Ultime Notizie

Con Kind Ads la pubblicità online diventa un guadagno per tutti

0 Commenti

La pubblicità online è spesso asfissiante, ma senza non potremmo avere tante preziose informazioni in forma gratuita. E se le cose cambiassero nel prossimo futuro grazie alla tecnologia blockchain? Kind Ads propone una nuova piattaforma che migliora la qualità dei contenuti pubblicitari e trasforma l’advertising web in guadagno per tutti.

Kind Ads pubblicità online decentralizzata

La soluzione di Kind Ads

Kind Ads sviluppa già da alcuni anni una piattaforma che sia un ponte di congiunzione migliorato tra publishers, advertisers e utenti. Kind Ads app sarà un servizio decentralizzato di push notification, un nuovo modo di inviare messaggi pubblicitari alle persone più remunerativo degli obsoleti e fastidiosi pop-up e pubblicità display.

Il Kind Ads ecosystem garantirà qualità della pubblicità e allo stesso tempo una buona reputazione dei siti web che ospitano i contenuti pubblicitari. Il network pubblicitario decentralizzato elimina gli intermediari e pone in contatto diretto le aziende con i publishers. Il contenuto pubblicitario diventa personalizzato per ciascun dominio o gruppo di domini web.

Nell’ecosistema pubblicitario di Kind Ads c’è spazio anche per l’utente, il quale potrà guadagnare la sua porzione di denaro entrando a far parte della community.

Come funziona Kind Ads

Alla base c’è una applicazione alla quale si registrano: le aziende (advertisers) per promuovere il proprio brand; i publishers che accoglieranno la pubblicità nei propri siti web o app; gli internauti a cui la pubblicità è destinata.

Basata su tecnologia blockchain

Basando la piattaforma su tecnologia blockchain si eliminano passaggi intermedi e gli advertisers entrano in contatto diretto con i publishers potendoli così conoscere più da vicino e dare loro anche un punteggio per la qualità del loro operato. Il sistema garantisce maggiore sicurezza all’utente finale il quale non sarà più oggetto di campagne pubblicitarie fraudolente.

Eliminando gli attuali costi intermedi della pubblicità, essa costerà di meno per le aziende e sarà più remunerativo per i publishers ospitarla sulle proprie piattaforme.

Il token KIND Ads

La linfa vitale del sistema, cioè il denaro di Kind Ads, è il token Kind. La moneta interna per pagare la pubblicità e farsi pagare. Il token di scambio del tipo ERC20 generato sulla blockchain network sarà la criptovaluta necessaria per far parte dell’ecosistema. Il token si acquisterà durante la token sale e successivamente presso gli exchange di criptovalute adottanti.

Quanto si guadagna con Kind Ads

L’85% della raccolta pubblicitaria è destinata ai publishers. Il restante 15% viene allocato da Kind Ads per remunerare gli utenti ed i partners della app. Quindi nel 15% c’è anche la parte per l’internauta che di solito è costretto a subire la pubblicità online senza ottenerne alcun beneficio economico.

Kind Ads ICO

Una Kind Ads ICO non è prevista. Per la realizzazione del progetto la The Leadchain Foundation ha già tutti i fondi a disposizione per dare vita all’iniziativa imprenditoriale con la quale fare breccia nelle spesse mura erette dai giganti della pubblicità online come Google e Facebook.

La startup ha attratto una dozzina di launch partners tra i quali ci sono global publishers di livello internazionale. I partners saranno annunciati nei primi mesi del 2018.

Roadmap di Kind Ads

La roadmap di Kind Ads non ha tra le sue tappe una fase di token sale, il progetto ha già il suo hard-cap ed ha un team di sviluppo capace. Il team è all’opera con gli exchanges per far listare il token KIND su di essi, come scritto su Telegram.
In breve ecco le tappe della roadmap.

Q1-2018. The Leadchain Foundation presenta i partners che supportano il progetto e che hanno scelto di essere parte del Kind Ads Ecosystem. La prima applicazione ad essere implementata sono le push notifications. Il servizio sarà attivato grazie alla partnership con subscribers.com servizio dedicato alle push notification.

Q2-2018. Implementazione di una funzionalità che consente ai consumatori di usare il token KIND per disattivare la pubblicità di Kind Ads Ecosystem. Gli advertising partners possono ora accedere allo score dei publishing partners anonimamente per decidere se affidargli uan campagna pubblicitaria.

Q3-2018. Publishers e utenti guadagnano ricompense dall’essere attori protagonisti dell’ecosistema Kind Ads. Lancio della piattaforma email individuale per mettere in contatto diretto gli advertisers con una audience di riferimento controllata.

Q4-2018. Lancio della piattaforma Chatbot, che abilita gli advertisers ad inserire annunci personalizzati nei chatbot dei publishers di fiducia. Nuovi publishers possono aggiungersi partendo con il punteggio assegnato dal Kind Ads Score.

Q1-2019. Lancio della piattaforma per i partner che abilita terzi a implementare proprie applicazioni nell’ecosistema.

Q2-2019. Da qui in poi si guarda verso un futuro tutto da scrivere, in cui il Kind Ads Protocol sarà un channel agnostic advertising ecosystem. Un luogo sicuro e protetto per tutti, dove la pubblicità diventa un beneficio per tutti.

I volti dietro Kind Ads: il team ed i consulenti

Diamo un volto ed un nome al team esecutivo di Kind Ads. Sono tre le menti del progetto e lavorano insieme da tempo impegnati in attività imprenditoriali del settore marketing online.

Il team

Saulo Madeiros, CEO e Cofondatore di Kind Ads, è il fondatore della NPBR International Ltda impegnata nel settore del marketing come agenzia. La NPBR le aziende a spendere 100 milioni di USD in marketing ogni anno.

Rafael Mayrink, COO e Cofondatore di Kind Ads è il direttore delle operazioni presso la NPBR International Ltda.

Jaime Sanchez è il CTO di Kind Ads è un full stack developer. IT professional con oltre 20 anni di esperienza, ha lavorato 12 anni alla Microsoft aiutando compagnie di alto profilo dell’America Latina a creare architetture cloud scalabili.

I consulenti

Il consulente di spicco di Kind Ads è indubbiamente il guru del marketing online Neil Patel, co-founder di Carzy Egg, Hello Bar, KISSmetrics, fondatore di Quicksprout. Dietro alcune campagne di successo di Amazon, NBC, GM, Viacom e HP c’è la sua firma.

Nella squadra di Kind Ads ci sono consulenti ed anche evangelist per consegnare a tutti una nuova parola riguardo al futuro: Saber Aria, Trevor Koverko, Nadav Dakner, Jay Westerdal, Jonathan Constedt, Eric Siu, Caio Beleza.

Team Kind Ads

Il white paper di Kind Ads

Per ora il progetto è raccolto nel whitepaper Kind Ads, un ebook di approfondimento dove troverai la roadmap integrale della app. Entro la fine del 2018 è atteso il lancio della email platform e della chatbot platform. Due metodi di fare pubblicità che serviranno a costruire una audience per i publishers. Nel 2019 la app si aprirà alle software house terze, le quali potranno sviluppare proprie applicazioni per monetizzare sfruttando i canali pubblicitari di Kind Ads. Maggiori informazioni sul sito web https://kindads.io.

Con Kind Ads la pubblicità online diventa un guadagno per tutti
5 (1 vote)

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Informativa sul rischio: investire in valute digitali, azioni e altri valori mobiliari, materie prime, valute e altri prodotti di investimento derivati (ad es. contratti per differenza, “CFD”) è speculativo e comporta un elevato livello di rischio. Ogni investimento è unico e comporta rischi unici.

I CFD e altri derivati sono strumenti complessi e comportano un elevato rischio di perdita del denaro in tempi brevi a causa della leva. Valuta se comprendi come funzionano gli investimenti e se puoi sostenere l’elevato rischio di perdere denaro.

I prezzi delle criptovalute possono oscillare ampiamente e, pertanto, tali strumenti non sono adatti a tutti gli investitori. Il trading di criptovalute non è supervisionato da alcun quadro legislativo UE. La performance passata non garantisce risultati futuri. Qualunque storico di trading presentato interessa un periodo inferiore a 5 anni, salvo ove diversamente indicato, e potrebbe non essere sufficiente per prendere decisioni di investimento. Il tuo capitale è a rischio.

Facendo trading su azioni, il capitale è a rischio.

La performance passata non è indicativa di risultati futuri. Lo storico di trading presentato interessa un periodo inferiore a 5 anni, salvo ove diversamente indicato, e potrebbe non essere sufficiente per prendere decisioni di investimento. I prezzi possono oscillare al ribasso, così come al rialzo, anche notevolmente e si potrebbe essere esposti a variazioni dei tassi di cambio. È possibile perdere tutto o parte dell’importo investito. Gli investimenti non sono adatti a chiunque; assicurati di aver compreso appieno i rischi e gli aspetti legali che tale attività comporta. In caso di incertezza, richiedi una consulenza legale, fiscale e/o contabile indipendente. Questo sito non fornisce consulenza finanziaria, legale, fiscale o contabile. Alcuni link sono affiliati. Per maggiori informazioni, leggi l’Informativa integrale sul rischio e il disclaimer.