La FDA rilascia uno studio sull’uso della blockchain per la sicurezza alimentare

L’agenzia governativa americana sta analizzando l’impatto della blockchain nel potenziare la sicurezza alimentare e la catena di approvvigionamento

Immagine di uomo che porta la spesa
La necessità di conoscere l’origine e il metodo alla base del cibo disponibile per i cittadini è stata rafforzata dalla pandemia di coronavirus

La Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti ha recentemente pubblicato uno studio intitolato “New Era per un modello di sicurezza alimentare più intelligente: approcci moderni per i tempi moderni.”

Questo studio è stato pubblicato all’inizio di questa settimana ed esamina alcune delle maggiori sfide per la distribuzione di cibo in tutto il paese, oltre a come le tecnologie intelligenti potrebbero aiutare a risolverle.

“Molti credono che vedremo più cambiamenti nel sistema alimentare nei prossimi 10 anni di quanti ne abbiamo avuti negli ultimi decenni. Gli alimenti vengono riformulati, nuovi alimenti e nuovi metodi di produzione alimentare e il sistema alimentare sta diventando sempre più digitalizzato. Alla Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti, riteniamo che i tempi moderni richiedano approcci moderni “, inizia il sommario esecutivo.

Le tecnologie trattate nello studio includono Internet of Things (IoT), blockchain, intelligenza artificiale e tecnologie di sensori. Sono analizzati in termini di capacità di fornire in quattro modi diversi: tracciabilità tecnologica, modernizzazione del commercio al dettaglio, risposta alla prevenzione e alle epidemie e cultura della sicurezza alimentare.

Blockchain è stato messo in evidenza per la sua capacità di gestire “eventi di tracciamento critici ed elementi chiave dei dati provenienti da industria e partner normativi”.

La FDA ha discusso il potenziale dell’utilizzo della tecnologia blockchain nelle loro operazioni quotidiane negli ultimi due anni. A giugno, il commissario per gli alimenti e i farmaci Stephen Hahn e il vice commissario per gli interventi Frank Yiannas hanno osservato che il coronavirus ha inferto un duro colpo al settore della catena di approvvigionamento alimentare e hanno evidenziato la capacità della blockchain di rintracciare i prodotti alimentari mentre si spostano da una parte della catena di approvvigionamento a un’altra.

L’IVM sta lavorando per consentire l’uso delle tecnologie blockchain per l’agricoltura e l’industria navale con il programma FoodTrust che hanno lanciato, insieme a Walmart. L’IBM Food Trust si rivolge a molti dei più grandi giganti della vendita al dettaglio negli Stati Uniti e utilizza la blockchain per registrare informazioni sui prodotti alimentari e per mostrarne la certificazione. I loro sforzi aiuteranno le aziende a spostarsi in modo più efficace nei punti critici, come lo stoccaggio della certificazione e il richiamo dei prodotti.

Aziende come la norvegese Kvaroy Arctic si affidano a IBM per potenziare la tracciabilità, nonché il grado di freschezza del salmone d’allevamento sostenibile proveniente dalla Norvegia. Questa pratica aiuta il Paese a sfruttare i propri prodotti da altri esportatori, evitare frodi di origine e ridurre i rifiuti.

“Questa crisi ha messo in luce alcune sfide e ha sottolineato la necessità di approcci moderni mentre rispondiamo alle esigenze uniche del nostro sistema alimentare e lavoriamo per garantire che l’approvvigionamento alimentare rimanga sicuro e forte, ora più che mai.” il rapporto spiega.

FOREX.com
CEX.IO
Bittrex
Uno dei più grandi scambi di criptovaluta.
Alto volume su tutte le coppie
Perfetto per acquirenti / venditori grandi e piccoli
Inizia a fare Trading