In che modo la tecnologia blockchain può aiutare il mondo a riprendersi da Covid-19?

Dal momento che le notizie sul nuovo coronavirus dominano il mondo dei media ed è la prima preoccupazione per tutti, è difficile pensare ad altro. Ma è possibile guardare oltre la crisi cosa potrebbe aiutarci per condurci fuori. Qui, presentiamo alcuni piccoli ma significativi contributi in cui la tecnologia blockchain potrebbe aiutarci lungo il percorso della ripresa.

Lavorare ovunque, dovunque siamo!

Una pandemia globale è terrificante per tutti. Essa non fa discriminazione tra sessi, razza o classi sociali. Mentre uniamo i nostri sforzi nel tentativo di arginare la diffusione di questa malattia, gli innovatori e le menti creative di tutto il mondo escogitano costantemente modalità per farci tornare alle nostre vite normali.

La soluzione più ovvia che la blockchain fornisce risiede in quella per cui è stata inizialmente progettata: un sistema di pagamenti globale e peer-to-peer.

La tecnologia blockchain non ha certamente il potere di ripulire il pianeta da questo patogeno mortale, ma può aiutarci a gestire le attività. La capacità di effettuare pagamenti digitali senza attriti da un capo all’altro del mondo a una frazione del costo imposto dai sistemi tradizionali, potrebbe essere un’ancora di salvezza per alcune aziende che stanno iniziando a soffrire, piegate dalla crisi economica causata dal virus.

Naturalmente c’è anche l’uso del denaro contante, ma il virus della malattia Covid-19 ha dimostrato di vivere sulle superfici per diverse ore ed è questa caratteristica che è stato uno dei fattori scatenanti principali della sua rapida diffusione. Penso che tutti ci sentiamo meno inclini a toccare qualsiasi superficie quando siamo fuori casa, e l’idea di scambiare il denaro contante con altre persone ci apparirà repellente nella maggior parte dei casi.

Ci sono altri modi che consentono alla blockchain di aiutarci al meglio. Esso fornisce un ambiente sicuro per lo scambio di molto più del denaro. Esso è un mezzo di condivisione delle informazioni tra paesi che non è vulnerabile alla manipolazione.

Mentre le nazioni continuano a combattere il virus all’interno dei loro confini, esiste la possibilità che potenziali scoperte nel campo della ricerca non vengano condivise in tempo, o con tutti coloro che ne hanno l’esigenza. Configurando una blockchain per essere usata da scienziati e laboratori di ricerca medica in tutto il mondo, milioni delle nostre migliori menti potrebbero lavorare come un corpo unico per fornire risultati senza precedenti.

Questo può sembrare inverosimile ma la tecnologia blockchain consente tale livello di collaborazione globale, in cui i ricercatori di diverse aree disciplinari lavorano sui progressi reciproci, documentati in tempo reale.

Se continuiamo a guardare nel breve termine, le criptovalute permettono ad alcune società di mettere al sicuro un po’ dei loro fondi contro potenziali perdite, dato che le economie locali devono lottare per sopravvivere in una fase di chiusura prolungata. Questo potrebbe essere particolarmente utile per chi opera nel settore alimentare, del tempo libero e dei viaggi, dove il reddito è stato congelato, e i salari non sono stati ancora pagati.