La filiale Walmart China collabora con VeChain per i prodotti alimentari

Sam’s Club e VeChain stanno collaborando allo sviluppo di un servizio in grado di tracciare i prodotti alimentari

Walmart in Cina
La richiesta di una catena di approvvigionamento trasparente per alimenti e altre necessità è aumentata man mano che i consumatori si preoccupano maggiormente della provenienza dei loro alimenti

Una filiale cinese di Walmart chiamata Sam’s Club ha stretto una partnership con VeChain, una piattaforma di gestione della catena di fornitura basata sulla blockchain. Collaboreranno allo sviluppo di un servizio in grado di tracciare i prodotti alimentari venduti dalla catena commerciale.

PricewaterhouseCoopers (PwC) sosterrà l’impresa, che si chiama Sam’s Club Blockchain Traceability Platform. Ha lo scopo di garantire la sicurezza alimentare e garantire una maggiore trasparenza per i consumatori in Cina.

Dal 2019, Walmart China e PwC China collaborano allo sviluppo di una piattaforma di tracciabilità sulla blockchain VeChain.

Sam’s Club è una catena commerciale esclusiva per soli soci con 26 punti vendita in Cina. Ha una base clienti stimata di oltre 2,5 milioni di persone. La catena commerciale dovrebbe lanciare da 15 a 20 nuovi punti vendita entro la fine del 2022.

L’entità commerciale sta lavorando su una versione modificata della piattaforma ToolChain di VeChain con sensori software, sensori hardware e tecnologie Internet of Things (IoT) per caricare senza problemi i dati da qualsiasi punto della catena di fornitura dell’azienda sulla blockchain.

Ciò consente ai clienti di accedere facilmente a informazioni dettagliate sull’origine dei prodotti in negozio tramite la scansione dei codici QR stampati sulla confezione di tutte le merci del Club di Sam.

Martedì, VeChain ha pubblicato un annuncio in cui faceva notare come il Sam’s Club abbia recentemente ampliato la sua gamma di alimenti premium. Ciò includeva carne, pesce, prodotti secchi e vino importati.

“Tutti i prodotti tracciati sono sottoposti a un monitoraggio continuo e rigoroso della sicurezza e all’ispezione del campionamento, in modo da garantire che i consumatori acquistino alimenti di fascia alta dalla fonte allo scaffale in maniera sicura e tracciabile.” si legge nel post.

Ha anche messo in evidenza la necessità di trasparenza dei dati quando si trattava di garantire la qualità e la sicurezza degli alimenti, specialmente nel mezzo della pandemia di coronavirus.

“Il consumo di massa e il consumo di fascia alta coesistono nell’industria alimentare e vi sono punti critici a lungo termine nel trasporto di alimenti freschi, nella selezione dei prodotti e nella trasparenza e visibilità delle informazioni sui prodotti.” ha continuato.

Lu Yang, CEO di VeChain, ha sottolineato l’importanza di associare le giuste tecnologie a beni e servizi moderni.

“La combinazione di prodotti standardizzati e strumenti personalizzati è la tendenza futura di rompere le barriere della tecnologia blockchain e delle applicazioni commerciali”, ha affermato.

A novembre 2019, VeChain ha rilasciato “Foodgates”, un sistema di tracciamento basato sulla blockchain progettato per l’industria alimentare e delle bevande.