Home > News > L’11% dei giovani americani ha investito i propri assegni di stimolo in criptovalute

L’11% dei giovani americani ha investito i propri assegni di stimolo in criptovalute

Le criptovalute stanno iniziando a conquistare il cuore di alcuni giovani americani, soppiantando altri prodotti di investimento come fondi comuni ed ETF

Un nuovo sondaggio condotto dalla casa di media finanziari CNBC ha rivelato che l'11% dei giovani americani ha scelto di investire i propri assegni di stimolo in criptovalute. Questi investitori hanno scelto le criptovalute rispetto ai prodotti di investimento più tradizionali come i fondi comuni di investimento e gli Exchange Traded Fund (ETF).

La CNBC ha intervistato 5.530 adulti e ha scoperto che circa una persona su 10 negli Stati Uniti (11%) ha investito in criptovalute. Scavando più a fondo, il sondaggio ha rivelato alcune statistiche che non sorprendono considerando la natura del mercato delle criptovalute in questi primi giorni.

Il sondaggio ha rivelato che il 16% degli uomini americani ha investito in criptovalute rispetto a solo il 7% delle donne. I dati sono validi per tutti i gruppi razziali ed etnici in tutto il paese. Questo dato non è scioccante, considerando il fatto che il mercato delle criptovalute è attualmente dominato da uomini. Tuttavia, l'industria si sta impegnando affinché più donne entrino nel mercato come innovatrici, sviluppatori, commercianti e investitori.

La CNBC ha anche affermato che la percentuale di giovani e di mezza età che ha investito in criptovalute negli Stati Uniti è superiore a quella delle persone anziane. La ricerca ha rilevato che il 15% delle persone di età compresa tra 18 e 34 anni ha investito in criptovalute, mentre l'11% di quelle di età compresa tra 35 e 64 anni lo ha fatto e solo il 4% di quelle di età pari o superiore a 65 anni.

Ciò non sorprende considerando che i millennial e la Generazione Z comprendono le criptovalute più delle altre fasce di età. I baby boomer si fidano delle opzioni di investimento tradizionali come azioni, fondi comuni di investimento ed ETF rispetto alle opzioni più recenti.

In passato, la maggior parte delle persone ha investito in criptovalute per scopi speculativi. Tuttavia, il mercato delle criptovalute ha registrato una crescita enorme e ora sempre più persone credono nel suo potenziale futuro.

Di coloro che hanno investito in criptovalute, il 60% ha dichiarato di averlo fatto perché crede nel potenziale di crescita a lungo termine, mentre il 44% è fiducioso in una crescita elevata a breve termine. Abbiamo anche persone che hanno investito perché facilita loro il trading (33%) e altri che lo hanno fatto per l'entusiasmo di investire (26%).

Il mercato delle criptovalute ha attirato l'attenzione di milioni di persone in tutto il mondo nell'ultimo anno, con Bitcoin che ha raggiunto un massimo storico di quasi $65.000 ad aprile. Il numero di investitori è in aumento nonostante il mercato delle criptovalute abbia vissuto un ciclo ribassista tra maggio e luglio.

Etichette:
Questo sito utilizza dei cookie per personalizzare contenuti e annunci, per fornire funzionalità tramite i social media e per offrirti una migliore esperienza. Continuando a navigare sul sito o cliccando "OK, grazie" accosenti all'uso dei cookie su questo sito.