Ultime Notizie

La banca degli USA PNC Bank adotterà la RippleNet per i pagamenti transfrontalieri

0 Commenti

La banca statunitense PNC Bank, tra i primi dieci istituti bancari del paese a stelle e strisce, sceglie la RippleNet per i pagamenti transfrontalieri in tempo reale. Gli otto milioni di clienti della banca, distribuiti in 19 stati, possono ora ricevere pagamenti da banche estere in tempo reale e a costi ridicoli. Il beneficio maggiore riguarderà le piccole imprese e le grandi aziende che hanno un conto presso la PNC Bank.

Ripple Inc. può così festeggiare il superamento delle 100 istituzioni finanziarie aderenti alla rete di pagamenti decentralizzata.

La banca commerciale dell’Arabia Saudita sulla RippleNet

La notizia che la National Commercial Bank dell’Arabia Saudita si sia aggiunta ai clienti Ripple, unita alla notizia sulla partnership commerciale con PNC Bank, sono state artefici di un exploit del prezzo di Ripple nei giorni scorsi. La criptovaluta XRP ha superato il +40% in due giorni appena, portando la moneta digitale sopra i 50 centesimi di dollaro: un valore che non si registrava da giugno.

Nonostante il calo giornaliero del 15%, le attese restano più che positive e possiamo attenderci un periodo di forti acquisti di ripple nei prossimi giorni.

Ritornando alla banca commerciale dell’Arabia Saudita, va aggiunto che il paese è una delle più grandi fonti di rimesse di denaro del mondo. Secondo i dati della Banca Mondiale, 37 miliardi di dollari di rimesse sono usciti dal paese ad opera di circa 10 milioni di lavoratori stranieri. La banca commerciale, la più importante del paese, sarà operativa sulla rete entro la fine del 2018.

Ripple è presente nei cinque continenti

Ripple Inc. raggiunge ad oggi 40 nazioni in rappresentanza dei cinque continenti. Le nuove vie di pagamento aperte in poco più di un anno coprono il Nord e il Sud America, l’Asia, l’Africa, l’Europa e l’Oceania.

Contiamo più di 50 paesi, se consideriamo che il colosso bancario giapponese MUFG adotta la RippleNet nelle migliaia di filiali dislocate in tutto il mondo.

Secondo i dati forniti da Ripple, le economie emergenti hanno movimentato oltre 600 miliardi di dollari USA in rimesse nel 2017. Ecco perché Ripple si espande con interesse nei continenti in fase di sviluppo e cerca clienti in Malesia, Vietnam, Indonesia, Sri Lanka, Bangladesh e Nigeria.

Ripple. Quali sono le previsioni per il 2019?

Ne avevamo già parlato di recente delle previsioni Ripple (XRP) per il 2019. L’espansione della società di San Francisco è iniziata infatti solo nel 2017; le aziende hanno dapprima compreso le effettive potenzialità della tecnologia, quindi le banche hanno appoggiato la rivoluzione blockchain adottandola.

Senza quasi accorgercene RippleNet sta diventando la rete di pagamenti transfrontalieri, il sistema decentralizzato unisce banche dalla storia e dalle tecnologie diverse tra loro su un unico grande corridoio mondiale. In pochi anni, o forse mesi, SWIFT il principale fornitore al mondo di servizi di messaggistica finanziaria sicuri, potrebbe essere costretto a reinventarsi. Un bonifico internazionale SWIFT può costare anche e impiegare giorni prima di giungere a destinazione, mentre un pagamento su RippleNet impiega secondi e costa pochi centesimi.

 

La banca degli USA PNC Bank adotterà la RippleNet per i pagamenti transfrontalieri
Rate this post

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami

Informativa sul rischio: investire in valute digitali, azioni e altri valori mobiliari, materie prime, valute e altri prodotti di investimento derivati (ad es. contratti per differenza, “CFD”) è speculativo e comporta un elevato livello di rischio. Ogni investimento è unico e comporta rischi unici.

I CFD e altri derivati sono strumenti complessi e comportano un elevato rischio di perdita del denaro in tempi brevi a causa della leva. Valuta se comprendi come funzionano gli investimenti e se puoi sostenere l’elevato rischio di perdere denaro.

I prezzi delle criptovalute possono oscillare ampiamente e, pertanto, tali strumenti non sono adatti a tutti gli investitori. Il trading di criptovalute non è supervisionato da alcun quadro legislativo UE. La performance passata non garantisce risultati futuri. Qualunque storico di trading presentato interessa un periodo inferiore a 5 anni, salvo ove diversamente indicato, e potrebbe non essere sufficiente per prendere decisioni di investimento. Il tuo capitale è a rischio.

Facendo trading su azioni, il capitale è a rischio.

La performance passata non è indicativa di risultati futuri. Lo storico di trading presentato interessa un periodo inferiore a 5 anni, salvo ove diversamente indicato, e potrebbe non essere sufficiente per prendere decisioni di investimento. I prezzi possono oscillare al ribasso, così come al rialzo, anche notevolmente e si potrebbe essere esposti a variazioni dei tassi di cambio. È possibile perdere tutto o parte dell’importo investito. Gli investimenti non sono adatti a chiunque; assicurati di aver compreso appieno i rischi e gli aspetti legali che tale attività comporta. In caso di incertezza, richiedi una consulenza legale, fiscale e/o contabile indipendente. Questo sito non fornisce consulenza finanziaria, legale, fiscale o contabile. Alcuni link sono affiliati. Per maggiori informazioni, leggi l’Informativa integrale sul rischio e il disclaimer.