaluta a farsi strada nell’implementazione di tali interventi nei prossimi anni.

“La regolamentazione delle risorse digitali in Sud Africa potrebbe persino offrire interessanti opportunità di business per molti imprenditori e aziende”, ha dichiarato Olivier.

FOREX.com
CEX.IO
Bittrex
Uno dei più grandi scambi di criptovaluta.
Alto volume su tutte le coppie
Perfetto per acquirenti / venditori grandi e piccoli
Inizia a fare Trading