Home > News > JP Morgan collabora per i pagamenti sulla piattaforma blockchain

JP Morgan collabora per i pagamenti sulla piattaforma blockchain

JP Morgan, DBS e Temasek hanno fondato una nuova società tecnologica che sfrutterà la blockchain rendendo più efficienti i pagamenti transfrontalieri

JP Morgan ha annunciato ieri che stava collaborando con la DBS ovvero la maggiore banca di Singapore e con la società di investimento Temasek, per creare una piattaforma in grado di trasformare  i movimenti di valore interbancario per la nuova era digitale.

La piattaforma sarà sviluppata dalla società tecnologica di recente costituzione Partior che, mira a utilizzare soluzioni blockchain per affrontare i comuni problemi associati ai tradizionali pagamenti transfrontalieri i quali rendono il processo lento e costoso.

Il CEO della banca DBS, Piyush Gupta, ha spiegato: “L’attuale accordo hub and spoke in riferimento ai pagamenti globali, si traduce spesso in ritardi poiché sono necessarie conferme da vari intermediari prima che un accordo venga considerato definitivo. Ciò a sua volta ha un effetto a catena e crea inefficienze nella liquidazione finale di altri beni. Sfruttando i vantaggi della blockchain e della tecnologia dei contratti intelligenti, la piattaforma Partior affronterà gli attuali punti di attrito “.

Le banche di tutto il mondo saranno in grado di utilizzare la piattaforma per fornire in tempo reale valute estere, finanza legata al trading e regolamenti di titoli Delivery Versus Payment (DVP), oltre a pagamenti transfrontalieri disponibili in più valute. Partior mira anche a sviluppare l’infrastruttura per facilitare l’insediamento istantaneo attraverso trasferimenti cosiddetti “atomici”.

JP Morgan e Temasek hanno precedentemente collaborato all’iniziativa di pagamento basata sul blockchain Project Ubin, che è stata lanciata nel 2017 dall’Autorità monetaria di Singapore per sviluppare un dollaro di Singapore in forma digitale.

Il responsabile globale dei pagamenti all’ingrosso di JP Morgan, Takis Georgakopoulos, ha aggiunto: “Riteniamo che un’infrastruttura di contabilità condivisa come la piattaforma Partior cambierà il modo in cui i pagamenti vengono liquidati e regolati, attraverso questo sistema di pagamenti all’ingrosso unico nel suo genere che si basa su una banca commerciale con moneta digitalizzata. Dopo cinque anni di partner nel Progetto Ubin, siamo entusiasti del lancio di Partior poiché segna un’altra pietra miliare per JP Morgan e per l’infrastruttura di pagamenti all’ingrosso basata su blockchain, in cui informazioni e valore possono trasferirsi in tutto il mondo in modo semplice 24 ore su 24, 7 giorni su 7. “

Al fine di raggiungere il livello di adozione necessario per trasformare il settore, Partior incoraggerà le maggiori banche ad aderire alla piattaforma offrendo un coinvolgimento attivo. La piattaforma ha anche lo scopo di supportare iniziative future e eventuali casi d’uso delle valute digitali da parte della banca centrale (CBDC).

In una prima fase, la piattaforma si concentrerà sul trasferimento di valore in USD e SGD, inizialmente solo tra banche con sede a Singapore. In futuro verranno aggiunti differenti valute e mercati.

Questo sito utilizza dei cookie per personalizzare contenuti e annunci, per fornire funzionalità tramite i social media e per offrirti una migliore esperienza. Continuando a navigare sul sito o cliccando "OK, grazie" accosenti all'uso dei cookie su questo sito.