Home > News > JPMorgan, l’adozione del Bitcoin avviene a spese dell’oro

JPMorgan, l’adozione del Bitcoin avviene a spese dell’oro

JPMorgan ritiene che la crescente adozione del Bitcoin (BTC) stia influenzando il prezzo dell’oro

Gli analisti di JPMorgan ritengono che l’ascesa di bitcoin stia danneggiando il mercato dell’oro, e la tendenza potrebbe proseguire per gli anni a venire, dato che gli investitori istituzionali versano denaro nel settore delle criptomonete.

Nikolaos Panigirtzoglou, analista di JPMorgan, ha detto a Bloomberg che da ottobre c’è stato un calo dei soldi investiti in Fondi negoziati sul mercato dell’oro (ETF). Ciò avviene in un momento in cui i Fondi istituzionali in bitcoin e in altre criptovalute si sono ingrossati. Gli analisti hanno aggiunto che il cambiamento rappresenta il trasferimento di miliardi dal mercato dell’oro verso quello BTC.

Gli analisti hanno scritto che “l’adozione del bitcoin da parte degli investitori istituzionali è solo all’inizio, mentre per l’oro la sua adozione da parte degli investitori istituzionali è molto avanzata”. Se questa tendenza dovesse continuare ad aumentare, allora avverrebbe a spese dell’oro, e il suo prezzo soffrirebbe di un vento contrario e strutturale nei prossimi anni.

JPMorgan è una delle poche banche d’investimento che prevede cambiamenti significativi nei mercati delle criptovalute e dell’oro, mentre le criptomonete diventano più popolari come classe di attività. Per rafforzare il loro punto di vista, gli analisti hanno esaminato la performance di Grayscale Bitcoin Trust. Il titolo quotato in borsa è popolare tra gli investitori istituzionali e ha ricevuto quasi 2 miliardi di USD da ottobre. In confronto, i fondi scambiati in borsa (ETF) sostenuti dall’oro hanno visto un deflusso di 7 miliardi di dollari in quel periodo.

Secondo i calcoli di JPMorgan bitcoin rappresenta attualmente circa lo 0,18% del patrimonio dei family office, mentre gli ETF in oro rappresentano il 3,3%. Le famiglie che spostano il loro patrimonio da oro a bitcoin rappresenterebbero il trasferimento di miliardi di dollari.

Gli esperti finanziari di Wall Street in passato avevano screditato bitcoin, tuttavia la maggior parte di loro ha cambiato opinione o già sta investendo nella nuova classe di attività. Investitori famosi come Stan Druckenmiller, Paul Tudor Jones e il gigante di Wall Street Guggenheim Partners hanno trasferito parte dei loro investimenti su bitcoin.

Il prezzo di bitcoin è in difficoltà dopo aver raggiunto il massimo storico pochi giorni fa. JPMorgan crede che nel breve termine è probabile che il prezzo di BTC abbia raggiunto il massimo, mentre l’oro è in una fase di recupero. Gli analisti hanno anche aggiunto che bitcoin ha perso slancio e potrebbe essere messo sotto pressione di vendita a breve termine.

Etichette: